Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Via Lattea è partita per la Svezia

Eleonora Sarri
  • a
  • a
  • a

“Non l'ho fatto per i soldi, ma per il bene della cavallina, per tutelare la sua incolumità e garantirgli un futuro ed una prospettiva di carriera agonistica in una fra le più importanti e qualificate scuderie al mondo”. Con la voce rotta dalle lacrime, Sergio Carfagna, proprietario di Via Lattea, la cavallina albina figlia di trottatoti (Gruccione Jet e Melodiass) nata lo scorso anno, il 5 aprile, all'ombra della basilica di San Francesco ad Assisi nel proprio allevamento-scuderia, non si dà pace quando vede salire la puledra “bianca” sul van che, alle ore 10,15 precise, l'ha condotta a Malmo in Svezia dalla sua nuova “famiglia”, dei numeri uno in europa del trotto, Michael Knutsson e Tristan Sjoberg (Knuttsson Trotting AB), titolari della scuderia più quotata in circolazione. Oltre un giorno e mezzo di viaggio con tappe prestabilite. “In Svezia Via Lattea sarà al sicuro in buone mani ed avrà un futuro radioso anche se non dovesse scendere in pista, eventualità in cui noi tutti però crediamo fortemente", precisa Sergio Carfagna.