Re Bomba sorride: “Segno che ho fatto qualcosa di buono”

Re Bomba sorride: “Segno che ho fatto qualcosa di buono”

Premio miglior giocatore di Serie D. Il capitano del Deruta Porricelli è onorato

26.05.2013 - 14:27

0

Alla fine di una stagione lunga e intensa si fanno i bilanci e si raccoglie quello che uno è riuscito a seminare durante l’arco del campionato. Per Gianluca Porricelli, capitano del Deruta nonchè capocannoniere del torneo insieme a Vegnaduzzo della Viterbese, è stata una stagione da incorniciare. Venti i gol messi a segno da“Re Bomba” al termine di questa annata veramente esaltante, mai era riuscito il bomber biancazzurro a realizzare così tanto sia tra i professionisti che in serie De queste sue performance lo hanno portato ad essere sotto gli occhi degli sportivi e, in particolar modo, dei nostri collaboratori che, in base alle votazioni assegnate domenicalmente, lo hanno fatto entrare per ben 12 volte nel Top 11 del Corriere dell’Umbria. Per lui, quindi, martedì 28 alla serata di gala di Vota il Campione in redazione, ci sarà il premio come miglior giocatore di serie D per la stagione 2012/2013.
“E’ una bellissima soddisfazione - dice Porricelli -, di quelle che ricorderò per sempre con grande piacere, ringrazio i giornalisti del Corriere dell’Umbria che hanno apprezzato le mie prestazioni domenicali. In un concorso del genere, quando uno viene votato, significa che qualcosa di buono avrà fatto. Sono consapevole di averlo fatto soprattutto per il Deruta e perciò ringrazio i miei compagni e il tecnico Davio Mattoni in particolare perché mi hanno aiutato a raggiungere questo traguardo e a guadagnare questo ambìto premio e a sfiorare i play off per un soffio. Voglio dunque condividere con loro questo riconoscimento che questa ‘giuria’ mi ha attribuito, poiché senza il loro apporto forse non avrei mai raggiunto questo traguardo”. E dopo il momento dei ringraziamenti, un pensieroa quello che è stato fatto.“Sono molto soddisfatto di quest’annata straordinaria, soprattutto se pensiamo che all’inizio della stagione molti addetti ai lavori ci davano tra le squadre che avrebbero dovuto lottare strenuamente per guadagnarsi la salvezza. Tuttavia, nonostante la grande soddisfazione, rimane un pizzico di amarezza per la mancata partecipazione ai play off che sarebbe stata veramente la ciliegina sulla torta. Per il futuro sto vagliando diverse situazioni, mi piacerebbe ricostruire sempre a Deruta un gruppo come quello di quest’anno, ma non so ancora cosa vorrà fare la società. Fosse così, io sarei certamente pronto a restare”.

A cura di Giuseppe Martini

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Segrate, spara all'ex moglie poi tenta il suicidio
Il dramma

Segrate, spara all'ex moglie poi tenta il suicidio

Tragedia a Segrate, nel Milanese, dove un uomo di 38 anni ha sparato in testa all'ex moglie, di 35 anni, dopo una lite. Poi ha cercato di uccidersi con la stessa arma. Il delitto è avvenuto in un parcheggio pubblico di via Benvenuto Cellini. I due, che si stavano separando, sono stati trasportati in condizioni gravissime in ospedale. Poco dopo alla donna è stata diagnosticata la morte cerebrale.

 
Saviano presenta a Roma il libro sulla mafia di Pietro Grasso

Saviano presenta a Roma il libro sulla mafia di Pietro Grasso

Roma, (askanews) - Un tributo alla memoria di Giovanni Falcone, un libro scritto per i ragazzi nati dopo il 1992, che spesso non sanno cosa è successo quel terribile 23 maggio lungo la strada per Capaci. Si intitola "Storia di sangue, amici e fantasmi", il libro del presidente del Senato, Pietro Grasso, presentato alla Feltrinelli di Via Appia, a Roma, con lo scrittore Roberto Saviano e Lirio ...

 
Gentiloni: contro il terrorismo l'Italia è già in prima linea

Gentiloni: contro il terrorismo l'Italia è già in prima linea

Bruxelles (askanews) - "Noi siamo impegnatissimi, soprattutto soprattutto, come sapete, lo siamo in Iraq dove, dopo gli Stati Uniti siamo il secondo Paese che contribuisce di più in termini di presenze militari". L'Italia è già in prima linea nella lotta contro il terrorismo, così il premier Paolo Gentiloni, parlando a margine del summit Nato di Bruxelles, in Belgio, ha commentato la notizia ...

 
La nonnina si lancia con il paracadute, in Cina diventa una star

La nonnina si lancia con il paracadute, in Cina diventa una star

Ha sfidato i limiti imposti dall'età buttandosi con il paracadute da un'altezza di 4mila metri. Zuo Shufen, pensionata di 70 anni, è diventata una star del web in Cina con il suo lancio in coppia con un istruttore. La nonnina, in perfetta forma subito dopo l'atterraggio, si è allenata a lungo per poter realizzare uno dei suoi sogni.

 
Sul red carpet Irina Shayk, Nicole Kidman e Kirsten Dunst

Cannes

Sul red carpet Irina Shayk, Nicole Kidman e Kirsten Dunst

Attrici e modelle in abiti super glamour hanno sfilato sul tappeto rosso di Cannes splendida come sempre, in un abito nero fasciato e trasparente, la ex di Cristiano Ronaldo, ...

25.05.2017

Faber e le donne: l'amore, il dramma e la poesia

Perugia

Faber e le donne: l'amore, il dramma e la poesia

Gli ultimi, gli emarginati, i reietti: quell’umanità che si affolla e che allo stesso tempo vive la sofferenza come unica condizione esistenziale senza alcuna possibilità di ...

23.05.2017

Svelato il mistero del volto di Giulia Farnese

La mostra ai Musei Capitolini di Roma

Pintoricchio e il mistero del volto di Giulia Farnese

Ci sono un capolavoro ritrovato, un giallo risolto e diversi personaggi principali, tutti di prima grandezza, nella storia che racconta la mostra “Pintoricchio pittore dei ...

19.05.2017