Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

La rabbia di Fora: "Scelta del candidato, ci sono elementi incomprensibili"

Alessandro Antonini
  • a
  • a
  • a

La scelta del candidato di Pd e Cinquestelle in Umbria? "Ha degli elementi incomprensibili". Lo dice Andrea Fora, amareggiato per essere stato scalzato, dopo quattro no di fila, dall'imprenditore nursino Vincenzo Bianconi. Fora è stato appoggiato dai Dem umbri sin dall'inizio, ha iniziato a fare campagna elettorale affiggendo in tutta l'Umbria manifesti con su scritto "Presidente". Lo stesso Pd lo ha scaricato in corsa per il veto dei Cinquestelle. E dei vertici romani. Fora sta meditando la corsa solitaria, con le tre liste civiche che lo appoggiano. Il mondo cattolico che a Perugia ha avuto un ruolo decisivo nell'elezione di Andrea Romizi, con la lista Progetto Perugia, ridimensionando anche la Lega, è con lui. Per ora Fora non scioglie le riserve ma il suo ultimo post su Facebook non va nel verso di quella collaborazione auspicata dal commissario Dem Walter Verini e di cui si è detto certo lo stesso Bianconi: "Sembra che la questione del candidato in Umbria volga al termine", scrive Fora. "Da parte mia ricevo da ore telefonate e messaggi di persone arrabbiate per come questa storia... si è sviluppata e anche più di qualcuno che non è contento di come sia andata a finire. Comprendo lo sconcerto: ci sono molti elementi abbastanza incomprensibili in ciò che è accaduto nelle ultime settimane e in particolare negli ultimi giorni. Per il momento mi limito a ringraziare chi, in privato ma anche qui su Facebook, hanno speso parole lusinghiere nei miei confronti". Intanto pezzi del terzo polo vanno con Bianconi. "La Sinistra per l'Umbria – spiega Andrea Caprini – sarà impegnata già nelle prossime ore nel rafforzamento della coalizione a sostegno della candidatura di Vincenzo Bianconi e nella costruzione di una lista unitaria delle sinistre umbre autorevole e competitiva”. A Bianconi si sono accodati anche i socialisti di Cesare Carini, "pur ribadendo le perplessità già espresse in queste settimane sul metodo".