Corruzione, Cantone: serve una legge per tutelare whisteblower

"Oggi chi denuncia si trova isolato dentro e fuori dall'ufficio"

13.09.2017 - 14:00

0

Roma, (askanews) - "E' necessario" che il Senato approvi entro la fine di questa legislatura la legge sulla tutela del whistleblower, cioè di quei lavoratori di aziende o enti pubblici che segnalano una possibile frode, un pericolo o un serio rischio per l'ente o la società dove prestano servizio.

Il presidente dell'Autorità nazionale anticorruzione (Anac), Raffaele Cantone, ha firmato la petizione a sostegno della legge sulla tutela del whistleblower, promossa da Riparte il futuro e Transparency International Italia, per sollecitare l'approvazione di una legge a favore dei whistleblower, già approvata dalla Camera e incagliata in Senato.

Sono state già raccolte oltre 60mila e oggi è previsto un incontro col presidente del Senato, Pietro Grasso.

"Non si tratta di tutelare chi denuncia anonimamente, il wistleblower è un soggetto che ci mette la faccia. Chiudere questa iniziativa legislativa sarebbe un gesto importante da parte del Parlamento" ha spiegato Cantone. E poi una norma a tutela del whistleblower "va fatta anche per sfatare l'idea che qualcuno vuole far passare che qui si sta facendo delazione. La riforma è indispensabile e noi la riteniamo un passo avanti necessario nella lotta alla corruzione".

"Le esperienze pratiche dimostrano molto spesso che chi denuncia si trova isolato all'interno del proprio lavoro e all'esterno.

Non essendoci una tutela il lavoratore rischia di avere danni significativi. Questo è un istituto che fa fatica ad essere inserito nel nostro panorama culturale - ha aggiunto Casntone - non è un caso che non riusciamo a trovare nemmeno un nome in italiano, perchè tutte le parole tradotte dall'inglese finiscono per avere un'interpretazione negativa e poi perchè da noi chi collabora viene considerato un delatore, un personaggio poco affidabile che mette in discussione l'armonico funzionamento degli uffici".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Rigopiano, la tragedia il 18 gennaio 2017: morirono 29 persone

Rigopiano, la tragedia il 18 gennaio 2017: morirono 29 persone

Roma, (askanews) - Rigopiano, un anno dopo. Il 18 gennaio segna la data della tragedia avvenuta nel comune di Farindola, in Abruzzo, quando una slavina si è staccata da una cresta sovrastante e ha investito l'albergo Rigopiano-Gran Sasso Resort. Morirono 29 persone. In queste immagini, diffuse dal Soccorso Alpino, si ripercorre la tragedia, ma anche i salvataggi degli uomini impegnati nelle ...

 
Gli U2 a Barcellona bono

Gli U2 a Barcellona

MUSICA

U2, fissata la tappa italiana. Quando e dove comprare i biglietti

Gli U2 tornano in Europa: l’appuntamento con i fan italiani è fissato per l’11 e 12 ottobre 2018 al Mediolanum Forum di Assago (Milano). L’eXPERIENCE + iNNOCENCE Tour, dopo ...

16.01.2018

Morta Dolores OʼRiordan, frontwoman dei Cranberries

Lutto nel mondo della musica

Morta Dolores OʼRiordan, frontwoman dei Cranberries

La frontwoman dei The Cranberries, Dolores O'Riordan, è morta all'età di 46 anni. La cantante era a Londra per una breve sessione di registrazione. Nel 2017 il gruppo aveva ...

15.01.2018

DiCaprio nel nuovo film di Tarantino su Charles Manson

Cinema

DiCaprio nel nuovo film di Tarantino su Charles Manson

Leonardo DiCaprio e Quentin Tarantino di nuovo insieme. La star di Hollywood sarà nel cast del nuovo film del regista dopo aver collaborato nel 2012 per Django Unchained. Sul ...

13.01.2018