Trump: dopo il mio fantastico tour in Asia, regole sono cambiate

Ma avverte: enormi deficit commerciali devono diminuire in fretta

14.11.2017 - 18:00

0

Manila, Filippine (askanews) - Un lavoro davvero fantastico. Con l'abituale senso della misura, il presidente statunitense Donald Trump ha riassunto così il suo tour di 12 giorni in cinque Stati dell'Asia, anche se è stato interrotto in anticipo, prima di partecipare al summit del paesi del Sud-est asiatico in programma a Manila, nelle Filippine.

Dopo il mio tour in Asia, tutti i paesi che hanno relazioni commerciali con noi sanno che le regole sono cambiate. Gli Stati uniti devono essere trattati in modo equo e reciproco. Gli enormi deficit commerciali devono diminuire rapidamente, ha scritto su Twitter il presidente degli Stati Uniti. Concetti ripetuti davanti ai giornalisti anche a Manila.

"Abbiamo chiarito che gli Stati Uniti sono aperti al libero mercato ma che vogliamo accordi commerciali equi. Come ho detto molto chiaramente in Cina, la passata amministrazione ha permesso che il nostro paese fosse penalizzato. Davamo molto e ricevevamo pochissimo in cambio. Per questo vogliamo un commercio equo e mutualmente vantaggioso. Siamo apertissimi al libero mercato" ha ripetuto Trump. "Ma vogliamo essere trattati con equità e con reciproco vantaggio".

La decisione di partire prima dell'East Asia Summit sarebbe stata presa perché l'inizio è stato posticipato di un'ora e mezza. Inizialmente, Trump aveva deciso di saltare il vertice, per poi cambiare idea dopo aver ricevuto diverse critiche. Alla fine ha comunque deciso di partire prima dell'inizio del summit, evitando anche la foto di gruppo con gli altri leader. Il suo posto è stato preso dal segretario di Stato Rex Tillerson.

L'East Asia Summit viene organizzato con cadenza annuale per far incontrare i leader dell'Asean, l'Associazione delle nazioni del Sud-est asiatico, con le controparti dei paesi vicini. I membri sono attualmente diciotto, 16 più due osservatori, tra cui l'Australia, la Russia, la Cina, il Giappone e la Corea del Sud, oltre agli Stati Uniti.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Legittima difesa, Bonafede: "Nessuna liberalizzazione delle armi"

Legittima difesa, Bonafede: "Nessuna liberalizzazione delle armi"

(Agenzia Vista) Roma, 18 luglio 2018 "In nessun modo la realizzazione dell'obiettivo riformatore, per come concepito dalla maggioranza, potrà portare alla liberalizzazione delle armi in Italia, la detenzione ed il porto delle quali risultano disciplinate da disposizioni normative rigorose sulle quali il Governo non avverte alcuna esigenze di intervenire, trattandosi di leggi che rappresentano, ...

 
Legittima difesa, Bonafede: "Nessuna liberalizzazione delle armi"

Legittima difesa, Bonafede: "Nessuna liberalizzazione delle armi"

(Agenzia Vista) Roma, 18 luglio 2018 "In nessun modo la realizzazione dell'obiettivo riformatore, per come concepito dalla maggioranza, potrà portare alla liberalizzazione delle armi in Italia, la detenzione ed il porto delle quali risultano disciplinate da disposizioni normative rigorose sulle quali il Governo non avverte alcuna esigenze di intervenire, trattandosi di leggi che rappresentano, ...

 
Altro

"Fermare la plastica prima che arrivi in mare"

É stato presentato al Castello Estense di Ferrara il progetto di pilota "il Po d'Amare " per la prevenzione dell' inquinamento da plastica in mare. Il progetto predisposto da Fondazione per lo sviluppo Sostenibile , Corepla e Castalia è realizzato grazie coordinamento dell'autorità di Bacino distrettuale del fiume Po.

 
Altro

L’Eni guarda al futuro con l’economia circolare

I cambiamenti climatici e la protezione dell'ambiente impongono un cambiamento di paradigma. L'economia lineare basata sullo schema estrazione-produzione-consumo-smaltimento non è più in grado di rispondere alle sfide del futuro. Ora si guarda all'economia circolare, incentrata sull'ottimizzazione della produzione, sul riutilizzo dei prodotti e sul recupero dei rifiuti. Ed è proprio in quella ...

 
Quelli dei Massive Attack

Umbria Jazz 2018

Quelli dei Massive Attack

La lunga notte dei Massive Attack all'Arena Santa Giuliana per Umbria Jazz fra tanta musica, effetti speciali e un'abbondante pioggia che non ha fermato entusiasmo e note ... ...

17.07.2018

Massive Attack: concerto bagnato, concerto fortunato

Umbria Jazz

Massive Attack: concerto bagnato, concerto fortunato

L'acquazzone che si è abbattuto per qualche minuto sull'arena Santa Giuliana di Perugia non ha scoraggiato assolutamente il popolo di Umbria Jazz e l'attesissimo concerto ...

17.07.2018

Umbria Jazz, il pubblico dei Massive Attack più forte della pioggia

Il festival

Umbria Jazz, il pubblico dei Massive Attack più forte della pioggia

Poco dopo le 22 la luna si oscura e nubi nere scatenano un acquazzone sul popolo dei Massive Attack, all'arena Santa Giuliana. Hanno partecipato in tanti, sia sulle gradinate ...

16.07.2018