Uj, Marini: "Continuiamo a impegnarci tutti per il suo futuro"

Perugia

Uj, Marini: "Continuiamo a impegnarci tutti per il suo futuro"

20.07.2014 - 20:40

0

“Le contaminazioni tra la città di Perugia, l’Umbria e la musica di cui il festival è portatore fanno di Umbria Jazz un evento unico al mondo nel suo genere. Questo straordinario evento ha un grande e riconosciuto valore artistico e culturale, ma rappresenta anche un fattore economico di notevole importanza: è questo il valore aggiunto del festival che come Regione intendiamo continuare a sostenere con forza e convinzione”. È quanto affermato dalla presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, intervenuta - assieme all’assessore regionale alla Cultura, Fabrizio Bracco – alla conferenza stampa di fine festival nella mattina di domenica 20 luglio.

“Seppure in tempi molto difficili per le finanze pubbliche, la Regione – ha detto Marini - non ha mai fatto mancare il suo importante sostegno economico ad Umbria Jazz. Anzi, proprio negli ultimi anni ha anche aumentato il suo contributo. Dobbiamo però porci sin da subito il problema della ‘stabilità finanziaria’ per questo evento. Come Regione avevamo affidato alla Fondazione Umbria Jazz il compito di operare proprio per assicurare al festival questa certezza finanziaria, soprattutto di fronte alle riforme dell’assetto istituzionale che nel Paese stanno modificando in maniera rilevante enti come le Province e le Camere di commercio che hanno sempre ricoperto un ruolo significativo nella Fondazione, essendo, insieme ai Comuni di Perugia ed Orvieto, soci pubblici della stessa Fondazione”.

Per la presidente Marini, proprio la modifica del profilo istituzionale di questi enti “impone a tutti i soci pubblici di Umbria Jazz l’assunzione di precise responsabilità affinché il festival possa continuare ad essere ciò che è: un evento culturale di grande fascino e al tempo stesso – ha aggiunto Marini - un fondamentale pezzo della promozione dell’Umbria e di Perugia nel mondo”.

La Fondazione Umbria Jazz, quindi, dovrà ulteriormente lavorare per il futuro del festival, per “rafforzare la rete dei soggetti non istituzionali – ha affermato la presidente - che oggi sostengono finanziariamente questo evento e cui va sempre il nostro doveroso ringraziamento”. Va in questa direzione, secondo la presidente Marini, anche il recente accordo di collaborazione tra Umbria Jazz e la società Sedicieventi: “Tutti dobbiamo impegnarci in una opera di maggiore fidelizzazione degli sponsor privati verso Umbria Jazz”.

Marini ha poi ricordato come Umbria Jazz sia l’unico evento culturale e di spettacolo in Italia ad essere sostenuto economicamente per un terzo del suo bilancio dagli spettatori che pagano i biglietti: “Sono proprio loro i primi sponsor di Umbria Jazz ed anche a loro va il nostro sincero ringraziamento”.

Il ruolo di Umbria Jazz come fattore di promozione dell’Umbria nel mondo avrà poi, nel prossimo mese di novembre, un’altra importante occasione per onorare questa sua vocazione in Sud Africa dove, ha annunciato la presidente Marini, sarà proprio il festival a rappresentare l’Umbria nell’ambito di una iniziativa di cooperazione economica promossa da Confindustria con lo Stato africano.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Economia

Borse, lunedì nero

Le borse europee chiudono in calo sui timori delle conseguenze di una guerra commerciale internazionale. A fine seduta Milano cede il 2,44%, in aumento lo spread Btp-Bund a 251 punti base. Londra cede il 2,24%, Francoforte lascia sul terreno il 2,46%, Parigi perde l'1,92%. A Piazza Affari crolla Prysmian -10%, dopo aver annunciato una revisione al ribasso dell'Ebitda. In flessione il comparto ...

 
Luca Barbarossa: storia di Alex, da solo a Pozzallo a otto anni

Luca Barbarossa: storia di Alex, da solo a Pozzallo a otto anni

Roma, (askanews) - Chi avrebbe il coraggio di dire a un bambino di otto anni arrivato in Europa dopo un viaggio di un anno e mezzo, da solo, "è finita la pacchia"? Lo dice Luca Barbarossa, negli studi di askanews per presentare il suo disco "Roma è de tutti". "Racconto una piccola storia emblematica, quella di Alex, un bambino che è arrivato a Pozzallo senza genitori dopo un viaggio di un anno e ...

 
Brad Mehldau, cancellato il concerto

Umbria jazz 2018

Brad Mehldau, cancellato il concerto

Il concerto di Brad Mehldau a Umbria Jazz previsto per il 18 luglio 2018 round midnight al teatro Morlacchi di Perugia è stato cancellato per cause indipendenti dalla volontà ...

23.06.2018

Una Sagra musicale di Guerra e Pace

St Jacob's Chamber Choir

Grandi festival

Una Sagra musicale di Guerra e Pace

Una Sagra monumentale capace di mostrare tutto il suo valore di patrimonio storico e vivo della città e del territorio. E’ così che organizzatori, istituzioni e il direttore ...

23.06.2018

Musica e teatro in quota

Suoni Controvento prendono forma dallo spazio

Un viaggio negli inferi di monte Cucco seguendo il Caino di George Byron, le sue parole, passo dopo passo, lentamente. Oppure là fuori, nella luce del tramonto, a rivedere un ...

23.06.2018