Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Furti e sicurezza in casa, l'errore che aiuta i ladri. Niente nomi sul contatore elettrico: ecco perché

Jacopo Barbarito
  • a
  • a
  • a

Furti in casa, una piaga che non accenna a diminuire, soprattutto nella stagione invernale. Ma c'è un dettaglio a cui prestare attenzione per non favorire i ladri e che spesso viene sottovalutato. Il contatore elettrico. Perché? Semplice: molto spesso, soprattutto in condomini, palazzine o strutture con più abitazioni, si usa apporre una targhetta col proprio nome per identificare il proprio contatore, oppure scriverlo direttamente con penne o pennarelli. Sbagliato! In questo modo si favoriscono i ladri, poichè normalmente l'accesso alla cabina o al locale dei contatori è libero, per favorire i controlli e le letture, i malviventi se vogliono colpire il vostro appartamento o abitazione avranno vita facile nell'identificare il vostro contatore, staccare la corrente e agire indisturbati. Senza corrente, ad esempio, sarà più facile neutralizzare impianti di allarme, telecamere interne o accendere luci. Il consiglio è quindi di rimuovere ogni targhetta o scritta identificativa o usare, altrimenti, un piccolo segno o altro elemento riconoscibile solo a voi. Leggi anche: I dieci errori da evitare sui social network per non spianare la strada ai ladri