L' abbraccio mortale

Grillini con il Pd? Allora sono grullini

L' insensatezza di un'alleanza con chi sponsorizzò e sostenne il governo Monti nel 2011

A braccetto con chi fece le leggi sulle banche e votò la Fornero appiattendosi sui poterti forti dell'Europa? Sarebbe la fine del Movimento 5 stelle. Che non è un movimento di sinistra...

09.03.2018 - 15:02

3

C'è una sola via che il Movimento 5 stelle non può percorrere: quella di un'alleanza con il Pd, e ancora peggio con il Pd del dopo Renzi magari con in prima fila Pierluigi Bersani e Massimo D'Alema. Quel Pd è il creatore del governo di Mario Monti del 2011, il regista dello schiacciamento dell'Italia sull'Europa franco-tedesca, l'autore dei provvedimenti salva-banche, lo scrittore della legge Fornero. Erano i padroni del Monte dei Paschi di Siena e i responsabili di tutti i guai che sono venuti ai contribuenti italiani. Certo che spingono per un'alleanza: sono morti e come vampiri vorrebbero succhiare il sangue del M5s. Non fatevi abbindolare dagli Eugenio Scalfari: il suo abbraccio è come quello dello scorpione: velenoso, uccide chiunque lo riceva (e infatti a inizio campagna elettorale l'aveva dato a Silvio Berlusconi). Credo che le sole affinità programmatiche ci siano con chi ha votato al Nord la lega di Matteo Salvini. Lega e M5s sono maggioranza in qualsiasi regione italiana, e vorrà dire pure qualcosa. Ma se non piace, meglio chiarezza e ritorno al voto. Perché andare con il Pd non è da grilini: è da grullini...

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • macedonico

    11 Marzo 2018 - 18:06

    Gli accordi si fanno con i vincitori, mai con i perdenti: a meno che non si abbiano idee suicide.

    Report

    Rispondi

  • pierofco

    09 Marzo 2018 - 18:06

    Vecchia volpe il Bechis...A parte che Monti è stato appoggiato anche da Berlusconi, M5S con Salvini significa veramente un accordo mortale per Di Maio. Significa tornare abbondantemente sotto il 25% e poi morte del Movimento. Ah, Bechis, torna dal tuo padrone!

    Report

    Rispondi

    • Franco Bechis

      09 Marzo 2018 - 19:07

      Probabilmente tutti gli accordi sono dannosi per il M5s. Però che gli italiani abbiano fatto quelle due scelte è indubbio. Ed ho incontrato molti militanti del movimento che su sicurezza e immigrazione la pensano esattamente come Salvini. Se la scelta di tutti è di non dare risposte a quello che hanno chiesto gli italiani con il loro voto, e pensare alle proprie verginità, alla legge elettorale, ai cazzettini di partito o movimento, allora andassero tutti a quel paese. Anche tu con i tuoi padroni...

      Report

      Rispondi

Più letti oggi

Mediagallery

Luca Barbarossa: "Roma è de tutti, porto la romanità in tour"

Luca Barbarossa: "Roma è de tutti, porto la romanità in tour"

Roma, (askanews) - Una grande festa, con tanti ospiti, e la romanità al centro della scena. Luca Barbarossa festeggia il 29 giugno alla Cavea dell'Auditorium Parco della Musica il suo progetto "Roma è de tutti". Che l'artista racconta così: "Il progetto Roma è de tutti è una sorta di concept album, anche il concerto rispetta in scaletta dalla prima all'ultima canzone dell'album. Sono capitoli di ...

 
Su due ruote dal Sudafrica all'Angola: la missione dello Ied

Su due ruote dal Sudafrica all'Angola: la missione dello Ied

Roma, (askanews) - L'Istituto Europeo di Design insieme a Humacoo Foundation e MotoForPeace Onlus ha lanciato il progetto Missions_in missione per le missioni. Lo scorso aprile è partita la spedizione in Africa dei giovani creativi IED per dare un volto agli operatori delle missioni umanitarie in Sud Africa, Namibia e Angola e documentare il lavoro degli "anonimi" che si impegnano quotidianamente ...

 
Grande Guerra: a Ossana in mostra i reperti trovati sui ghiacciai

Grande Guerra: a Ossana in mostra i reperti trovati sui ghiacciai

Trento (askanews) - A cento anni di distanza, la Grande Guerra è per molti giovani solo un capitolo da leggere, magari da studiare, nei manuali di Storia. Nel piccolissimo borgo di Ossana nella val di Sole, invece, il sacrificio dei soldati sui due fronti di quella guerra devastante è ancora oggi ricordato e vissuto come un patrimonio della comunità. E qui è stato quindi deciso, con una insolita ...

 
Cultura

l mondo di Don Camillo e Peppone in una mostra che celebra Guareschi

Fino al 15 luglio a Villa Bertelli, Forte dei Marmi, la mostra ‘Don Camillo, Peppone e il crocifisso che parla’ è dedicata all’opera di Giovannino Guareschi. In concomitanza con le celebrazioni del cinquantenario della scomparsa dello scrittore, 70 scatti di Osvaldo Civirani raccontano la preparazione delle scene, i momenti di riposo e di lavoro prima del ciak. Un racconto nel racconto, che ...

 
Brad Mehldau, cancellato il concerto

Umbria jazz 2018

Brad Mehldau, cancellato il concerto

Il concerto di Brad Mehldau a Umbria Jazz previsto per il 18 luglio 2018 round midnight al teatro Morlacchi di Perugia è stato cancellato per cause indipendenti dalla volontà ...

23.06.2018

Una Sagra musicale di Guerra e Pace

St Jacob's Chamber Choir

Grandi festival

Una Sagra musicale di Guerra e Pace

Una Sagra monumentale capace di mostrare tutto il suo valore di patrimonio storico e vivo della città e del territorio. E’ così che organizzatori, istituzioni e il direttore ...

23.06.2018

Musica e teatro in quota

Suoni Controvento prendono forma dallo spazio

Un viaggio negli inferi di monte Cucco seguendo il Caino di George Byron, le sue parole, passo dopo passo, lentamente. Oppure là fuori, nella luce del tramonto, a rivedere un ...

23.06.2018