Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Pescara-Perugia 2-1, il Grifo si fa rimontare. Ora serve un'impresa per evitare la Serie C

Nicola Uras
  • a
  • a
  • a

Il primo round play out se lo aggiudica il Pescara (2-1). Così venerdì al Perugia - al Curi - servirà qualcosa di simile al miracolo per salvarsi e mantenere la Serie B. Il Grifo passa in vantaggio ma nella ripresa crolla e si fa rimontare, una partita specchio dell’intera stagione in altalena dei biancorossi. Oddo si presenta nella "sua" Pescara con il 3-5-2 e lasciando in panchina Iemmello (non entrerà nemmeno un minuto). Il primo tempo è del Grifo, accorto, determinato, bravo a pungere in contropiede. Qualcosa spreca ma al tramonto della frazione arriva il gol di Kouan su cross di Falzerano (40'). Nella ripresa si capovolge la situazione con il Pescara che prende le redini della partita e pareggia subito con un gol di testa di Galano (58'). Vicario tiene in piedi il Perugia che sbanda, poi il black out di Falcinelli che salta con il braccio alto sugli sviluppi di un angolo (68'): fallo e rigore - nel primo tempo era stato graziato Gyomber nonostante la Var - che la bestia nera Maniero non fallisce (settimo gol contro i grifoni). A parte Melchiorri i cambi non danno lo sprint che serve e così ora al Curi servirà la partita perfetta. Vincere non basterà perché con un gol di scarto la partita si trascinerebbe ai supplementari e agli eventuali rigori, con due invece il Perugia sarebbe salvo.