Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Utili in calo e zero contratti per società Grillo: "Situazione 2020 incerta"

default_image

  • a
  • a
  • a

Roma, 16 set. (Adnkronos) - di Antonio Atte

Tra una visita a Roma - dove alcuni giorni fa, a margine di una iniziativa, ha incontrato il premier Conte e il ministro Di Maio, spronandoli a proseguire l'azione di governo - e una call con il Senato, durante la quale ha blindato Casaleggio Jr e l'asse con il Pd, Beppe Grillo torna al centro della scena. E se sul fronte politico si naviga a vista, anche sul versante economico per il Grillo imprenditore il quadro resta "incerto" in questo 2020 segnato dalla pandemia di Covid 19. Stando all'ultimo bilancio depositato alla Camera di Commercio e visionato dall'Adnkronos, la Beppegrillo Srl - società con sede a Genova che "opera nel settore dei portali web" e gestisce il blog di Grillo - ha chiuso l'esercizio 2019 con un risultato positivo di 65mila 753 euro, in calo rispetto ai 73mila 238 euro dell'anno precedente. "L'andamento della gestione - si legge nella relazione che accompagna il bilancio - è stato del tutto normale, anche se nel 2019 si sono conclusi tutti i contratti". Nella parte finale del documento infatti si precisa "che al momento non ci sono contratti in essere" e "pertanto per il 2020 la situazione è incerta".

L'impresa fondata dal garante M5S dopo il 'divorzio' dalla Casaleggio (e che vede Grillo nelle vesti di amministratore unico) ha visto i ricavi salire da 230mila a 240mila 538 euro, che rappresentano i soldi ricavati dalle vendite degli spazi sul blog. L'ammontare dei costi della produzione - si legge nel testo visionato dall'Adnkronos - sale però da 128mila 49 euro a 151mila euro.

Quasi dimezzato il totale delle disponibilità liquide a fine esercizio (dai 107mila 648 euro dell'anno scorso agli attuali 54mila 464 euro). Alla chiusura del bilancio, inoltre, il patrimonio netto esistente è pari a 139mila euro (73mila 248 euro nel precedente esercizio). I debiti si attestano invece a 31mila 904 euro.

Nel suo ultimo intervento Grillo è tornato a battere su alcuni temi a lui cari, come il reddito universale: "Dobbiamo iniziare a ragionare su un reddito universale incondizionato, senza il ricatto del lavoro. Un reddito, non un piatto di minestra, è una grande battaglia insieme all'istruzione" per uscire dall'impasse economico, ha scandito il cofondatore del M5S collegato in streaming con la conferenza stampa M5S sull'energia. Poi l'appello rivolto ai suoi: "La sinistra ha poche idee, la destra non ne ha, noi ne abbiamo qualcuna. Mettiamo insieme le forze e iniziamo da questo".