Fisica, Maiani: "Fermi con le sue scoperte ha cambiato il mondo"

All'Università Roma Tre "Lectio Magistralis" a 80 anni dal Nobel

17.05.2018 - 15:00

0

Roma, (askanews) - Figura centrale della Fisica del Novecento, Enrico Fermi con le sue teorie e le sue scoperte ha aperto la strada ai più importanti traguardi della ricerca scientifica, dai calcolatori elettronici agli acceleratori di particelle. Un'eredità la cui ampiezza si ritrova nel gergo dei fisici: fermioni, statistica di Fermi, coordinate di Fermi, sfera di Fermi sono solo alcuni esempi. Una figura che l'Accademia nazionale dei Lincei e l'Università di Roma Tre hanno voluto ricordare con la Lectio Magistralis "Enrico Fermi a ottanta anni dal Nobel" del prof. Luciano Maiani, fisico di fama internazionale, docente di Fisica Teorica alla Sapienza di Roma, già direttore del Cern di Ginevra.

Un ritratto non solo scientifico, come sottolinea il Rettore del più giovane ateneo della capitale Luca Pietromarchi:

"Siamo felicissimi come Roma Tre di accogliere una lezione con il prof. Maiani dedicata a Enrico Fermi soprattutto con la prospettiva di attirare studenti da tutti i Dipartimenti, non solo da quello di matematica e Fisica affinché possano assistere a una lezione che non è solo di Fisica ma di scienze umane in senso lato. Dove si riesca a capire quale è stato il percorso intellettuale non solo scientifico di una delle più grandi menti italiane del secolo".

Nella sua conferenza Maiani ha ripercorso la vita di Fermi e la sua attività di ricerca con il gruppo dei "Ragazzi di Via Panisperna", che portò poi al Nobel assegnato nel 1938, anno in cui in Italia vennero promulgate le leggi razziali che spinsero Fermi, e anche altri fisici, a trasferirsi negli Stati Uniti. Quindi l'era nucleare, con le scoperte che hanno aperto la strada alla fissione, per concludersi con l'eredità, quel filo diretto da Fermi ai quark.

Una figura centrale, come sottolinea Luciano Maiani:

"Fermi è stato un grande scienziato, ha cambiato il nostro modo di fare ricerca e ha cambiato anche il mondo perché la scoperta dell'energia nucleare, la possibilità di controllarla e impiegarla per la nostra società è certamente una svolta che resterà segnata nel tempo. Quindi il ricordo di questo Premio Nobel è importante anche per ricordare ai giovani l'importanza della ricerca, la bellezza della ricerca e che la conoscenza è la base della nostra società".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Champions, tutto pronto a Kiev per la finale Real-Liverpool

Champions, tutto pronto a Kiev per la finale Real-Liverpool

Roma, (askanews) - Tutto pronto a Kiev per la finale di Champions League tra Real Madrid e Liverpool. Tifosi e festa per la città, ma non mancano le tensioni, cominciate ieri con scontri tra tifoserie che ha portato a diversi feriti all'interno della capitale ucraina. E' poi arrivata anche la minaccia del terrorismo, come riporta su Facebook Interfax. L'allarme è però rientrato subito.

 
Granelli: a Ronchetto talpe M4 pronte a partire

Granelli: a Ronchetto talpe M4 pronte a partire

Milano, (askanews) - Tutto pronto a Ronchetto per la partenza delle due talpe Tbm che in 12 mesi scaveranno la tratta ovest della M4 fino a Solari. L'assessore alla Mobilità del Comune di Milano, Marco Granelli che ha partecipato all'Open Day organizzato da M4 per permettere ai cittadini di vedere le talpe e visitare il cantiere. "Oggi - ha dichiarato Granelli - è un momento importante perché da ...

 
Coree, nuovo incontro tra Moon Jae-in e Kim Jong Un

Coree, nuovo incontro tra Moon Jae-in e Kim Jong Un

Roma, (askanews) - Il presidente sudcoreano Moon Jae-In ha incontrato il leader della Corea del Nord, Kim Jong Un: lo hanno annunciato fonti ufficiali di Seoul, dopo lo storico terzo summit intercoreano di fine aprile. L'incontro ha avuto luogo nella zona demilitarizzata che divide il Sud dal Nord. La Casa Blu, ufficio presidenziale della Corea del Sud, ha reso noto che i due leader hanno avuto ...

 
La Francia in piazza contro le politiche sociali di Macron

La Francia in piazza contro le politiche sociali di Macron

Roma, (askanews) - La Francia scende in piazza contro le politiche sociali del presidente Macron. La manifestazione nella giornata della "Marea popolare", in risposta alla convocazione di una sessantina di sindacati, contro la politica di Macron. Diverse migliaia di persone hanno iniziato a sfilare da Gare de l'Est verso Place de la Bastille. Tra gli organizzatori della protesta figurano Attac e ...

 
Due Mondi tra realtà e sogno

Tutte le star del festival

Due Mondi tra realtà e sogno

Il Minotauro sarà l'opera inaugurale della 61esima edizione del festival dei Due Mondi. Il testo, ispirato al libro di Durrenmatt, è reso in musica della compositrice Silvia ...

25.05.2018

I My Mine presentano il nuovo album

I My Mine

Italo disco

I My Mine presentano il nuovo album

Venerdì 25 maggio i My Mine presenteranno al Mishima di Terni il nuovo album “83-18” che rappresenta il loro ritorno sulla scena della musica elettronica. La band simbolo ...

24.05.2018

Fumo di Londra torna a Perugia in 4k

Il film diretto e interpretato da Alberto Sordi sarà proiettato in versione restaurata al Morlacchi

Fumo di Londra torna a Perugia in 4k

Alberto Sordi in Fumo di Londra è Dante Fontana, antiquario con il negozio in corso Vannucci, a pochi passa da piazza IV Novembre. Era il 1966 e Sordi, per la prima volta ...

23.05.2018