Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terni, il teatro Verdi cade a pezzi, cadono calcinacci sulle auto parcheggiate

Giuseppe Magroni
  • a
  • a
  • a

Piovono calcinacci dalla facciata del retro del teatro Verdi, proprio davanti all'Eurospin centro, sulle auto in sosta. E' accaduto giovedì mattina intorno alle otto. Sul posto sono accorsi vigili del fuoco, carabinieri e polizia locale che hanno provveduto a transennare l'area. Ben visibili i buchi lasciati dall'intonaco caduto, sulla parte superiore della facciata, appena sotto il tetto. Difficile quantificare sul momento i danni alle auto, che il Comune comunque dovrà rimborsare. E' l'ultimo segno del degrado del teatro della città chiuso da oltre dieci anni e di cui appare ancora lontano l'inizio dei lavori di restauro. La giunta comunale aveva inviato il meta - progetto di restauro alla soprintendente Marica Mercalli per avere un parere preventivo. In settimana è arrivata una prima risposta, interlocutoria nel senso che la documentazione inviata da palazzo Spada non consente di formulare un parere. La dottoressa Mercalli mette però alcuni paletti: "Dovranno essere conservate - dice la soprintendente - le strutture ottocentesche attualmente presenti; auspicando il mantenimento del complesso con le trasformazioni subite nel corso del tempo, evitando falsificazioni e limitando l'intervento a una rifunzionalizzazione che assicuri la conservazione delle parti originarie ed il miglioramento tecnico architettonico delle parti restanti". Dunque progetto e lavori dovranno sostanzialmente limitarsi a un restauro conservativo dell'esistente.