Il giro d'Italia di Oscar

Il giro d'Italia di Oscar

30.05.2016 - 13:38

0

Un ragazzo qualunque di 21 anni di Palermo, che frequenta la Facoltà di Ingegneria, con tanti interessi e una passione: la sua moto Ducati. Questo è Oscar, finché una mattina si sveglia e si accorge che c'è qualcosa di diverso: "Con la malattia mi ci sono risvegliato, non sentivo più la gamba destra, il costato, le braccia". Dopo sei mesi di indagini mediche arriva la diagnosi: sclerosi multipla. "Mi è crollato il mondo addosso, mi chiedevo perché proprio a me". È così che Oscar racconta di un anno passato a piangere ma col sostegno di due genitori stupendi che gli sono stati accanto "nella maniera giusta. Hanno saputo farmi capire da solo alcune cose". Oscar si è preso il proprio tempo. Dopo questa fase di dolore si è aperto un nuovo periodo "volevo dimostrare a me stesso e agli altri che potevo fare tutto, facendo cose anche rischiose". Poi capisce che non ha nulla da dimostrare, ma che deve semplicemente vivere. "In fondo a nessuno di noi è dato sapere quanto tempo abbiamo. E la sclerosi mi è servita a questo, a vivere il momento, a stare qui e ora". Un presente da vivere al massimo che lo porta a conseguire la laurea, a trasferirsi a Roma, a vivere mille esperienze i sella alla sua Ducati, viaggi lontani come quello nel deserto con le medicine in un minifrigo. Poi un giorno a un raduno dove è atteso Paolo Pirozzi, Ducati hero, "mi sono seduto accanto a un ragazzo e gli ho chiesto: mica sai quando arriva Pirozzi? Era proprio lui" da qui nasce un'idea: fare il giro dell'Italia in moto per portare il messaggio di non mollare mai e legarci anche una raccolta fondi. "Siamo partiti il 7 maggio ed è stato un viaggio bello, forte, a ritmi serrati e con il ciclone Poppea da fronteggiare. Paolo è eccezionale perché io non ero con il personaggio, col campione, ma con una persona che si è rivelata un fratello". Oscar ha scelto di fare della sua più grande passione, la Ducati, il mezzo anche per fare un viaggio dentro di sè "oggi ho 32 anni e mi rendo conto che la sclerosi mi ha aiutato a capire ciò che davvero conta nella vita. Ad apprezzare ciò che mi sembra poco perché magari per altri può essere molto" È così che vive Oscar, come un viaggio sulla Ducati, la sua vita: "sentirsi un po' selvaggio, col vento in faccia, partire senza meta e arrivare dove vuoi".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Narni (antica Narnia), la signora dell'Anello
La rivincita vista da vicino

Narni (antica Narnia), la signora dell'Anello

La gara è stata una delle più entusiasmanti della storia della Corsa all'Anello: la rivincita 2018 è stata conquistata a notte inoltrata dal terziere di Santa Maria, che pure era partito con handicap per l'infortunio (per fortuna non grave) capitato al suo primo cavaliere, che non è potuto entrare in campo. Ecco però viste da vicino le immagini della benedizione, preparazione, del corteo storico ...

 
Sala: non demonizzare Salvini, Milano lo batterà con idee e fatti

Sala: non demonizzare Salvini, Milano lo batterà con idee e fatti

Milano, 23 giu. (askanews) - "Le paure ci sono, tutti noi abbiamo delle paure, però Milano le paure le gestisce e non le butta addosso agli altri, Milano non ha paura della diversità perché sulla diversità ci costruisce il futuro, e non è una bella dichiarazione di principio perché Milano lo fa da 26 secoli ed è arrivata dove è arrivata, integrando e mettendo insieme le qualità di tutti noi. ...

 
Brad Mehldau, cancellato il concerto

Umbria jazz 2018

Brad Mehldau, cancellato il concerto

Il concerto di Brad Mehldau a Umbria Jazz previsto per il 18 luglio 2018 round midnight al teatro Morlacchi di Perugia è stato cancellato per cause indipendenti dalla volontà ...

23.06.2018

Una Sagra musicale di Guerra e Pace

St Jacob's Chamber Choir

Grandi festival

Una Sagra musicale di Guerra e Pace

Una Sagra monumentale capace di mostrare tutto il suo valore di patrimonio storico e vivo della città e del territorio. E’ così che organizzatori, istituzioni e il direttore ...

23.06.2018

Musica e teatro in quota

Suoni Controvento prendono forma dallo spazio

Un viaggio negli inferi di monte Cucco seguendo il Caino di George Byron, le sue parole, passo dopo passo, lentamente. Oppure là fuori, nella luce del tramonto, a rivedere un ...

23.06.2018