La Cava di Pian de Quaglie a Gualdo Tadino

03.01.2017 - 15:08

0
Comunicato Cava Pian di Quaglie- Gualdo Tadino “Il Comune, con il sindaco Presciutti, ribadisce che andrà sino in fondo denunciando un clima a dir poco pesante e assicura che non si farà intimorire.” “Su Pian delle Quaglie - scrive Presciutti - abbiamo dimostrato con atti e fatti che non intendiamo fare sconti a nessuno. Sono situazioni datate che abbiamo fin da subito affrontato con grande determinazione e la massima trasparenza. Personalmente è mia intenzione andare fino in fondo nella ricerca delle responsabilità, andremo dritti per la nostra strada” questo quanto veniva detto il 21.07.2016 a Gualdo Tadino dal Sindaco M. Presciutti dopo denunce e ricorsi al Tar e ordinanze sospese”. Ora che la gestione delle terre soggette ad uso civico di proprietà del Comune di Gualdo Tadino, come da sentenza n. 9 del 7 marzo 2016 del Commissario per la liquidazione degli Usi Civici per Lazio, Toscana ed Umbria, è stata riconosciuta l’esistenza della Comunanza Agraria Appennino Gualdese, è stata riconosciuta la titolarità formale alla Collettività dei Naturali del Comune di Gualdo Tadino, un diritto collettivo che si articola nei due soggetti cui spetta la titolarità formale (collettività dei naturali) e la gestione del patrimonio collettivo (comunanza), ora appunto, ci chiediamo a chi spetti la gestione, il controllo la riqualificazione della Cava di Pian di Quaglie. Da quanto in nostro possesso riteniamo che venga a ricadere proprio nel territorio riconosciuto a gestione, e vigilanza della Comunanza stessa. Dai comunicati emanati dalla Comunanza e dall’agenda delle loro riunioni, non emerge alcun interesse verso il grave problema dell’inquinamento di questa cava ubicata nella Valle del Rio Vaccara, del suolo e delle falde acquifere. Intanto siamo a conoscenza che l’Amministrazione comunale, fino ad ora, si è attivata e tra Ordinanze, sospensioni del Tar, analisi dell’Arpa, corrispondenze, seppur lentamente i rifiuti si stanno rimuovendo. La Cava di Pian di Quaglie è situata nel comune di Gualdo Tadino, è stata utilizzata come discarica di rifiuti non autorizzati. Pian delle Quaglie è una cava autorizzata nel 2010 con un progetto che prevedeva il “ritombamento” mediante l’utilizzo di terre e rocce da scavo e fanghi di lavaggi, regolarmente autorizzato dalla Provincia su una porzione di cava, la ditta poteva lavorare al ritombamento solo ad una parte dell’invaso, di fatto però immetteva rifiuti sull’intera superficie. Da qui la denuncia e il sequestro per il reato di discarica abusiva da parte del NIPAF del Corpo Forestale. Seguirono necessari approfonditi, accertamenti al fine di qualificare l'effettiva natura dei rifiuti per scongiurare un eventuale inquinamento dell'area e delle falde acquifere. La cava-discarica si trova tra l'altro vicino ad un famoso sito archeologico che deve essere tutelato e salvaguardato così come anche il contesto naturalistico in cui è inserito. I campioni analizzati hanno accertato la presenza di materiale con concentrazioni sopra la soglia di piombo, arsenico e nichel. È scattata la prima ordinanza sindacale (3 giugno 2015) di rimozione ma il Tar, accogliendo il ricorso, l’ha sospesa. E’ stata quindi emessa una nuova ordinanza sindacale (e siamo al 26 gennaio 2016) nei confronti delle stesse ditte che in questo caso hanno avanzato ricorso al Tar dell’Umbria e anche in questo caso il tribunale amministrativo ha emesso provvedimento di sospensione dell’efficacia dell’ordinanza. E i rifiuti, in spregio all’ambiente e alla salute, sono restati e ancora sono li a inquinare falde e terreni. Poche informazioni ricavate dagli Atti a cui abbiamo fatto accesso: Il conteggio sui registri dell'anno 2013 evidenziano per il CER 010412 , uno smaltimento molto superiore a quello autorizzato; perchè comune, arpa , forestale , ecc non hanno controllato negli anni 2012-2013-2014 nonostante i sequestri e fideiussioni ?; assenza del MUD 2014 riferito all'anno 2013. Il Modello Unico di Dichiarazione ambientale (MUD), istituito con la Legge n. 70/1994, è un modello attraverso il quale devono essere denunciati i rifiuti prodotti dalle attività economiche, trasportati, intermediati, smaltiti, avviati al recupero e i rifiuti raccolti dal Comune, nell'anno precedente la dichiarazione. Il modello va presentato annualmente con riferimento all’anno 2015, alla Camera di Commercio competente per territorio; ogni rifiuto ha un codice CER per essere identificato e idoneamente smaltito, ogni rifiuto con il codice deve essere inserito nel Registro carico/scarico, con il suo peso e vanno fatti test di cessione, non eseguiti per certi rifiuti. Nel 2015 l’Arpa Umbria comunica il superamento delle CSC (concentrazioni soglia di contaminazione) di Piombo, Nichel e Arsenico e nel gennaio 2016 il superamento CSC relativamente per il parametro idrocarburi pesanti C>12. Un fatto nuovo, un inquinante mai dichiarato precedentemente che allarma il Sindaco di Gualdo Tadino tanto da chiede all’Arpa l’opportunità di emettere altra Ordinanza finalizzata alla rimozione e smaltimento dei rifiuti contaminatai dagli idrocarburi pesanti, ciclici, nonché l’analisi di rischio sanitario ambientale estesa a tutta l’area di riambientamento. Nello stesso mese di gennaio 2016 l’Arpa risponde :”considerando altresì che il parametro idrocarburi non è mai risultato assente, ma era già stato rilevato, anche se al disotto del valore limite…..” Gli idrocarburi ciclici sono altamante tossici e per loro non esiste affatto un Limite, non devono esserci e basta! E’ stato davvero grave non aver comunicato la loro presenza negli anni precedenti, perché ciò non avrebbe di certo determinato la sospensione da parte del Tar delle Ordinanze Comunali. Continua ancora ARPA, “L’accertamento del superamento delle CSC relativo al parametro idrocarburi >12, anche per la tipologia del materiale campionato piuttosto disomogenea sia, al momento, dovuto alla necessità di procedere ad una ulteriore rimozione dei rifiuti impropriamente smaltiti nel sito di Pian delle Quaglie, un fatto nuovo continua Arpa, per il quale pertanto soltanto il Sindaco, in qualità di massima autorità sanitaria ed ambientale sul territorio di competenza, può ritenere di disporre a carico dei soggetti interessati l’adozione di interventi atti a garantire una totale ed adeguata rimozione dei rifiuti….” . La non segnalazione della presenza degli Idrocarburi ciclici ha determinato una grave perdita di tempo, mettendo a rischio la salute dei cittadini e la tutela dell’ambiente favorendo la crescita della concentrazione degli idrocarburi alla soglia di non accettabilità! Gli idrocarburi aromatici policiclici sono composti naturalmente presenti nel petrolio o nel carbone, e dai quali possono essere prodotti a causa della loro combustione, ma essere anche liberati dalla combustione di altri substrati: rifiuti, tabacco, incenso, legna, carbonella, grassi. Gli idrocarburi aromatici policiclici sono molecole estremamente tossiche sia per l'uomo che per la fauna e la flora ambientali; sono presenti anche nell'asfalto, nel bitume e nel catrame. In parole povere, l'organismo umano viene in contatto con gli idrocarburi aromatici policiclici mediante diverse fonti: la combustione dei combustibili e della legna, lo smaltimento dei rifiuti, ma anche attraverso l'alimentazione con: materie prime contaminate a livello ambientale (dall'aria, dal terreno e dalle falde acquifere), La continua esposizione agli idrocarburi aromatici policiclici può determinare mutagenesi, quindi CANCEROGENESI,. dello stomaco, dell'intestino (tenue ma soprattutto crasso) ed anche del fegato. Dott.ssa Mara Loreti A.O. WWF Provincia di Perugia Gualdo Tadino 12.12.2016

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Trump: "Prossima settimana la più dura, ci saranno molti morti"

Trump: "Prossima settimana la più dura, ci saranno molti morti"

(Agenzia Vista) Washington, 04 aprile 2020 Trump: "Prossima settimana la più dura, ci saranno molti morti" "La prossima settimana probabilmente sarà quella più dura. Purtroppo ci saranno molti morti, molti meno di quanti non ce ne sarebbero stati senza le misure, ma ci saranno morti". Così il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, nel corso del consueto punto sull'emergenza coronavirus. ...

 
Sirene spiegate e applausi, l'omaggio dei vigili del fuoco agli operatori sanitari a New York

Sirene spiegate e applausi, l'omaggio dei vigili del fuoco agli operatori sanitari a New York

(Agenzia Vista) New York, 04 aprile 2020 Sirene spiegate e applausi, l'omaggio dei vigili del fuoco agli operatori sanitari a New York I vigili del fuoco di New York hanno reso omaggio agli operatori sanitari in prima linea per combattere l'emergenza coronavirus, fermandosi con le sirene spiegate ad applaudire fuori dagli ospedali. Fonte: Twitter Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Coronavirus, Tremonti: "Eurobond sarebbero stati soluzione maestra"

Coronavirus, Tremonti: "Eurobond sarebbero stati soluzione maestra"

(Agenzia Vista) Roma, 04 aprile 2020 Coronavirus, Tremonti: "Eurobond sarebbero stati soluzione maestra" La videovconfereza di Europa Etica dei cittadini e delle autonomie, con la partecipazione di Giulio Tremonti, del presidente di Federterziario, Nicola Patrizi, del presidente dell'associazione Guido Carli, Federico Carli e con Angelo Polimeno Bottai, presidente di Eureca e vicedirettore del ...

 
Video Elettra Lamborghini, piccolo paziente e due infermiere ballano all'ospedale Musica (e il resto scompare)
Social

Video Elettra Lamborghini, piccolo paziente e due infermiere ballano in ospedale Musica (e il resto scompare)

"Il video più bello che vedrai oggi". Esulta Elettra Lamborghini nel pubblicare un filmato sul suo profilo Instagram. E ha ragione. Si tratta di immagini molto particolari, soprattutto in piena quarantena da Coronavirus. Mostrano, infatti, un piccolo paziente dell'Ospedale Pausilipon di Napoli mentre balla in corsia insieme a due infermiere, sulle note del brano Musica (e il resto scompare), ...

 
Grande Fratello Vip 4, bacio nella Casa a pochi giorni dalla finale. Cosa fa Andrea Denver Video

Reality

Grande Fratello Vip 4, bacio nella Casa a pochi giorni dalla finale. Cosa fa Andrea Denver Video

Conto alla rovescia per la finale del Grande Fratello Vip 4. Il reality di Canale 5 condotto da Alfonso Signorini terminerà mercoledì 8 aprile e nella Casa siamo agli ultimi ...

05.04.2020

Da Noi a ruota libera, ospiti e anticipazioni di oggi domenica 5 aprile 2020 con Francesca Fialdini

Televisione

Da Noi a ruota libera, ospiti e anticipazioni di oggi domenica 5 aprile 2020 con Francesca Fialdini

Pomeriggio in tv domenicale con un appuntamento confermato. Nella nuova puntata di 'Da noi... A ruota libera', in onda oggi alle 17.35 su Rai1, Francesca Fialdini ospiterà in ...

05.04.2020

Samanta Togni contro Samuel Peron, oggi la sfida di salsa di Ballando a casa (Instagram ore 17.30)

social

Samanta Togni contro Samuel Peron, oggi sfida di salsa (Instagram ore 17.30)

Chi pensava che la sfida di Ballando a casa tra Samanta Togni e Samuel Peron fosse finita con il tango, non aveva fatto i conti con la gran voglia di danzare che hanno i due, ...

05.04.2020