La verità nascosta

Anche Berlusconi era per il reddito di cittadinanza

Un anno fa disse davanti a Bruno Vespa: Forza Italia pronta a votarlo

Secondo il Cavaliere il provvedimento è urgente, e costa non più di 16 miliardi di euro. Glielo avevano sentito dire Vespa, Antonio Polito e Virman Cusenza. Ma se ne sono dimenticati

18.03.2018 - 13:06

1

In campagna elettorale è diventato un argomento divisivo, e secondo Silvio Berlusconi costosissimo: 90 miliardi di euro addirittura. Ma solo un anno prima, quando gli scontri per la contesa parlamentare non erano ancora in vista, lo stesso leader di Forza Italia davanti allo stato maggiore del suo partito aveva spiegato che il reddito di cittadinanza era la misura più urgente da adottare per gli italiani, e che lui e il suo partito erano disposti a votare il testo proposto dal Movimento 5 stelle. Berlusconi aveva pure fatto i calcoli di quanto costava: 16 miliardi di euro (che è poi quello che dicono gli stessi grillini). Ad ascoltarlo all'epoca con grande stupore c'erano Bruno Vespa, il vicedirettore del Corriere della Sera, Antonio Polito, e il direttore del Messaggero Virman Cusenza. Tutti e tre hanno intervistato Berlusconi in campagna elettorale, ma non gli hanno ricordato questa uscita documentata da una telecamera del direttore dei quotidiani del gruppo Corriere. Poco male, ma a sentire la certezza del leader di Forza Italia, certo il reddito di cittadinanza non può essere grande ostacolo oggi alle trattative necessarie ad eleggere presidenti delle Camere e a trovare un programma comune per un governo...

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Utente

    18 Marzo 2018 - 15:03

    Peccato non se ne è ricordato alle elezioni: sa com'è, la vecchiaia avanza....

    Report

    Rispondi

Più letti oggi

Mediagallery

Economia

Coripet, obiettivo raccolta bottiglie in pet del 90% nel medio termine

Con la definizione delle cariche sociali di Coripet prende pienamente il via l’attività del consorzio formato da cinque aziende produttrici di acque minerali e bevande analcoliche (Acque Minerali d’Italia, Ferrarelle, Lete, Gruppo Sanpellegrino e Drink Cup, che insieme rappresentano circa il 35% del mercato a valore delle acque minerali in Italia) e tre aziende di riciclo di Pet (Aliplast, Dentis ...

 
Quelli dei Massive Attack

Umbria Jazz 2018

Quelli dei Massive Attack

La lunga notte dei Massive Attack all'Arena Santa Giuliana per Umbria Jazz fra tanta musica, effetti speciali e un'abbondante pioggia che non ha fermato entusiasmo e note ... ...

17.07.2018

Massive Attack: concerto bagnato, concerto fortunato

Umbria Jazz

Massive Attack: concerto bagnato, concerto fortunato

L'acquazzone che si è abbattuto per qualche minuto sull'arena Santa Giuliana di Perugia non ha scoraggiato assolutamente il popolo di Umbria Jazz e l'attesissimo concerto ...

17.07.2018

Umbria Jazz, il pubblico dei Massive Attack più forte della pioggia

Il festival

Umbria Jazz, il pubblico dei Massive Attack più forte della pioggia

Poco dopo le 22 la luna si oscura e nubi nere scatenano un acquazzone sul popolo dei Massive Attack, all'arena Santa Giuliana. Hanno partecipato in tanti, sia sulle gradinate ...

16.07.2018