Mosul, la sconfitta dell'Isis si legge sul numero delle parabole

Nei quartieri liberati rispuntano le antenne tv una volta vietate

20.04.2017 - 16:00

0

Mosul (askanews) - A Mosul la sconfitta dell'Isis si legge anche sul numero delle antenne paraboliche che stanno fiorendo sui tetti della strategica località dell'Iraq settentrionale, dove è tuttora in corso la riconquista delle forze governative.

Nelle parte orientale, strappata nel gennaio scorso alle milizie islamiste, gli abitanti della città martire stanno riannodando i legami con il mondo esterno, vietati da oltre due anni a causa delle feroce censura imposta dai terroristi di al Baghdadi. Guardare la televisione era proibito ma oggi Ali, 16 anni, passa la giornata a montare le antenne che vende nel quartiere.

"Vengo al mattino presto e preparo qui le antenne" spiega. "Quando ho finito le metto in una sacca e andiamo dai clienti. Ogni giorno è così. I clienti vengono qui a scegliere e comprare".

Nelle strade di Mosul Est, le parabole vengono esposte sui marciapiedi anche se gli abitanti continuano ad avere paura, dopo due anni e mezzo passati sotto il tallone dell'Isis.

"I miliziani islamisti venivano a chiudere i negozi di elettronica, li passavano in rassegna uno per uno per essere certi che non vendessero niente" ricorda Alaa, neo installatore di antenne paraboliche. "Andavano a cercare le persone che avevano delle parabole e quando li trovavano li frustavano o li arrestavano".

Oggi i tecnici, più o meno improvvisati, non hanno nemmeno un minuto libero, nonostante una concorrenza feroce. Le parabole vengono acquistate al mercato nero e rivendute ai clienti in attesa. La coda è lunga perché nessuno è in grado di farlo da solo e tutti hanno bisogno di un esperto in grado di eseguire il lavoro.

Oggi l'Isis controlla solo il 7% del territorio del paese. E anche per questo la televisione, insieme all'acqua corrente, è tornata a essere una risorsa alla quale gli iracheni possono di nuovo dare del tu.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

La costituente pro-Maduro assume potere legislativo
VENEZUELA

La costituente pro-Maduro assume potere legislativo

Caracas (askanews) - L'assemblea costituente legata al presidente venezuelano Nicolas Maduro ha dichiarato il 19 agosto 2017 di aver assunto i poteri dal parlamento, che è invece controllato dall'opposizione al presidente. In una riunione, l'assemblea ha adottato un decreto che autorizza ad "assumere tutte le funzioni per legiferare su materie direttamente collegate con la garanzia della pace, ...

 
Incendio a Cosenza, tre morti. In cenere le opere di Telesio
IL FATTO

Incendio a Cosenza, tre morti. In cenere le opere di Telesio

Cosenza (askanews) - Un rogo divampato in un appartamento a corso Telesio, nel centro storico di Cosenza, ha causato la morte di tre persone che sono rimaste intrappolate nell'edificio avvolto dalle fiamme. Il fuoco ha divorato anche il vicino Palazzo Ruggi d'Aragona, storico edificio-museo del 1100 di proprietà della famiglia Bilotti. Sono andati in fumo tra l'altro manoscritti originali dal ...

 
Barcellona, il ministro spagnolo: smantellata tutta la cellula terroristica
TERRORISMO

Barcellona, il ministro spagnolo: smantellata tutta la cellula terroristica

Barcellona (askanews) - La cellula terroristica di Ripoll, che è dietro al doppio attacco a Barcellona e Cambrils di due giorni fa, è stata "smantellata". L'ha affermato il 19 agosto 2017 il ministro dell'Interno Juan Ignacio Zoido, mentre la polizia caccia ancora l'ultimo latitante. "La cellula è stata completamente smantellata", ha detto il ministro ai giornalisti. I componenti erano 12, molti ...

 
Alla Darsena il Duo Bucolico

Notte in pista

Alla Darsena il Duo Bucolico

Sabato, 19 agosto, sarà il caso di muoversi verso il Lago Trasimeno, come di consueto. Alla Darsena si fa sul serio: sul palco del locale di Castiglione del Lago si esibirà ...

18.08.2017

Ancora un disco "tiratissimo" per Olden

Novità discografiche

Ancora un disco "tiratissimo" per Olden

Ci sono voluti quasi tre mesi per metterci a parlare di questo disco, perché d’estate le cose da raccontare in provincia son tante. Ma finalmente eccoci qua, a dirvi che il ...

18.08.2017

Un direttore per il Teatro Stabile dell'Umbria

Il toto nome

Un direttore per il Teatro Stabile dell'Umbria

Il suo nome, Franco Ruggieri, (scritto subito sotto il logo del Teatro Stabile), è sparito dal depliant con il programma della Stagione di prosa 2017-2018 del teatro ...

18.08.2017