Il Foro romano di Assisi rivive in 3D grazie alle ricerche di Maria Letizia Cipiciani

Fino a metà aprile il Baccanale Caffè esporrà una mostra con i pannelli ed i percorsi multimediali virtuali con le ricostruzioni della parte alta della città, tra cui l'acropoli, l'anfiteatro ed il circo

23.03.2013 - 15:34

0

Un lavoro certosino per ricreare il clima dell'epoca romana e rendere merito allo splendore di quella che, prima di San Francesco, è stata la città di Properzio. È questa l'opera su cui si sta concentrando Maria Letizia Cipiciani, archeologa e collaboratrice esterna presso la Soprintendenza per i Beni Archeologici dell'Umbria, che dal 2008 ha lavorato al progetto "Assisi romana. Ricostruzione virtuale", che da sabato fino alla metà di aprile esporrà una mostra temporanea con i pannelli ed i percorsi multimediali virtuali con le ricostruzioni della parte alta di Assisi al Baccanale Cafè.
Come nasce questo progetto?
"Alla base del lavoro di ricostruzione virtuale della città antica ci sono lunghe e pazienti ricerche condotte negli archivi di Perugia, Assisi, Roma, oltre ai rilievi diretti (topografici e architettonici) delle strutture romane, pubbliche e private, rese accessibili dai proprietari. Primo frutto di questo studio complesso è il libro di viaggio "Assisi. La città che non c'è": 15 percorsi nella città di Francesco (XII-XIII sec.) per scoprire la città di età romana, tuttora in gran parte celata sotto le case medievali".
Quanto e cosa, secondo lei, c'è ancora da conoscere, scoprire e documentare della città serafica di epoca romana?
"C'è tantissimo. Tutto il quartiere meridionale delle domus, localizzato intorno a Piazza del Vescovado. Il complesso termale nel Convento di S. Quirico. Altre domus sono ricostruibili in base alle fonti d'archivio, così come l'antico acquedotto fuori Porta Moiano. Anche il Ninfeo extraurbano, in località Santureggio è sconosciuto al grande pubblico. Tante altre strutture sono conservate in case private: di queste ho avuto solo notizia e spero, prima o poi, di riuscire a rilevarle, confidando nel generoso entusiasmo degli Assisani verso i tesori della propria città".
Quale dimensione ed interesse stanno riscuotendo in Italia e all'estero i suoi lavori?
"All'estero c'è grande entusiasmo per questo tipo di lavoro: la tecnologia applicata all'archeologia serve a testare i risultati della ricerca, ma poi facilita la divulgazione, rendendo comprensibile forma e funzione di qualsiasi struttura romana giunta fino a noi. Ad esempio, un docente di Classical Philology (Università di Tartuin, Estonia) sta utilizzando i video sul Foro Romano per le sue lezioni; da Perth (Australia) ho avuto l'invito a presentare i miei lavori al '41st Computer Applications and Quantitative Methods in Archaeology Conference'. Giungono e-mail di stima e d'incoraggiamento a continuare il lavoro dalle due Americhe come dall'Europa. In Italia, Archeomolise.it e Archeomedia.net hanno presentato il mio libro e linkato i video già caricati".

Jacopo Barbarito


Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Kim Jong Un a Pechino, una settimana dopo lo storico summit

Kim Jong Un a Pechino, una settimana dopo lo storico summit

Pechino, (askanews) - A una settimana dallo storico summit di Singapore con il presidente Usa Donald Trump, il leader nordcoreano Kim Jong Un è in visita per due giorni a Pechino. Ingenti le misure di sicurezza in città per il viaggio di Kim, il suo terzo in Cina da Marzo, anche attorno all'aeroporto martedì, dove sarebbe atteso il suo arrivo. La Corea del Nord cerca sollievo dalle sanzioni ...

 
Salute

Emicrania, nuova svolta nelle cure

L'emicrania può diventare un calvario per chi ne soffre. L'esperto mette in guardia dal 'fai da te' e presenta "il secondo grande cambiamento" che il progresso medico offre ai pazienti: "La terapia preventiva per la prima volta ha a disposizione una molecola pensata, sintetizzata e testata apposta per l'emicrania"

 
Altro

Energia, accordo storico tra Terna, Rfi e provincia di Bolzano

Siglato l’accordo per la nuova infrastruttura delle rete ad alta tensione. Al via un progetto che renderà più moderna e sicura la rete di trasmissione nazionale in Alto Adige, dove nei prossimi 10 anni Terna prevede investimenti per circa 400 milioni di euro. Verranno demoliti oltre 240 km di vecchi elettrodotti e 900 tralicci.

 
Economia

Il legno, una vera economia circolare

Una gestione efficiente del riciclo del legno rappresenta non solo un impegno per un mondo sempre più sostenibile, ma anche una risorsa economica, dando vita a una vera economia circolare importante per il Paese.

 
Gli studenti dell'IID si ispirano al simbolismo delle stagioni

Sfilata di moda in sala Podiani

Gli studenti dell'IID si ispirano al simbolismo delle stagioni

Il 22 giugno alle 18.30 la Galleria Nazionale dell’Umbria accoglierà in sala Podiani la sfilata di moda a chiusura dell’anno scolastico dell’IID, l'Istituto italiano di ...

15.06.2018

Baglioni concede il bis: condurrà anche Sanremo 2019

festival della canzone italiana

Baglioni concede il bis: condurrà anche Sanremo 2019

Dopo un lungo corteggiamento, Claudio Baglioni ha accettato l’incarico di direttore artistico del Festival di Sanremo nel 2019. "Sono molto contento - ha commentato il ...

14.06.2018

Il grande ritorno, tutti i nomi di punta

L'Umbria che spacca

Il grande ritorno, tutti i nomi di punta

Torna L'Umbria che spacca. Concerti in tre palchi, uno per il talk, workshops food & beverage nostrano, performance di danza moderna e street-art, tutto in pieno centro ...

13.06.2018