Afghanistan, Onu: record di civili vittime di attentati nel 2017

Sono 605 morti e 1690 feriti: 57 attacchi suicidi, +17% sul 2016

15.02.2018 - 11:30

0

Roma, (askanews) - Quasi 2.300 civili uccisi o feriti nei bombardamenti in Afghanistan nel 2017. Un bilancio tragico. Il più alto secondo le Nazioni Unite, che hanno pubblicato la loro relazione annuale sulle vittime civili, mai registrato nel Paese.

Nel complesso, 57 attacchi suicidi e altre forme di attentato hanno causato 605 morti e 1.690 feriti, il 17% in più rispetto all'anno precedente e l'esplosione di mine e altri ordigni è stata la principale causa di morte e lesioni.

"Questa tendenza è già confermata nel 2018", ha detto il rappresentante speciale delle Nazioni Unite Tadamichi Yamamoto, ricordando i tre grandi attacchi a Kabul e quello contro Save the Children a Jalalabad di fine gennaio. "Ci preoccupa il fatto che quest'anno sarà ancora peggio se non saranno adottate misure necessarie per prevenire le vittime civili" ha aggiunto.

Secondo l'Onu, la cosa più preoccupante è l'aumento degli attacchi indiscriminati su aree densamente popolate, in particolare a Kabul, in cui si è registrato il 16% del numero totale di vittime nel 2017.

Il rapporto assegna inoltre circa i due terzi di tutte le vittime (65%) ai ribelli, (di cui il 42% ai talebani e il 10% all'Isis), il 13% alle forze governative e il 2% alle forze internazionali. Con l'aumento dei raid aerei statunitensi e afgani contro le postazioni talebane e dell'Isis, le vittime non volute o causate da errore sono aumentate del 7% rispetto al 2016.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Appendino a San Pietroburgo: via subito sanzioni a Russia

Appendino a San Pietroburgo: via subito sanzioni a Russia

San Pietroburgo, (askanews) - Le sanzioni alla Russia vanno eliminate al più presto perché per le aziende italiane hanno rappresentato un danno notevole. E stato questo il messaggio arrivato dal Forum economico di San Pietroburgo dove è stata ospite la sindaca di Torino, Chiara Appendino, esponente del Movimento 5 Stelle che, insieme alla Lega, ha proprio lo stop alle sanzioni alla Russia tra i ...

 
Governo, Starace: calo mercati fisiologico, non vedo fine Europa

Governo, Starace: calo mercati fisiologico, non vedo fine Europa

San Pietroburgo, 25 mag. (askanews) - La flessione dei mercati rispetto al governo nascente è "fisiologica". Il numero uno di Enel, Francesco Starace, non vede con particolare preoccupazione quello che sta succedendo, perchè non sarà la fine dell'Europa. Si tratta piuttosto di aspettare e di vedere che direzione il nuovo esecutivo vorrà prendere. "Non sono particolarmente preoccupato - ha detto ...

 
Libia, Dengov: prematuro indicare ora i tempi per le elezioni

Libia, Dengov: prematuro indicare ora i tempi per le elezioni

San Pietroburgo, (askanews) - Per la Russia è prematuro indicare termini di tempo precisi per le elezioni in Libia. Noi non abbiamo mai insistito perché fossero indicati dei termini di tempo precisi per le elezioni - ha dichiarato ad Askanews il capo del gruppo di contatto russo per la crisi libica, Lav Dengov, a margine del Forum economico di San Pietroburgo - ho detto più volte che è prima di ...

 
Russia-Italia, a Pietroburgo il business guarda oltre le sanzioni

Russia-Italia, a Pietroburgo il business guarda oltre le sanzioni

San Pietroburgo, (askanews) - E' stato il pragmatismo del business a dominare la sessione di dibattito bilaterale Russia-Italia al Forum economico di San Pietroburgo. L'Italia è stata penalizzata dalle sanzioni alla Russia nonostante le aziende italiane che fanno affari nel paese abbiamo retto il colpo. Per questo ora occorre che il governo italiano che sta nascendo abbia il coraggio di portare ...

 
I My Mine presentano il nuovo album

I My Mine

Italo disco

I My Mine presentano il nuovo album

Venerdì 25 maggio i My Mine presenteranno al Mishima di Terni il nuovo album “83-18” che rappresenta il loro ritorno sulla scena della musica elettronica. La band simbolo ...

24.05.2018

Fumo di Londra torna a Perugia in 4k

Il film diretto e interpretato da Alberto Sordi sarà proiettato in versione restaurata al Morlacchi

Fumo di Londra torna a Perugia in 4k

Alberto Sordi in Fumo di Londra è Dante Fontana, antiquario con il negozio in corso Vannucci, a pochi passa da piazza IV Novembre. Era il 1966 e Sordi, per la prima volta ...

23.05.2018

Marco Bocci torna a casa

Marco Bocci a casa

Marsciano

Marco Bocci torna a casa

“E finalmente casa dolce casa”. Con un post su Instagram Marco Bocci comunica ai suoi fan la bella notizia e aggiunge diversi hashtag sul suo stato di salute: ...

22.05.2018