Rubicondi: "Lavoro, ricostruzione e verde"

Regionali

Rubicondi: "Lavoro, ricostruzione e verde"

31.10.2019 - 17:39

0

Settemila voti alle ultime Europee. Il partito comunista corre per le Regionali con il candidato Rossano Rubicondi.
Rubicondi, perché ha deciso di candidarsi? 
“Me lo ha chiesto il partito comunista. Durante la battaglia contro Concorsopoli e dopo la mia fuoriuscita dalla Cgil mi hanno visto come la persona giusta per tenere botta contro le armate del Pd e della Lega”.
Qual è la sua ricetta per rilanciare la regione?
“Lavoro di qualità, ricostruzione e sanità. È ora di smetterla di gettare i soldi della Regione nel cestino, con tirocini e Garanzia giovani: basta lavori sottopagati, per giovani sfruttati a norma di legge con stipendi da fame. Se saremo eletti non daremo soldi a tutte le aziende, ma solo a quelle che li meritano: che rispettano i contratti, dove non si verificano infortuni, in cui i sindacati non sono ostracizzati”.
Rubicondi, come si crea lavoro?
“Penso al piano regionale che era stato un cavallo di battaglia della Cgil per creare ‘lavoro buono’. Faccio un esempio: nei giorni scorsi a Monteleone è bastata una pioggia battente per creare danni ingenti. C’è un territorio da salvaguardare e per questo c’è da rilanciare l’Agenzia forestale regionale che, attraverso l'assunzione di personale, va rinforzata per salvaguardare il territorio. Ormai non ci sono più i contadini a fare manutenzione”.
Parliamo di ricostruzione.
“Una situazione vergognosa con un rimpallo di responsabilità tra Regione, Commissario e Stato. Non è stato fatto nulla in tre anni: è questo il marchio della vergogna che si porteranno sempre dietro”.
Ha lasciato la Cgil dopo l’esplosione di Concorsopoli: come può cambiare passo la sanità?
“Facciamo un’azienda unica: tagliamo figure apicali e dirigenti e assumiamo i mille lavoratori che servono, fra medici, infermieri e Oss. I concorsi, se irregolari, vanno annullati e rifatti. Mi chiedo perché gli operatori socio-sanitari, nonostante la graduatoria a scorrimento, continuino a essere assunti a tempo determinato. Magari chi è in graduatoria non risponde ad alcuni criteri politici…”
Come comunisti quanto siete preoccupati della Lega che traina il centrodestra?
“Va combattuta sui temi concreti. Ma c’è un’altra questione: abbiamo una delle leggi elettorali regionali meno rappresentative della volontà popolare. Chi prende il 25% - 30% dei voti prenderà il 60% dei seggi: altro che legge truffa. E chi l’ha fatta? Chi ha governato fino ad ora in accordo con l'opposizione di centrodestra”.
Del travaglio del centrosinistra cosa pensa?
“Una pantomima. La mia solidarietà umana va a Fora. Ne hanno trovato uno quasi a tempo scaduto: non importa se in passato ha appoggiato il centrodestra. Importa solo ritrovarsi sotto il finto richiamo del civismo”.
Che risultato si aspetta per la vostra lista?
“La nostra coerenza pagherà e sapremo conquistare anche molti voti, anche tra i delusi dei 5 stelle. Sono convinto che tanta gente si ritroverà nella mia candidatura, che va oltre il partito”.

Patrizia Antolini

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Coronavirus, Zaia: "12 casi positivi in Veneto"

Coronavirus, Zaia: "12 casi positivi in Veneto"

(Agenzia Vista) Venezia, 22 febbraio 2020 Coronavirus, Zaia: "12 casi positivi in Veneto" Il Governatore della Regione del Veneto, Luca Zaia, a conclusione di una riunione operativa sul coronavirus che si è tenuta a Marghera Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Coronavirus, Salvini: "Blindare i confini, la politica dovrebbe unirsi contro l'epidemia"

Coronavirus, Salvini: "Blindare i confini, la politica dovrebbe unirsi contro l'epidemia"

(Agenzia Vista) Roma, 21 febbraio 2020 Coronavirus, Salvini: "Blindare i confini, la politica dovrebbe unirsi contro l'epidemia" Il leader della Lega Matteo Salvini su Facebook: "Controllare, controllare, controllare. Porti, aeroporti e confini. Se qualcuno per ignoranza, per paura o per scelta politica non ha fatto e non fa tutto quello che può, ne risponderà davanti agli Italiani. Con la Salute ...

 
Coronavirus, Salvini: "Ci dicevano sciacalli, ma se ci avessero ascoltato avremmo meno problemi"

Coronavirus, Salvini: "Ci dicevano sciacalli, ma se ci avessero ascoltato avremmo meno problemi"

(Agenzia Vista) Viareggio, 22 febbraio 2020 Coronavirus, Salvini: "Ci dicevano sciacalli, ma se ci avessero ascoltato avremmo meno problemi" Il segretario della Lega Matteo Salvini parlando con i giornalisti a Viareggio: "Sono in contatto sia con Zaia che con Fontana, li ringrazio per quello che stanno facendo, non è il momento di far polemiche quindi non starò a ricordare che è da gennaio che io ...

 
Live - Non è la d'Urso: anticipazioni e ospiti del programma di oggi domenica 23 febbraio

Televisione

Live - Non è la d'Urso: anticipazioni e ospiti del programma di oggi domenica 23 febbraio

Oggi torna, molto attesa, Barbara d'Urso su Canale5. Nel programma di domenica 23 febbraio, accoglierà a Live-Non è la d’Urso l’attore turco Can Yaman, protagonista della ...

23.02.2020

Video Samanta Togni e Mario Russo: ecco i momenti più belli del viaggio di nozze tra la neve della Lapponia

Social

Video Samanta Togni e Mario Russo: ecco i momenti più belli del viaggio di nozze tra la neve della Lapponia

Samanta Togni e Mario Russo, la luna di miele è finita ma loro, in viaggio verso casa, postano su Instagram un video che racconta i momenti più belli del viaggio di nozze in ...

23.02.2020

Mariano Di Vaio, cena in famiglia a base di spaghetti ma senza posate. La foto che fa divertire i follower

Social

Mariano Di Vaio, cena in famiglia a base di spaghetti ma senza posate. La foto che fa divertire i follower

Mariano Di Vaio, la cena del sabato sera in famiglia si fa divertente. L'influencer umbro posta su Instagram una foto mentre mangia un piatto di spaghetti insieme alla moglie ...

23.02.2020