Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Lazio, divise sexy alle infermiere: l'ultima di Zingaretti

Dalla prima pagina de Il Tempo

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

"Non siamo sexy infermiere". Scoppia il caso delle nuove divise degli operatori sanitari in Lazio: "Trasparenti, aderenti e scollacciate" con i sindacati che denunciano "materiale pessimo, camici e pantaloni non si possono lavare a oltre 60 gradi". Per approfondire leggi anche: Infermieri: "In Italia ne mancano 50 mila" Il caso, riportato da Il Tempo, riguarda le nuove divise per gli operatori sanitari di 8 Asl e 4 aziende ospedaliere del Lazio. Dove "il personale sanitario è composto per il 70% da donne e le nuove divise sono trasparenti, creando momenti d'imbarazzo per le operatrici sanitarie, alle prese anche con le inedite, abbondanti scollature, che diventano un problema quando devono piegarsi per assistere i pazienti", denuncia Laura Rita Santoro, coordinatrice territoriale del Nursing-Up Lazio. Il sindacato infermieristico ha inviato una lettera a Regione e aziende. Rilevate criticità anche sulle lenzuola per i letti d'ospedale.