Spazio, così è finita la lunga avventura della sonda Cassini

Ora i suoi frammenti fanno parte di Saturno

15.09.2017 - 18:30

0

Roma, (askanews) - La sonda Cassini si è lanciata alla velocità di 30Km/s nell'atmosfera di Saturno, disintegrandosi. Si è conclusa così una missione che ha lasciato un'importante eredità sia in termini di informazioni che lo studio dell'enorme molte di dati inviati (635 GB finora) potrà offrirci sul pianeta con gli anelli sia in termini di tecnologie che, testate con successo, si stanno evolvendo per trovare impiego in missioni future.

La modalità scelta per la sua uscita di scena fa di Cassini, o meglio dei suoi infinitesimi frammenti, una parte integrante di Saturno. Una scelta, quella di farla esplodere, che Barbara Negri, responsabile Asi per l'esplorazione dell'universo ha definito - durante l'evento organizzato dall'Agenzia per accompagnare il Grand Finale della missione Nasa-Esa-Asi - "ecologica".

Cassini, ha detto, "ha generatori a radioisotopi quindi ha un potenziale inquinante serio". Una scelta diversa, lasciar orbitare la sonda intorno al pianeta, avrebbe comportato il rischio di impatto della sonda con le lune principali di Saturno, Titano e Encelado, "che hanno mostrato di avere caratteristiche compatibili con la possibilità di sviluppo di vita di qualunque tipo". "Evitare di contaminare in maniera serie queste due lune, lasciava come unica scelta questa distruzione cruenta", ha concluso Barbara Negri.

La missione appena conclusa ha infatti svelato tra l'altro l'esistenza di un oceano con attività idrotermale sulla luna ghiacciata Encelado e mari di metano liquido su Titano, che sembrerebbero quindi possedere tutti gli ingredienti necessari per sviluppare la vita, aprendo la strada all'esplorazione di nuovi mondi oceanici.

Con i dati raccolti attraverso i suoi 127 sorvoli ravvicinati su Titano, Cassini ha inaugurato una nuova era dell'oceanografia extraterrestre. Grazie al campionamento dell'atmosfera superiore di Saturno, durante le sue ultime orbite e con i dati inviati prima dello schianto finale, Cassini - come ha ricordato anche l'Asi - sta ponendo le basi per future missioni sul pianeta e non solo. Molte delle 'lezioni' apprese durante la missione, infatti, saranno applicate nella pianificazione della missione Europa Clipper della Nasa, il cui lancio è previsto nel 2020. Europa Clipper volerà su Giove, e andrà a studiare l'oceano ghiacciato delle sue lune, tra cui Europa, per indagare sulla sua potenziale abitabilità. Scienziati ed ingegneri del team Cassini stanno sviluppando versioni di nuova generazione degli strumenti che hanno volato a bordo della sonda, che partiranno con Europa Clipper.

Il Grand Finale di Cassini rappresenta la fine della missione spaziale, cui seguirà - come ha sottolineato Badri Younes della Nasa tra gli ospiti nell'Auditorium dell'Asi - una lunga e intensa fase scientifica di processamento dei dati raccolti e trasmessi più di recente. "I tuffi tra gli anelli delle scorse settimane hanno portato la sonda il più vicino possibile agli anelli. Negli ultimi 6 mesi è stata raccolta una quantità di dati enorme e a una distanza ravvicinata". Dunque, Cassini ha concluso la sua missione lasciando un'importante eredità ancora in gran parte da scoprire.

Come ha osservato Enrico Cappellaro del cda dell'Inaf presente nella sede Asi: "A studiare i dati di Cassini ci saranno anche giovani che forse, quando la missione è stata lanciata, non erano neanche nati".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

50 ambasciatori paralimpici per abbattere le barriere nello sport

50 ambasciatori paralimpici per abbattere le barriere nello sport

Milano (askanews) - Promuovere lo sport e la cultura dello sport tra i disabili. Con questa mission nascono gli ambasciatori paralimpici italiani, una squadra di 50 medagliati capitanati da Alex Zanardi che promuoverà l'attività sportiva per le persone con disabilità e ne farà conoscere le opportunità. Il tutto attraverso un vero e proprio viaggio nelle scuole, nei presidi sanitari e all'interno ...

 
Motori, la Ferrari Portofino: ultima "scoperta" di Maranello

Motori, la Ferrari Portofino: ultima "scoperta" di Maranello

Maranello (askanews) - La Ferrari "Portofino" è la nuova Gran Turismo prodotta dalla casa del cavallino rampante. Erede della "California T", questa 2+2 coupé/cabriolet con motore V8 da 600 cavalli, presentata ufficialmente al Salone dell'Auto di Francoforte, è la più potente convertibile a offrire, contemporaneamente, il tetto rigido retrattile, un baule capiente e una grande abitabilità, ...

 
La customer experience, nuova chiave di successo per le aziende

La customer experience, nuova chiave di successo per le aziende

Milano (askanews) - L'attenzione ai clienti come chiave di successo per le aziende. La parola d'ordine per il presente e il futuro è "customer experience". Di questo si parlerà al convegno intitolato appunto "Customer Experience 2020", organizzato a Milano il 12 ottobre da CMI Customer Management Insights per esplorare il futuro della relazione con il cliente. Ne abbiamo parlato con la direttrice ...

 
Giorgia Meloni e la caprese: ricetta in diretta, con politica

Giorgia Meloni e la caprese: ricetta in diretta, con politica

Roma, (askanews) - Come fare la caprese, fra riflessioni sul commercio, sulla grande distribuzione, prodotti italiani da difendere, Ue e governo: Giorgia Meloni ripresa negli studi di Un Giorno da Pecora su Rai Radio1 ha preparato in diretta radiofonica una delle sue ricette preferite.

 
Federico Angelucci tra i protagonisti di "Tale e quale show"

Talento folignate alla ribalta

Federico Angelucci tra i protagonisti di "Tale e quale show"

Dodici personaggi del mondo dello spettacolo che si sanno battaglia in performance apparentemente impossibili, imitando in tutto e per tutto i big della musica nazionale e ...

20.09.2017

Don Matteo, giorno sul set per Carlo Conti

Spoleto

Don Matteo, giorno sul set per Carlo Conti

Carlo Conti, popolare conduttore televisivo di Rai Uno, è arrivato nella tarda mattina di lunedì 18 settembre a Spoleto per partecipare a una giornata di riprese della ...

18.09.2017

Momento d'oro per J-Ax: dopo duo con Fedez torno a fare solista

IL VIDEO

Momento d'oro per J-Ax: dopo duo con Fedez torno a fare solista

Milano (askanews) - Molto più di un successo legato a un tormentone estivo. Per J-Ax è un momento d'oro, "Senza pagare", singolo tratto dall'album in coppia con Fedex ...

13.09.2017