Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

F1, dopo l'incidente Hamilton accusa Verstappen: "Opportunista". L'inglese salvato dall'Halo

  • a
  • a
  • a

Non poteva che generare polemiche l'incidente tra Lewis Hamilton e Max Verstappen. Il botto di Red Bull e Mercedes al Gran Premio d'Italia, nel circuito di Monza, si è rivelato l'episodio clou della gara. All'inizio del ventisettesimo giro Hamilton uscendo dalla corsia box è riuscito ad affiancare Verstappen proprio nel momento della staccata alla prima variante, l'olandese però ha tenuto giù il piede sull'acceleratore e, affiancati, hanno percorso la chicane sino al contatto che li ha mandati fuori strada costringendoli al ritiro. La dinamica è stata da brividi con la Red Bull che è letteralmente saltata sopra la Mercedes con Hamilton salvato dalla protezione dell'abitacolo considerando che una ruota della Red Bull ha sbattuto proprio sull'Halo, il sistema di protezione inserito da quattro anni. I due hanno avuto opinioni diverse sull'incidente nel post gara. "Avevo lasciato spazio all’esterno per Verstappen, stavo prendendo curva 1 e 2 e lui evidentemente ha perso il controllo prendendo il volo e planando sopra la mia testa. È stato sicuramente un gesto opportunistico da parte sua, sapeva che facendo quello che ha fatto ci saremmo scontrati" ha detto senza mezze misure il pilota della Mercedes, "Dopo l’incidente sento del dolore al collo e devo dire grazie all’Halo" ha aggiunto Hamilton. Di tutt'altro avviso Verstappen: "Sapevamo che saremmo stati vicini in curva 1, lui mi ha spinto a sinistra già in frenata. Io ho sterzato ma lui ha continuato a spingermi fino all’esterno. A un certo punto non c’era margine per fare la curva, è un vero peccato che sia successo. Io penso di aver fatto tutto in modo corretto. Se sono arrabbiato? No, va bene così. Sono le corse, sono cose che capitano" ha concluso l'olandese. Ulteriore pepe però lo ha messo Toto Wolff, team principal della Mercedes: "Hamilton era davanti, da Verstappen c’è stato un fallo tattico. Una penalità per Verstappen? Non lo so, devono decidere i commissari", ha aggiunto.