Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Stati Uniti, la devastazione lasciata dell'uragano Ida è impressionante - Fotogallery

  • a
  • a
  • a

È salito a 46 vittime il bilancio delle inondazioni causate a New York e nel New Jersey dall’uragano Ida, abbattutosi sulla costa orientale degli Stati Uniti. Particolarmente colpita New York, dove gli allagamenti di strade, scantinati e stazioni della metropolitana hanno causato la maggior parte delle vittime. Ma si contano morti anche in Connecticut, Maryland, Pennsylvania e Virginia. Centinaia di voli sono stati cancellati presso gli aeroporti di LaGuardia e JFK. Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ha chiesto all’Agenzia federale dell’aviazione (Faa) di consentire l’invio di droni alle aree colpite dall’uragano Ida per valutare i possibili danni alle infrastrutture energetiche. Lo ha riferito lo stesso capo della Casa Bianca in conferenza stampa. Biden ha inoltre fatto sapere di aver chiesto alla segretaria all’Energia, Jennifer Granholm, di utilizzare tutti gli strumenti a disposizione, incluse le riserve strategiche di petrolio, per garantire le forniture di carburanti. "Il Paese è qui per dare una mano. È questo il messaggio che ho ribadito ai sindaci, ai governatori e ai dirigenti della regione, con cui la mia amministrazione sta lavorando intensamente", ha aggiunto Biden. I viaggi sulle scene di disastri naturali sono stati a lungo una caratteristica della presidenza degli Stati Uniti. Un momento per mostrare compassione e fornire aiuti in modi che possono modellare la percezione del pubblico della leadership della Casa Bianca. Biden oggi è atteso in Louisiana, la zona più colpita dalla tempesta.