Ast, le richieste della delegazione umbra al Parlamento europeo

La Marini parla ai lavoratori Ast a Bruxelles

BRUXELLES

Ast, le richieste della delegazione umbra al Parlamento europeo

04.11.2014 - 20:04

0

“Auspichiamo che il Parlamento europeo approvi una risoluzione che impegni la Commissione europea a intervenire per il futuro dell’Ast di Terni e, con esso, dell’acciaio italiano ed europeo”. Lo hanno detto la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, e il sindaco di Terni Leopoldo Di Girolamo al termine della riunione che si è svolta martedì a Bruxelles alla quale hanno preso parte numerosi eurodeputati italiani e di altri Paesi europei, rappresentanti delle istituzioni e una nutrita delegazione di rappresentanti delle organizzazioni sindacali e dei lavoratori dell’Ast di Terni.

GUARDA LE FOTO - FOTO 2

La presidente Marini e il sindaco Di Girolamo hanno chiesto ai parlamentari europei impegni precisi: “Dovete considerare – hanno rilevato – che la vicenda dell’Ast riguarda un asset strategico per l’industria nazionale, ma ha un impatto ancora più pesante sull’economia e l’occupazione di una regione piccola come l’Umbria”. “Va ricordato – hanno aggiunto – che Terni e le acciaierie patiscono gli effetti della disattenzione che ha avuto la Commissione europea nella sua capacità di esercitare il potere di vigilanza, soprattutto nelle tribolate vicende dei passaggi di proprietà, da ThyssenKrupp a Outokumpu e da Outokumpu a ThyssenKrupp. Va posto inoltre il problema della politica industriale europea per il settore della siderurgia europea e dell’acciaio, poiché una quota del mercato europeo di ben il 33/35 per cento è occupata da produttori extraeuropei e questo sta indebolendo l’industria europea”. "Va anche rigettata – hanno detto – la tesi di ThyssenKrupp secondo la quale il taglio delle produzioni a caldo determinerebbe un incremento della competitività del sito in quanto questo di fatto determinerebbe esattamente il contrario, condizionando le produzioni a freddo dell’acciaieria e a cascata anche del tubificio e delle fucine”. “Non va inoltre sottovalutato un altro aspetto: ThyssenKrupp è una multinazionale europea e non è accettabile – hanno affermato – che la stessa multinazionale applichi regole diverse da uno stabilimento all’altro, come dimostra l’inaccettabile vicenda del mancato pagamento dello stipendio di ottobre ai lavoratori dell’Ast di Terni”. La stessa delegazione istituzionale e sindacale ha poi avuto un incontro presso la sede della Commissione europea, nel corso del quale sono state ribadite soprattutto le questioni relative alla non osservanza da parte di ThyssenKrupp delle regole che la stessa direzione aveva imposto alla multinazionale tedesca nel momento in cui ha autorizzato la riacquisizione del sito di Terni da Outokumpu. “Auspichiamo che la nuova Commissione accolga positivamente le istanze provenienti non solo dalla nostra regione e città, ma anche da parte di tutte le organizzazioni sindacali nazionali ed europee. Così come, e lo ribadiremo nell’incontro di giovedì al Ministero dello Sviluppo economico – hanno concluso - chiediamo al Governo italiano di esercitare un’azione pressante e incisiva sulla Commissione europea”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Di Maio: abbiamo fatto nome per premier al presidente Mattarella

Di Maio: abbiamo fatto nome per premier al presidente Mattarella

Roma (askanews) - "Siamo di fronte a un momento storico, abbiamo indicato al presidente della Repubblica il nome che meglio può portare avanti il contratto di governo che presto firmeremo". Lo ha detto il capo politico del Movimento Cinque Stelle, Luigi Di Maio, nelle dichiarazioni alla stampa al termine del colloquio al Quirinale con il Capo dello Stato, Sergio Mattarella. "Il nostro, qualora il ...

 
Economia

Borse europee chiudono positive, dividendi e politica zavorrano Piazza Affari

Le Borse europee archiviano in progresso la seduta odierna di contrattazioni. Complice la distensione dei rapporti tra Usa e Cina, che lancia la volata ai mercati statunitensi, le principali piazze del Vecchio continente terminano gli scambi con incrementi che vanno dal mezzo punto percentuale di Amsterdam al punto percentuale di Londra. Parigi e Bruxelles si attestano attorno al mezzo punto ...

 
Del Freo (Fnsi): Mondadori sta dismettendo patrimonio editoriale

Del Freo (Fnsi): Mondadori sta dismettendo patrimonio editoriale

"Sta succedendo un fatto molto grave. L'azienda (Mondadori ndr) ha annunciato la cessione di due testate storiche: Tu Style e Confidenze. Questo significa che i colleghi che lavorano su queste testate passeranno a un editore che, a nostro giudizio, non dà le garanzie di un futuro professionale. Per noi il fatto grave è che la Mondadori che un tempo aveva 500 giornalisti, oggi ne ha 250 e sta ...

 
Libri e animali notturni, a Torino nasce lo spazio Faust

Libri e animali notturni, a Torino nasce lo spazio Faust

Torino (askanews) - La notte è fatta di storie, di animali e anche di libri. Per ripensare questo momento della giornata, in molti modi diversi, è nato a Torino Faust, un "Negozio notturno" voluto da Gianluigi Ricuperati e dal suo Institute for Production of Wonder che apre il venerdì e il sabato dalle 21 alle 9 di mattina in via Della Rocca, nel quale si è accolti da opere d'arte ambientale, ...

 
Sì al Todi festival, ma in Umbria non ci sono piste di atletica

Fiona May

Sì al Todi festival, ma in Umbria non ci sono piste di atletica

Atleta, mamma e ora anche attrice di teatro, Fiona May in Umbria per presentare il suo debutto  al Todi festival 2018, il 25 agosto al teatro Comunale di Todi.

21.05.2018

La bella Carolina Miss Mondo Umbria

Eletta a Corciano

La bella Carolina Miss Mondo Umbria

Carolina Scarscelli, 16 anni, studentessa di Città di Castello è Miss Mondo Umbria 2018. È stata eletta sabato sera al Gherlinda nel corso della finale regionale organizzata ...

21.05.2018

Doppia italia sul podio di Cannes

festival del cinema

Doppia italia sul podio di Cannes

Trionfo dell'Italia al Festival del cinema di Cannes. "Dogman" di Matteo Garrone regala a Marcello Fonte il premio come miglior attore protagonista, mentre Alice Rohrwacher ...

20.05.2018