Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus fase 2, Maddalena Sabba: "Le parrucchiere hanno poche indicazioni, c'è bisogno di più certezze"

Sergio Casagrande
  • a
  • a
  • a

di Sergio Casagrande Maddalena Sabba collabora con la mamma Valeria alla gestione del salone di hair design Due EMME di Petrignano di Assisi e insegna all'accademia habia Sipario Hair School presso la Cap Diffusion di Ponte San Giovanni. Anche lei evidenzia come le incognite sulla fase 2 siano ancora tante e non aiutino il settore ad avvicinarsi alla ripartenza: “Chi fa il nostro lavoro ha bisogno di certezze. E invece le indicazioni che si hanno sono poche. Ci stiamo procurando guanti visiere, mascherine e gel igienizzanti. Si parla di lavorare su appuntamento, ma non è chiaro se si dovrà far entrare solo un cliente alla volta o se ne potranno entrare due. O se, invece, con le dovute precauzioni e quali, ne potranno entrare anche di più”. “Per i parrucchieri - aggiunge - è molto importante conoscere subito tutte le regole che si dovranno rispettare, perché le attività spesso sono a gestione familiare e, al massimo, possono contare su pochi collaboratori. Se gli ingressi saranno contingentati occorrerà cambiare e forse allungare anche gli orari di lavoro. Magari ricorrendo anche ad aperture continuative, ripartendo i turni in maniera differente dal passato”.