Hamas lancia nuova Intifada dopo annuncio di Trump su Gerusalemme

"Domani nuova giornata della rabbia"

07.12.2017 - 19:00

0

Roma, (askanews) - Sul terreno i primi scontri fra miliziani palestinesi e soldati israeliani si sono già avuti, a Betlemme e nella Striscia di Gaza. Ma la decisione del presidente degli Stati Uniti Donald Trump di riconoscere Gerusalemme come capitale di Israele potrebbe provocare una destabilizzazione e violenze di portata molto più ampia, a giudicare dalla reazione di molti gruppi estremisti islamici sia sciiti che sunniti.

Isamail Hanyeh, capo del movimento islamista Hamas che governa la striscia di Gaza, ha esortato la popolazione a una nuova Intifada:

"La decisione americana è ostile al nostro popolo, è una dichiarazione di guerra al popolo palestinese, tocca i suoi luoghi più santi, i siti musulmani e cristiani a Gerusalemme che è il cuore della Palestina".

"Domani 8 dicembre 2017 sarà una giornata di rabbia e l'inizio di una grande rivolta popolare. Chiameremo questa rivolta l'Intifada della libertà di Gerusalemme e della Cisgiordania".

Una milizia sciita irachena sostenuta dall'Iran, Al-Nojaba, ha minacciato di attaccare le forze americane presenti in Iraq. Dal canto loro le Brigate Abu Ali Mustafà, braccio armato dell'Organizzazione Popolare per la Liberazione della Palestina, hanno annunciato di considerare gli interessi americani in Israele e nei Territori occupati come loro obiettivi.

Del tutto opposta la reazione del premier israeliano Benjamin Netanyahu, che ha salutato la decisione di Trump glorificandola: "Il presidente Trump è entrato per sempre nella storia della nostra capitale. Il suo nome sarà ora fieramente presente assieme ad altri nomi nella gloriosa storia della città di Gerusalemme".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Ancora scontri a Gerusalemme. E Abu Mazen non vedrà Pence

Ancora scontri a Gerusalemme. E Abu Mazen non vedrà Pence

Gerusalemme, (askanews) - Ancora forti tensioni nel mondo arabo dopo la decisione del presidente americano Donald Trump di riconoscere unilateralmente Gerusalemme capitale di Israele. Dopo gli scontri tra manifestanti e forze dell'ordine a Betlemme e in Cisgiordania, dimostranti palestinesi sono tornati in strada a Gerusalemme per esprimere il loro dissenso. Intanto il presidente palestinese Abu ...

 
Putin inaugura Yamal, mega-impianto di gas nell'Artico siberiano

Putin inaugura Yamal, mega-impianto di gas nell'Artico siberiano

Sabetta (Russia), (askanews) - Il presidente russo Vladimir Putin ha inaugurato un impianto di gas naturale liquefatto nell'Artico siberiano da 27 miliardi di dollari - 23 miliardi di euro, con la Russia che spera di superare il Qatar e diventare il principale esportatore di carburante raffreddato. In una cerimonia ufficiale al porto di Sabetta, nella penisola di Yamal, Putin ha definito "storica ...

 
Macron abbraccia i figli di Hallyday: "Era parte della Francia"

Macron abbraccia i figli di Hallyday: "Era parte della Francia"

Parigi, (askanews) - Parigi e la Francia si sono fermate per rendere omaggio a Johnny Hallyday, rocker idolo di generazioni di francesi. Alla Chiesa della Madeleine, l'intervento del presidente francese Emmanuel Macron, che al suo arrivo ha abbracciato i figli della rockstar, l'attrice francese Laura Smet e David Hallyday, anche lui cantante. In prima fila anche la moglie dell'artista, Laeticia, ...

 
E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

capitale in lutto

E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

E' morto Lando Fiorini. Il cantante, che avrebbe compiuto 80 anni a gennaio, è deceduto a Roma nel pomeriggio di sabato 9 dicembre dopo una lunga malattia. Le conferme sono ...

09.12.2017

Il funambolo e l'idea di Alchemika

Oltre l'esibizione

Il funambolo e l'idea di Alchemika

L’idea di riportare un equilibrista sospeso sulle teste dei perugini a un secolo da Strucinàide non è poi così nuova. Chi ha una qualche dimestichezza con la vita culturale ...

09.12.2017

Tornano i dinosauri di Jurassic World

La saga

Tornano i dinosauri di Jurassic World

Nel 2018 torneranno i dinosauri di Jurassic World. Il nuovo capitolo della saga multimilionaria iniziata nel 1993 avrà come sottotitolo The Fallen Kingdom, il Regno caduto. ...

08.12.2017