Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

La scuola è pericolosa, il sindaco trasferisce 160 studenti

Jacopo Barbarito
  • a
  • a
  • a

Il sindaco di Gualdo Cattaneo, Enrico Valentini, ha disposto la chiusura della scuola “A.Capitini” a seguito dell'elevato indice di vulnerabilità sismica risultante dalle verifiche sull'istituto. I 160 alunni del plesso, che ospita la scuola primaria e le medie, saranno trasferiti in quello di San Terenziano. “A seguito dei risultati delle indagini sismiche sulla scuola - spiega Valentini - arrivati il 26 giugno, ho emesso un'ordinanza di chiusura per il rischio che presenta la struttura. Il plesso di San Terenziano, dove abbiamo destinato i 160 alunni di Gualdo Cattaneo, è costituito da tre edifici, uno adibito a scuola dell'infanzia, uno a scuola primaria e uno a scuola secondaria di primo grado. L'edificio originariamente adibito a scuola secondaria, a seguito della chiusura della primaria disposta dalla precedente amministrazione dopo il sisma 2016, attualmente ospita tutte le classi del plesso di San Terenziano. Dopo la situazione di emergenza che si è verificata dopo il report delle indagini di vulnerabilità del plesso di Gualdo Cattaneo l'amministrazione, di comune accordo con l'ufficio tecnico, ha affidato i lavori per la riapertura e la messa in sicurezza dell'edificio della primaria. L'affidamento è già stato effettuato e si prevede la fine dei lavori in tempo utile per la ripresa dell'anno scolastico. Insieme alla scuola e ai genitori stiamo studiando un piano dei trasporti con l'intento di garantire un tempo di percorrenza casa-scuola che non superi, nella peggiore delle ipotesi, i 40 minuti. E' stato effettuato un bando per il trasporto scolastico dove è previsto l'utilizzo di mezzi con tutti i sistemi di sicurezza per i bambini e gli autisti e ci sarà almeno un mezzo per il trasporto di bambini portatori di handicap con un impiego complessivo di 12 mezzi, più tre di scorta”.