Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Piazza Fontana, 50 anni fa la strage che cambiò l'Italia: ecco cosa successe a Milano

Mauro Barzagna
  • a
  • a
  • a

12 dicembre 1969-12 dicembre 2019: sono passati 50 anni dall'attentato che alle 16,37 di quel tragico venerdì seminò morte alla Banca Nazionale dell'Agricoltura, in piazza Fontana, nel centro di Milano, causando 17 morti e 88 feriti. Vittime alle quali si aggiunse il ferroviere anarchico Giuseppe Pinelli, fermato a Milano poche ore dopo la strage e morto tre giorni dopo, precipitando in circostanze mai chiarite dalla finestra al terzo piano del commissariato di polizia. Quella strage è una ferita ancora aperta e dolorosa non solo per le famiglie delle vittime, ma per l'Italia intera visto che l'attentato - dopo tre processi nati e subito rinviati, tre sentenze di primo grado, quattro appelli e tre pronunciamenti della Cassazione - è rimasto senza colpevoli. La bomba, realizzata con 7 chili di esplosivo collegati a un timer, esplose al centro del grande salone dove, ogni venerdì, si incontravano imprenditori agricoli e piccoli agricoltori per concludere trattative legate alla propria attività. Per non dimenticare, in occasione dei 50 anni della strage, in piazza Fontana sono state collocate formelle con i nomi delle vittime. In piazza Segesta è stato piantato un albero in ricordo di Giuseppe Pinelli.