Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Bambino precipitato da 5 metri, il nonno: "La ringhiera va messa in sicurezza"

Stefano Berti
  • a
  • a
  • a

Sta bene adesso il bambino veneto di 5 anni caduto dal parapetto di via Santa Maria delle Rose facendo un volo di quasi 5 metri. La famiglia venerdì è tornata ad Assisi per ringraziare i residenti della zona e per chiedere a gran voce di mettere in sicurezza quella ringhiera, "storica si, ma anche molto pericolosa". "Abbiamo passato cinque giorni in ospedale, il peggio è passato. Poteva essere accaduto qualcosa di molto grave - sono le parole del nonno Claudio, tornato sul luogo preciso della caduta, mentre il piccolo con la mamma non se la sono sentiti di arrivare fin lì - è andata davvero bene". "Mi adopererò, con tutta la nostra famiglia, affinché quella ringhiera venga messa in sicurezza - ha spiegato con determinazione -. Quel parapetto non è a norma, è troppo basso, non ha protezioni, qualsiasi bambino, e non solo, ci passerebbe in mezzo, insomma è molto pericoloso. Si è sfiorata una tragedia - ha proseguito il nonno - il comune di Assisi, presso il quale mi sono già recato nei giorni scorsi per parlare, deve assolutamente adoperarsi affinché in breve tempo sia effettuato un intervento che eviti in futuro altri incidenti".  Servizio completo sull'edizione di sabato 12 settembre del Corriere dell'Umbria