Welfare, Cerrato (Casagit): determinante ruolo sanità integrativa

"Le casse devono potersi aprire guardando a nuove alleanze"

17.07.2017 - 20:00

0

Roma, (askanews) - Daniele Cerrato, presidente appena rieletto della Casagit, la cassa di assistenza sanitaria integrativa dei giornalisti, affronta negli studi di askanews quelli che sono gli scenari di un nuovo welfare integrativo, le cui linee sono già evidenti, ma che vede ad esempio proprio le casse sanitarie alle prese con la sfida di rilanciare il proprio ruolo aprendosi ad altre categorie.

"Il ruolo della sanità integrativa è determinante, per una popolazione che, purtroppo nel caso dei giornalisti si va restringendo e quindi obbliga a cercare alleanze e a guardare fuori dai confini - dice Cerrato -. La nostra cassa ha 43 anni e nasce nel momento in cui il sistema di mutue lascia il passo al servizio sanitario nazionale, in quel momento nasce la casagit per volontà del sindacato. E nasce con l'intento particolare, cioè rispondere ad eventuali problematiche proprio del servizio sanitario nazionale. Ecco che allora come categoria decidiamo di dotarci di un altro tipo di mutua. Da questa visione iniziale, oggi dobbiamo ribaltare tutto: le casse di assistenza sanitaria, che sono numerose, devono trovare il modo per allargare le loro platee, perchè se non riescono ad intervenire laddove il servizio sanitario nazionale non riesce più ad intervenire, non si parla dei LEA ma per le malattie o interventi che pur non andando direttamente ad interagire con l'aspettativa di vita vedono però la necessità di essere risolte in tempi brevi".

Dal focus Casagit ad una riflessione su tutto il comparto della sanità integrativa:

"Le casse esistenti devono come detto potersi aprire, potersi allargare. Perchè hanno già un meccanismo, come nel nostro caso consolidato di 43 anni, con pratiche tutte svolte all'interno della Casagit, con 70 dipendenti. Non siamo un'assicurazione e non vogliamo esserlo. Non ci interessa entrare in competitizione con le assicurazioni, che possono agire su popolazioni o singoli, mentre noi agiamo sempre su chiavi contrattuali. Ma è chiaro che le casse devono potersi aprire, ed è questo il progetto che noi abbiamo - conclude Cerrato -. Abbiamo fatto un'intesa con Confcommercio, una con il Fasie, per altri 50 mila dipendenti del settore energetico, però a questo punto dobbiamo fare un altro passo, cambiare la natura della Casagit e farla diventare ad esempio una società di mutuo soccorso, nella quale altre popolazioni possono intervenire. E nel fare questo lavoro ci siamo aperti con Casagit Servizi ad altre popolazioni, e poi siamo passati dall'altra parte del tavolo. Cioè abbiamo cominciato anche a dare delle risposte offrendo servizi sanitari, con un Poliambulatorio aperto a tutti, dal cittadini che passa lì davanti e ha bisogno di una prestazione così come a tutte le altre casse o assicurazioni che hanno una convenzione stipulata con il Poliambulatorio. Nel Nord Europa da sempre soggetti come le nostre casse gestiscono interi ospedali, cliniche, poliambulatori. Noi siamo stati i primi ad avere il coraggio di buttarsi in questa sfida difficilissima, saranno determinanti i prossimi 4 anni, ma credo che non possa non avere un futuro, quando da una parte la sanità pubblica è costretta a ridurre il suo perimetro e dall'altra la gente ha bisogno comunque di avere delle tutele sanitarie".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

L'Italia tra i paesi più vecchi d'Europa
Istat

L'Italia tra i paesi più vecchi d'Europa

In Italia si vive a lungo, più a lungo che in molti altri paesi. Lo certifica anche l'Istat che conferma un'aspettativa di vita migliore rispetto ai nostri vicini europei. E' il calo della natalità che rivoluziona la demografia: in Italia la speranza di vita a 65 anni è pari a 18,9 anni per gli uomini e a 22,2 per le donne. Il dato, per entrambi i generi, supera di un anno la media europea, ...

 
In Veneto i nuovi sensori per il diabete distribuiti in farmacia

In Veneto i nuovi sensori per il diabete distribuiti in farmacia

Venezia, (askanews) - Monitorare il diabete senza pungersi le dita: il Veneto e' la prima regione italiana ad adottare la distribuzione, attraverso le farmacie, dei nuovi dispositivi per la glicemia. Nelle altre Regioni dove il sistema è rimborsato, i pazienti devono recarsi alla ASL o alla farmacia ospedaliera. In Veneto, la distribuzione degli strumenti di automonitoraggio della FreeStyle Libre ...

 
La nuova stagione del Teatro Massimo tra innovazione e curiosità

La nuova stagione del Teatro Massimo tra innovazione e curiosità

Roma, (askanews) - Saranno l'innovazione e la curiosità le due linee guida della stagione 2018 del Teatro Massimo di Palermo. Dieci opere, tre balletti e dodici concerti ad arricchire un cartellone che, in linea col successo degli ultimi anni di grande rilancio, offrirà ancora una volta agli appassionati di lirica e non solo la possibilità di godere e vivere a pieno il fascino del teatro più ...

 
Teatro Manzoni, riapre la stagione: sul palco tante stelle

Teatro Manzoni, riapre la stagione: sul palco tante stelle

Milano (askanews) - Una stagione ricca di novità, di grandi ritorni e di conferme molto attese. Il Teatro Manzoni di Milano ha lanciato la programmazione per il 2017 - 2018 con 238 aperture di sipario articolata su più cartelloni: Prosa, Cabaret, Manzoni Family, Manzoni Cultura e Manzoni Extra come racconta il direttore generale del teatro Alessandro Arnone. "Per la prosa sarà una stagione ...

 
Colin Firth diventa italiano

Concessa la cittadinanza

Colin Firth diventa italiano

Colin Andrew Firth ha ottenuto la cittadinanza italiana. Lo rende noto il ministero dell'Interno. Il famoso attore, premio Oscar per il film "Il discorso del re", ha sposato ...

22.09.2017

Sanremo: presenta Claudio Baglioni

Non solo direttore artistico

Sanremo: presenta Claudio Baglioni

Ormai per tutti era già una certezza, ma ora è ufficiale: Claudio Baglioni non sarà soltanto il direttore artistico di Sanremo 2018, ma anche il conduttore del festival che ...

22.09.2017

Federico Angelucci tra i protagonisti di "Tale e quale show"

Talento folignate alla ribalta

Federico Angelucci tra i protagonisti di "Tale e quale show"

Dodici personaggi del mondo dello spettacolo che si sanno battaglia in performance apparentemente impossibili, imitando in tutto e per tutto i big della musica nazionale e ...

20.09.2017