Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sfonda il muro con un martello e ruba la tv del Circolo Arci

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Ladro maldestro acciuffato da due poliziotti che, con la loro auto privata, si stavano recando in ufficio per effettuare servizio notturno di volante. I due agenti, in servizio al Commissariato di Assisi, nel centro di Bastia Umbra, si sono insospettiti dalla presenza di un uomo che trasportava sulle proprie spalle un televisore di grandi dimensioni. Gli agenti, pur non avendo preso ancora servizio e a bordo di una vettura privata, hanno deciso a quel punto di fare marcia indietro e procedere al controllo del soggetto. L'uomo impugnava nella mano destra un grosso martello da carpentiere. Una volta bloccato, è stato subito riconosciuto dai poliziotti: C.E., 23 anni, originario di Assisi ma da tempo residente a Bastia Umbra, con diversi precedenti di polizia, senza una stabile occupazione. In un primo momento il giovane ha cercato di giustificarsi dicendo di essere il proprietario del televisore che stava riportando a casa dopo averlo utilizzato altrove. A questo punto gli agenti hanno deciso di andare a controllare i locali del Circolo Arci XXV aprile, poco distante. Sorprendente la scena trovatasi loro davanti. La porta in vetro degli spogliatoi era stata infranta e la parete in cartongesso che divideva gli spogliatoi dalla confinante sala tv del circolo in cui era posizionato il televisore da 50 pollici era stata letteralmente sfondata, con un foro delle dimensioni di circa un metro e mezzo verosimilmente con lo stesso martello da carpentiere impugnato dall'uomo al momento del controllo. Il giovane aveva pianificato attentamente il furto del televisore, conoscendo appieno lo stato dei luoghi. Infatti il direttore del Circolo, intervenuto sul posto contattato dai poliziotti, ha riconosciuto il televisore rubato. Il ladro peraltro è un frequentatore abituale del circolo: per lui è scattata la denuncia per furto aggravato.