Nella Nuvola Lavazza, la nuova casa del caffè aperta sul futuro

Il centro polifunzionale aperto a Torino nel quartiere Aurora

17.04.2018 - 11:30

0

Milano, (askanews) - Recitava così in uno storico spot degli anni 80 Nino Manfredi. Ora quello slogan è impresso a neon sui muri del nuovo quartier generale Lavazza, la Nuvola nel quartiere Aurora a Torino. Un ponte tra la storia di questo marchio, iniziata nel 1895 in una drogheria a pochi passi dalla nuova sede, e il futuro. A dieci anni dell'idea, l'edificio, che ha rigenerato un intero quartiere, ha preso vita offrendo spazi di condivisione alla città, con cui si rinsalda un sodalizio ultra centenario

"Questo sodalizio si realizza in 123 anni di storia - ha detto Marco Lavazza,

vicepresidente del gruppo - questo è solo l'ultimo capitolo di una nuova storia che vogliamo costruire con Torino, l'Italia e i consumatori di tutto il mondo. Prima è stato dato un numero bellissimo che è 27 mld di tazzine e quello francamente, è il Pil che ci interessa di più, partendo da Torino con cuore e testa in Italia".

A inaugurare il nuovo centro polifunzionale c'era tutta la famiglia Lavazza, a partire dal presidente Alberto, insieme al golden team che ha collaborato alla sua realizzazione, dall'architetto Cino Zucchi che ha firmato il progetto a Ferran Adrià anima del ristorante Condividere, da Carlin Petrini ispiratore e guida del bistrot al premio Oscar Dante Ferretti autore delle scenografie del ristorante. Ma cosa c'è in un progetto così complesso e inclusivo rispetto alla città di Torino?

"Lavazza ha voluto donare un giardino alla città, abbiamo tolto il recinto perimetrale che prima cingeva la vecchia centrale dell'Enel creando un'azienda che fosse inclusivo e non esclusivo, il museo che sarà aperto a tutti, i due ristoranti il Condividere che verrà aperto l'8 giugno e il bistrot che è già aperto adesso che sfama quotidianamente i nostri dipendenti e chi vuole venire".

Nella Nuvola Lavazza ci sono dunque le radici di questa azienda, con Carmencita e Caballero ideali accompagnatori del viaggio all'interno del museo, e il futuro di questo gruppo oggi una multinazionale presente in oltre 90 Paesi, e che pure ha scelto di restare nella sua Torino

"E' una ricerca onorica, è una Nuvola con finestre aperte sul mondo, partendo da Torino ma concentrati sul mondi dei nostri consumatori, il mondo del caffè ma rimanendo sempre coi piedi per terra pur essendo su una nuvola".

L'edificio, tuttavia, non è solo un esempio ben riuscito di rigenerazione urbana, ma è stato concepito come luogo innovativo, attento alle persone e all ambiente.

"Fin dalla progettazione, dall'idea stessa di una nuova sede ci siamo resi conto che uno dei fondamenti della nostra azienda è la sostenibilità e se lo facciamo nel nostro lavoro a maggior ragione dovevamo averla nella nostra casa abbiamo trovato il criterio leed. Puntavamo al gold ci è stato riconosciuto il platinum che è il più alto in assoluto".

La nuova casa Lavazza segna una tappa nella storia di questa azienda che, come ha ribadito a più riprese la famiglia, guarda avanti senza venire meno all'impegno di restare indipendenti e credibili. Un impegno che idealmente ora la Nuvola consegna alla quinta generazione di produttori di caffè

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Mattarella a Tbilisi: "La Georgia partner affidabile e stabile"

Mattarella a Tbilisi: "La Georgia partner affidabile e stabile"

Roma, (askanews) - "La Georgia si è dimostrata in questi anni partner affidabile, stabile, per l'Italia e per l'Unione Europea. "Ho citato i positivi punti e risultati conseguiti. A questi si aggiungono altri elementi di forza: la localizzazione strategica della Georgia, vero e proprio corridoio tra due continenti, la leva offerta dall'area di libero scambio con l'Ue, la facilità di contatti ...

 
Seoul, protesta choc con cuccioli morti: stop al massacro di cani

Seoul, protesta choc con cuccioli morti: stop al massacro di cani

Seoul, (askanews) - Protesta choc di alcuni animalisti a Seoul: si sono presentati nella centralissima piazza Gwanghwanum della capitale sudcoreana mostrando dei cuccioli morti su dei vassoi per protestare contro il commercio e il consumo di carne di cane in Asia. Sulle loro magliette la scritta "Stop al massacro di cani". Chris De Ros, presidente di "Last Chance for Animals", spiega: "Dicono che ...

 
Maradona, fan bielorussi in delirio allo stadio di Brest

Maradona, fan bielorussi in delirio allo stadio di Brest

Brest (askanews) - Ovazione e fan in delirio per Diego Armando Maradona. La leggenda del calcio è diventato presidenre della Dinamo Brest, un club della città bielorussa. Maradona si è presentato allo stadio per scoprire la sua nuova squadra.

 
Casamonica, Prestipino: "Scenario criminale di Roma molto complesso"

Casamonica, Prestipino: "Scenario criminale di Roma molto complesso"

(Agenzia Vista) Roma, 17 luglio 2018 Casamonica, Prestipino Scenario criminale di Roma molto complesso Dalle primi luce dell’alba, circa 250 militari del Comando Provinciale Carabinieri di Roma, con l’ausilio di unità cinofile, un elicottero dell’Arma e del personale dell’8° Reggimento “Lazio”, sono impegnati fra Roma e le provincie di Reggio Calabria e Cosenza per eseguire 37 misure cautelari in ...

 
Quelli dei Massive Attack

Umbria Jazz 2018

Quelli dei Massive Attack

La lunga notte dei Massive Attack all'Arena Santa Giuliana per Umbria Jazz fra tanta musica, effetti speciali e un'abbondante pioggia che non ha fermato entusiasmo e note ... ...

17.07.2018

Massive Attack: concerto bagnato, concerto fortunato

Umbria Jazz

Massive Attack: concerto bagnato, concerto fortunato

L'acquazzone che si è abbattuto per qualche minuto sull'arena Santa Giuliana di Perugia non ha scoraggiato assolutamente il popolo di Umbria Jazz e l'attesissimo concerto ...

17.07.2018

Umbria Jazz, il pubblico dei Massive Attack più forte della pioggia

Il festival

Umbria Jazz, il pubblico dei Massive Attack più forte della pioggia

Poco dopo le 22 la luna si oscura e nubi nere scatenano un acquazzone sul popolo dei Massive Attack, all'arena Santa Giuliana. Hanno partecipato in tanti, sia sulle gradinate ...

16.07.2018