Francia, il premier Philippe: un voto di speranza, non di collera

Dopo il voto, le dimissioni del governo per un rimpasto tecnico

19.06.2017 - 11:30

0

Parigi (askanews) - All'indomani della vittoria schiacciante del nuovo partito del presidente Emmanuel Macron alle elezioni legislative francesi, come di norma, il premier Édouard Philippe rimetterà il mandato per poi effettuare un rimpasto tecnico.

Il primo ministro si è dichiarato molto soddisfatto che gli elettori abbiamo preferito la speranza al risentimento, consegnando una maggioranza assoluta al partito del presidente "République en marche"

"Domenica avete affidato una chiara maggioranza al governo e questa maggioranza avrà una sola missione: agire per la Francia" ha detto Philippe. "Con questo voto i francesi hanno, nella stragrande maggioranza, preferito la speranza alla collera, l'ottimismo al pessimismo, la fiducia al risentimento".

Il premier non ha tuttavia nascosto la grande incognita che si cela dietro un'astensione record. "L'astensionismo non è mai una buona notizia per la democrazia" ha sottolineato Philippe. "Le sue cause sono molteplici e bisogna studiarle con attenzione. Per il governo si tratta di un maggiore impegno a riuscire nel proprio compito. La fiducia degli elettori valuterà i comportamenti, gli sforzi continui e i risultati concreti. Ora inizia il compito di questa maggioranza che dovrà mettere in pratica il programma del presidente. E per questo siamo pronti ad accogliere tutte le buone volontà", ha concluso il premier francese.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Spreco alimentare genera 8% delle emissioni globali di gas serra

Spreco alimentare genera 8% delle emissioni globali di gas serra

Milano (askanews) - La lotta allo spreco alimentare ha cifre impressionanti a livello mondiale. Costituisce uno dei più grandi paradossi della società contemporanea. Eppure nonostante le dimensioni, non sempre c'è consapevolezza del problema. Quello che occorre è una nuova cultura rispetto alla produzione e al consumo di cibo, a tutte le latitudini del Pianeta. E in occasione della Giornata ...

 
Salvini-Di Maio, le nozze più pazze dell'anno
Senza suoceri e cognate

Salvini-Di Maio, le nozze più pazze dell'anno

Per 45 giorni il film andato in onda è sempre stato lo stesso. Lei dice a lui: "Sposiamoci". Lui dice a lei: "Sì, sposiamoci". E sembra fatta. Ma lei aggiunge: "però non voglio nè tuo padre nè tua sorella in chiesa e al ricevimento". Allora lui si inalbera: "se sposi me, sposi anche la mia famiglia". Nozze in crisi prima ancora di essere celebrate. Ci si sposa, non ci si sposa. Poi lei apre: "se ...

 
Don Matteo, la 12esima serie si farà

Spoleto

Don Matteo, la 12esima serie si farà

La notizia è arrivata all'indomani del bagno di folla di giovedì 19 aprile al Teatro Nuovo "Menotti" di Spoleto (leggi qui): la 12esima serie di don Matteo si farà. E sarà ...

20.04.2018

Don Matteo, in mille per il gran finale

Spoleto

Don Matteo, in mille per il gran finale

Oltre 1000 persone si sono trovate dal pomeriggio di giovedì 19 aprile al Teatro Nuovo di Spoleto per l'evento conclusivo dell'11esima stagione della serie di Don Matteo. ...

19.04.2018

Fresu e Sollima, Sicilia e Sardegna in musica

L'intervista

Fresu e Sollima, Sicilia e Sardegna in musica

Paolo Fresu e Giovanni Sollima, sardo il primo, siciliano l’altro. Due musicisti eclettici e virtuosi che su sollecitazione dell’Orchestra da camera di Perugia hanno ...

18.04.2018