Sì all'accordo Ast, Marini e Di Girolamo: "Premiati sacrifici dei lavoratori"

Di Girolamo, Guidi e Marini dopo la firma al Mise

TERNI

Sì all'accordo Ast, Marini e Di Girolamo: "Premiati sacrifici dei lavoratori"

18.12.2014 - 11:15

0

“È un risultato particolarmente importante e significativo quello che ha visto quasi l'80 per cento dei lavoratori dell'Ast approvare, con una altissima partecipazione al voto, l'accordo raggiunto al Ministero dello sviluppo economico lo scorso 3 dicembre”. È quanto afferma la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, secondo la quale “i lavoratori e le organizzazioni sindacali hanno gestito con competenza e responsabilità una lunga vertenza in difesa non soltanto dei loro importanti diritti e del posto di lavoro, ma soprattutto dell'industria di Terni e del suo futuro”. “I lavoratori - ha proseguito la presidente - hanno affrontato questa vertenza con profondi sacrifici personali, sia sul piano economico in un momento non certo facile per la loro vita e quella delle famiglie, sia sul piano di una mobilitazione anche fisica straordinaria”. “L'Umbria deve essere grata a questi lavoratori ed alle organizzazioni sindacali che hanno permesso di incidere in maniera sostanziale - ha affermato ancora la Marini - sui contenuti del piano industriale presentato lo scorso mese di luglio dall'azienda, salvaguardando così il futuro produttivo delle acciaierie e la prospettiva industriale della regione”. “Il risultato dei referendum all'Ast sull’ipotesi di accordo sottoscritto al Mise il 3 dicembre scorso, testimonia la qualità del lavoro svolto dai rappresentanti dei lavoratori e dalle istituzioni nel complicato percorso di confronto con la proprietà dell’azienda”. Lo dichiara, in una sua nota, il sindaco di Terni Leopoldo Di Girolamo. “Il risultato valorizza l’incredibile sforzo sia fisico che economico messo in campo dai lavoratori nel lungo periodo di vertenza a difesa della propria dignità e del posto di lavoro”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Casa delle Donne, Lia Migale: "Ecco la nostra verità sul debito"

Casa delle Donne, Lia Migale: "Ecco la nostra verità sul debito"

Roma, (askanews) - "Noi intendiamo pagare il debito con il Comune, ma nella giusta misura", ovvero al massimo 400mila euro tenendo conto fra l'altro dei lavori ordinari e straordinari che la Casa Internazionale delle Donne ha svolto nel complesso del Buon Pastore, a via della Lungara a Roma. Lo spiega Lia Migale, membro del direttivo della Casa, economista e scrittrice, intervistata negli studi ...

 
Fumo di Londra torna a Perugia in 4k

Il film diretto e interpretato da Alberto Sordi sarà proiettato in versione restaurata al Morlacchi

Fumo di Londra torna a Perugia in 4k

Alberto Sordi in Fumo di Londra è Dante Fontana, antiquario con il negozio in corso Vannucci, a pochi passa da piazza IV Novembre. Era il 1966 e Sordi, per la prima volta ...

23.05.2018

Marco Bocci torna a casa

Marco Bocci a casa

Marsciano

Marco Bocci torna a casa

“E finalmente casa dolce casa”. Con un post su Instagram Marco Bocci comunica ai suoi fan la bella notizia e aggiunge diversi hashtag sul suo stato di salute: ...

22.05.2018

Sì al Todi festival, ma in Umbria non ci sono piste di atletica

Fiona May

Sì al Todi festival, ma in Umbria non ci sono piste di atletica

Atleta, mamma e ora anche attrice di teatro, Fiona May in Umbria per presentare il suo debutto  al Todi festival 2018, il 25 agosto al teatro Comunale di Todi.

21.05.2018