I nuovi imprenditori

I nuovi imprenditori

06.01.2017 - 14:28

0

Conoscere le trasformazioni del tessuto imprenditoriale può servire a capire l’evoluzione in atto della struttura produttiva del paese. A tal fine, il 23 dicembre scorso, l’Istituto centrale di statistica ha pubblicato nel suo sito (www.istat.it) le risultanze di uno studio condotto nel 2014, relativo al profilo dei nuovi imprenditori in Italia, che fornisce alcune informazioni disaggregate anche a livello regionale. Innanzi tutto un dato: i nuovi imprenditori sono mediamente più giovani e istruiti degli altri.
Ma partiamo dalla definizione: chi è un imprenditore? Nella definizione usata dall'Istat, imprenditore è “colui che detiene i fattori produttivi in termini di capitali, mezzi di produzione, forza lavoro e materie prime, sotto forma di imprese, attraverso i quali contribuisce alla creazione di nuova ricchezza e valore sotto forma di beni e servizi utili alla collettività”.
Si distinguono poi due tipologie di imprenditore: quello con dipendenti e il lavoratore in proprio.
Mentre il primo ha un’azienda in cui lavorano anche altre persone, il secondo ha aperto una posizione Iva e si è registrato presso la Camera di Commercio, Industria, Agricoltura ed Artigianato, ma non ha dipendenti. Un fenomeno, quello delle partite Iva, che a volte nasce da strategie per aggirare la normativa sul rapporto di lavoro dipendente, e sul quale meriterebbe fare un'indagine a se stante.
Facendo ricorso a varie banche dati, come spiegato nella parte metodologica della ricerca, sono stati individuati nel 2014 ben 315.970 nuovi imprenditori, di cui circa il 36 per cento è alla guida di imprese, e il rimanente è un lavoratore in proprio. I nuovi imprenditori registrati in Umbria erano 4.745, pari all’1,5 per cento del totale, un fatto che denota che nella nostra regione vi è una propensione all'imprenditorialità analoga a quella nazionale. Leggermente inferiore, invece, la percentuale sul totale dei nuovi imprenditori di coloro che possiedono un'azienda, che qui è pari a 33 per cento. Il dettaglio del settore non è disponibile a livello regionale. Se ci riferiamo al dato nazionale, vediamo che i nuovi imprenditori hanno iniziato le loro attività prevalentemente nel comparto dei servizi, settore a cui si sono dedicati ben l’82 per cento dei lavoratori in proprio e circa il 70 per cento degli imprenditori con dipendenti. Va detto che in tale settore compaiono anche servizi ad alto contenuto conoscitivo, quali la finanza, le assicurazioni, il marketing.
Tornando all’Umbria, il 32 per cento delle nuove imprese è stato fondato da donne e gli imprenditori stranieri (ma non ne sappiamo esattamente la nazionalità) rappresentano l’11 per cento, dati leggermente superiori alla media nazionale.
Quello che varia sensibilmente è il livello di istruzione. I nuovi imprenditori umbri, infatti, sono decisamente più istruiti degli altri: il 32 per cento dei lavoratori in proprio ha almeno una laurea triennale contro un dato nazionale del 26 per cento, mentre per gli imprenditori con azienda il dato è pari al 16 per cento, contro una media nazionale del 14 per cento. Le informazioni sul tipo di attività che svolgono non sono ancora pubblicate.
Nell’attesa facciamo a tutti loro tutti i nostri migliori auguri di un grande successo professionale.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Accuse di eresia al Papa, e il Vaticano "blocca" il sito

Accuse di eresia al Papa, e il Vaticano "blocca" il sito

Roma, (askanews) - Il Papa accusato di eresia apre un autunno di veleni, giochi di potere e perfino un Vatileaks tre nei Sacri Palazzi. L'accusa arriva da 68 conservatori - giornalisti, teologi, sacerdoti (il numero è in aumento) - che hanno sottoscritto un documento di critiche al Papa contenenti sette eresi contenuta nella Amoris Laetitia, l'esortazione apostolica di Bergoglio che paventa anche ...

 
Di Maio incontra le start up: vogliamo un'Italia Smart Nation

Di Maio incontra le start up: vogliamo un'Italia Smart Nation

Milano (askanews) - "La mia prima uscita dopo a mia elezione a candidato premier del Movimento 5 stelle vuole testimoniare una priorità di questo Paese: dare lavoro alle nuove generazioni, ma anche a quelle generazioni che perdono il lavoro per via delle nuove tecnologie e devono essere reinserite in occasioni lavorative e nuove forme di lavoro". Lo ha detto Luigi Di Maio, candidato premier del ...

 
Toti: alleanza tra moderati e destra unica strada possibile

Toti: alleanza tra moderati e destra unica strada possibile

Genova (askanews) - "La storia dell'alleanza tra i moderati e la destra in Italia è lunga 22 anni e io credo rappresenti anche il futuro. C'è bisogno di consolidare l'alleanza tradizionale di centrodestra con ricette chiare, con un programma chiaro di governo, con una classe dirigente che sappia interpretarlo al meglio e andare in quella direzione senza ondeggiare, senza cambiamenti di strada e ...

 
Da Vienna a Monaco, le Secessioni e l'irruzione del moderno

Da Vienna a Monaco, le Secessioni e l'irruzione del moderno

Rovigo (askanews) - Un diverso approccio all'arte nel suo insieme. Questo era l'obiettivo di molti movimenti che, alla fine dell'Ottocento, hanno lanciato i propri manifesti per il cambiamento. Celeberrima in questo senso la Secessione viennese, ma in Europa ne fiorirono anche altre, e ora una mostra a Palazzo Roverella a Rovigo indaga le Secessioni, al plurale, focalizzandosi anche su Monaco, ...

 
Colin Firth diventa italiano

Concessa la cittadinanza

Colin Firth diventa italiano

Colin Andrew Firth ha ottenuto la cittadinanza italiana. Lo rende noto il ministero dell'Interno. Il famoso attore, premio Oscar per il film "Il discorso del re", ha sposato ...

22.09.2017

Sanremo: presenta Claudio Baglioni

Non solo direttore artistico

Sanremo: presenta Claudio Baglioni

Ormai per tutti era già una certezza, ma ora è ufficiale: Claudio Baglioni non sarà soltanto il direttore artistico di Sanremo 2018, ma anche il conduttore del festival che ...

22.09.2017

Federico Angelucci tra i protagonisti di "Tale e quale show"

Talento folignate alla ribalta

Federico Angelucci tra i protagonisti di "Tale e quale show"

Dodici personaggi del mondo dello spettacolo che si sanno battaglia in performance apparentemente impossibili, imitando in tutto e per tutto i big della musica nazionale e ...

20.09.2017