IL SALONE DELL'AUTO

Ginevra 2018: motore diesel efficiente, no a demonizzazione

Insostituibile in trasporto merci.Per ambiente focus rottamazione

09.03.2018 - 18:57

0

Il futuro dei motori diesel è stato uno dei temi più discussi al Salone dell'Auto di Ginevra. Finito sul banco degli imputati dopo la stretta sulle emissioni decisa dalla Commissione Europea e le fughe in avanti di enti locali, come Roma e Milano, che vorrebbero bandirlo in pochi anni dal centro, il diesel secondo la maggior parte delle case auto sentite a Ginevra è ancora oggi uno dei motori più efficaci e virtuosi sotto il profilo ambientale. L'Ad di Kia Italia Giuseppe Bitti: "Un motore diesel moderno emette meno Co2 rispetto a un benzina di pari cilindrata e prestazioni. E per quanto riguarda gli altri parametri è allo stesso livello. Quindi è un po' una mistificazione e demonizzazione di un motore che dal punto di vista termodinamico è molto più efficiente del benzina".

Diverso invece il discorso per quanto riguarda i vecchi diesel Euro 3 o 4 che sono esponenzialmente più inquinanti degli Euro 6. Per questo secondo bisognerebbe pensare a misure per svecchiare il parco auto, soprattutto in un paese come l'Italia dove i veicoli da rottamare sono diversi milioni. Sergio Solero, Ad di Bmw Italia: "Demonizzare in questo momento la motorizzazione diesel è un errore. Quello che dovremmo fare guardando all'Italia è togliere tutto il parco circolante vecchio che non solo inquina ma soprattutto non è sicuro".

Oggi la mobilità a zero emissioni è accessibile al mercato di massa solo per le auto di piccola cilindrate, o city car, e per gli spostamenti di corto raggio. Difficile immaginare in tempi brevi soluzioni alternative ai diesel altrettanto efficaci in termini di consumi e inquinamento in particolare per le auto di grosse cilindrate e per i mezzi di trasporto merci, come ha spiegato l'Ad di Fca Sergio Marchionne: "Il diesel avrà uno spazio molto limitato, ma per i veicoli commerciali continuerà ad essere il motore principale non c'è una soluzione"

Altro punto su cui concordano i costruttori è che per rendere davvero competitiva la mobilità green occorre dotare il paese di infrastrutture, cioè di colonnine di ricarica, e un impegno delle istituzioni a elaborare politiche chiare e con orizzonti temporali di medio lungo periodo.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Luca Barbarossa: "Roma è de tutti, porto la romanità in tour"

Luca Barbarossa: "Roma è de tutti, porto la romanità in tour"

Roma, (askanews) - Una grande festa, con tanti ospiti, e la romanità al centro della scena. Luca Barbarossa festeggia il 29 giugno alla Cavea dell'Auditorium Parco della Musica il suo progetto "Roma è de tutti". Che l'artista racconta così: "Il progetto Roma è de tutti è una sorta di concept album, anche il concerto rispetta in scaletta dalla prima all'ultima canzone dell'album. Sono capitoli di ...

 
Su due ruote dal Sudafrica all'Angola: la missione dello Ied

Su due ruote dal Sudafrica all'Angola: la missione dello Ied

Roma, (askanews) - L'Istituto Europeo di Design insieme a Humacoo Foundation e MotoForPeace Onlus ha lanciato il progetto Missions_in missione per le missioni. Lo scorso aprile è partita la spedizione in Africa dei giovani creativi IED per dare un volto agli operatori delle missioni umanitarie in Sud Africa, Namibia e Angola e documentare il lavoro degli "anonimi" che si impegnano quotidianamente ...

 
Grande Guerra: a Ossana in mostra i reperti trovati sui ghiacciai

Grande Guerra: a Ossana in mostra i reperti trovati sui ghiacciai

Trento (askanews) - A cento anni di distanza, la Grande Guerra è per molti giovani solo un capitolo da leggere, magari da studiare, nei manuali di Storia. Nel piccolissimo borgo di Ossana nella val di Sole, invece, il sacrificio dei soldati sui due fronti di quella guerra devastante è ancora oggi ricordato e vissuto come un patrimonio della comunità. E qui è stato quindi deciso, con una insolita ...

 
Cultura

l mondo di Don Camillo e Peppone in una mostra che celebra Guareschi

Fino al 15 luglio a Villa Bertelli, Forte dei Marmi, la mostra ‘Don Camillo, Peppone e il crocifisso che parla’ è dedicata all’opera di Giovannino Guareschi. In concomitanza con le celebrazioni del cinquantenario della scomparsa dello scrittore, 70 scatti di Osvaldo Civirani raccontano la preparazione delle scene, i momenti di riposo e di lavoro prima del ciak. Un racconto nel racconto, che ...

 
Brad Mehldau, cancellato il concerto

Umbria jazz 2018

Brad Mehldau, cancellato il concerto

Il concerto di Brad Mehldau a Umbria Jazz previsto per il 18 luglio 2018 round midnight al teatro Morlacchi di Perugia è stato cancellato per cause indipendenti dalla volontà ...

23.06.2018

Una Sagra musicale di Guerra e Pace

St Jacob's Chamber Choir

Grandi festival

Una Sagra musicale di Guerra e Pace

Una Sagra monumentale capace di mostrare tutto il suo valore di patrimonio storico e vivo della città e del territorio. E’ così che organizzatori, istituzioni e il direttore ...

23.06.2018

Musica e teatro in quota

Suoni Controvento prendono forma dallo spazio

Un viaggio negli inferi di monte Cucco seguendo il Caino di George Byron, le sue parole, passo dopo passo, lentamente. Oppure là fuori, nella luce del tramonto, a rivedere un ...

23.06.2018