Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Calcio, brutto infortunio alla caviglia per Andrea Ranocchia. Le foto

Da poche settimane al Monza, oggi gli accertamenti. L'allenatore Stroppa: "Credo sia grave"

Nicola Uras
  • a
  • a
  • a

Brutto infortunio per Andrea Ranocchia. Il calciatore umbro, 34 anni, da poche settimane al Monza, ha dovuto abbandonare il campo dello stadio Maradona a inizio ripresa - era il 48' - della sfida tra Napoli e Monza poi vinta dai partenopei 4-0. Ranocchia, in un'azione difensiva in cui cercava di evitare un calcio d'angolo, avrebbe sentito un crack alla caviglia destra che “gli è rimasta sotto, come ha spiegato poi Stroppa in conferenza. Il sospetto in casa brianzola è che si possa trattare di un infortunio che possa prevedere un lungo stop per il difensore umbro ex Inter. “Purtroppo sembra che Ranocchia sia molto grave. Abbiamo deciso di farlo tornare con noi. Farà gli accertamenti appena rientrati a Monza”, ha chiosato il tecnico dei brianzoli sempre a fine partita. Ranocchia - nato ad Assisi ma originario di Bastia Umbra - dall'1 luglio è un giocatore del Monza dopo un decennio all'Inter condito da 223 partite in nerazzurro, la fascia da capitano e lo Scudetto vinto sotto la guida di Antonio Conte che lo aveva fatto esordire, dopo la trafila nel settore giovanile del Perugia, nei professionisti a 18 anni con la maglia dell'Arezzo. In carriera ha indossato anche le maglie di Genoa, Bari, Sampdoria e Hull City oltre che - per 21 volte - della Nazionale. Nelle foto (Garofalo/Lapresse) la dinamica dell'infortunio con il piede destro che si impunta nel terreno e fa un movimento anomalo rimanendo sotto il peso del corpo.