Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Entra in casa dell'ex fidanzata e la minaccia con un coltello

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Un giovane pluripregiudicato, originario dell'avellinese ma da tempo domiciliato ad Assisi, si è reso responsabile di un grave episodio di violenza ai danni di una donna, che vive sola con il figlio di 13 anni, con la quale ha avuto un burrascoso rapporto sentimentale. M.F., queste le iniziali del trentenne, disoccupato e senza una dimora fissa, armato di coltello, è riuscito ad entrare nell'abitazione forzando gli infissi, nell'estremo tentativo di convincere la ragazza a proseguire la relazione. Ma la richiesta è diventata ben presto violenza: l'uomo ha minacciato la donna con il coltello, poi però ha deciso di desistere dai suoi propositi violenti, tentando la fuga facendosi consegnare le chiavi dell'autovettura della donna e il suo telefono cellulare per rendere impossibile qualsiasi tentativo di richiesta di aiuto. Il fatto è accaduto mentre il figlio di 13 anni era nella sua camera a dormire. L'uomo ha fatto perdere le sue tracce ma nelle prime ore della mattinata successiva la donna è riuscita ad invocare l'aiuto degli uomini del Commissariato di Assisi. Gli agenti hanno ritrovato l'auto a Santa Maria degli Angeli, con M.F. pronto per la fuga dall'Umbria. Il rapinatore era diretto in Austria, per cercare rifugio ed impunità. I poliziotti lo hanno però bloccato prima che riuscisse a scappare.