Ast, operai alla Leopolda da Renzi: "Vogliamo riaprire la trattativa"

Gli operai Ast irrompono alla Leopolda (foto Principi)

FIRENZE

Ast, operai alla Leopolda da Renzi: "Vogliamo riaprire la trattativa"

26.10.2014 - 14:36

0

Sono circa un’ottantina e sono partiti domenica mattina da Terni per raggiungere il presidente del Consiglio Matteo Renzi a casa sua, alla Leopolda. Sono gli operai delle acciaierie Ast, a rischio licenziamento dopo le lettere partite per 537 di loro. "Siamo qua per difendere il nostro posto di lavoro e assicurare un futuro alle nostre famiglie e ai nostri figli - dicono - visto che il Governo se n’è sbattuto fino a ora". "È finito il tempo delle chiacchiere - aggiunge qualcuno - adesso servono i fatti". Una delegazione, secondo quanto viene raccontato dai lavoratori, è entrata all’interno della vecchia stazione al centro di Firenze, per essere ricevuta da Matteo Renzi.

LE FOTO DELLA PARTENZA DA TERNI

"Il presidente ci ha detto che si impegnerà in prima persona per arrivare a una soluzione positiva della vicenda". Così Emilio Trotti, rappresentante Rsu delle acciaierie Ast di Terni, dopo esser stato ricevuto: "È chiaro che ci sono delle difficoltà. Lottare contro una multinazionale non è facile nemmeno per il Governo - aggiunge il lavoratore - ma noi aspettiamo i fatti, già da mercoledì quando ci sarà l’incontro tra l’ad dell’azienda e il ministro Guidi. Ci attendiamo già delle risposte positive. C’è un tavolo aperto, basta con le soluzioni unilaterali. Noi vogliamo riaprire la trattativa". All’incontro, spiega chi vi ha partecipato, erano presenti anche il ministro del Lavoro Giuliano Poletti, quello per le Riforme Maria Elena Boschi e la vicesegretaria Pd Debora Serracchiani. Vi hanno rassicurato? "Rassicurato è un parolone - è la risposta - ma hanno detto che si impegneranno". "Abbiamo fatto l’incontro con i rappresentanti dei lavoratori di Terni e abbiamo convenuto che la prossima settimana ci rivedremo. Intanto il Governo e le istituzioni locali continuano a fare tutte le azioni possibili per costruire le soluzioni per superare stallo. Non prendiamo atto dello stato delle cose. Il Governo, il ministero del Lavoro e il ministero dello Sviluppo economico agiranno per muovere le cose". Così il ministro del Lavoro Giuliano Poletti a margine della Leopolda, dopo aver incontrato una delegazione dei lavoratori dell’Ast di Terni.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Champions, tutto pronto a Kiev per la finale Real-Liverpool

Champions, tutto pronto a Kiev per la finale Real-Liverpool

Roma, (askanews) - Tutto pronto a Kiev per la finale di Champions League tra Real Madrid e Liverpool. Tifosi e festa per la città, ma non mancano le tensioni, cominciate ieri con scontri tra tifoserie che ha portato a diversi feriti all'interno della capitale ucraina. E' poi arrivata anche la minaccia del terrorismo, come riporta su Facebook Interfax. L'allarme è però rientrato subito.

 
Granelli: a Ronchetto talpe M4 pronte a partire

Granelli: a Ronchetto talpe M4 pronte a partire

Milano, (askanews) - Tutto pronto a Ronchetto per la partenza delle due talpe Tbm che in 12 mesi scaveranno la tratta ovest della M4 fino a Solari. L'assessore alla Mobilità del Comune di Milano, Marco Granelli che ha partecipato all'Open Day organizzato da M4 per permettere ai cittadini di vedere le talpe e visitare il cantiere. "Oggi - ha dichiarato Granelli - è un momento importante perché da ...

 
Coree, nuovo incontro tra Moon Jae-in e Kim Jong Un

Coree, nuovo incontro tra Moon Jae-in e Kim Jong Un

Roma, (askanews) - Il presidente sudcoreano Moon Jae-In ha incontrato il leader della Corea del Nord, Kim Jong Un: lo hanno annunciato fonti ufficiali di Seoul, dopo lo storico terzo summit intercoreano di fine aprile. L'incontro ha avuto luogo nella zona demilitarizzata che divide il Sud dal Nord. La Casa Blu, ufficio presidenziale della Corea del Sud, ha reso noto che i due leader hanno avuto ...

 
La Francia in piazza contro le politiche sociali di Macron

La Francia in piazza contro le politiche sociali di Macron

Roma, (askanews) - La Francia scende in piazza contro le politiche sociali del presidente Macron. La manifestazione nella giornata della "Marea popolare", in risposta alla convocazione di una sessantina di sindacati, contro la politica di Macron. Diverse migliaia di persone hanno iniziato a sfilare da Gare de l'Est verso Place de la Bastille. Tra gli organizzatori della protesta figurano Attac e ...

 
Due Mondi tra realtà e sogno

Tutte le star del festival

Due Mondi tra realtà e sogno

Il Minotauro sarà l'opera inaugurale della 61esima edizione del festival dei Due Mondi. Il testo, ispirato al libro di Durrenmatt, è reso in musica della compositrice Silvia ...

25.05.2018

I My Mine presentano il nuovo album

I My Mine

Italo disco

I My Mine presentano il nuovo album

Venerdì 25 maggio i My Mine presenteranno al Mishima di Terni il nuovo album “83-18” che rappresenta il loro ritorno sulla scena della musica elettronica. La band simbolo ...

24.05.2018

Fumo di Londra torna a Perugia in 4k

Il film diretto e interpretato da Alberto Sordi sarà proiettato in versione restaurata al Morlacchi

Fumo di Londra torna a Perugia in 4k

Alberto Sordi in Fumo di Londra è Dante Fontana, antiquario con il negozio in corso Vannucci, a pochi passa da piazza IV Novembre. Era il 1966 e Sordi, per la prima volta ...

23.05.2018