Pubblico delle grandi occasioni
per Natalie Cole e Fiorella Mannoia

(Foto Giancarlo Belfiore)

Pubblico delle grandi occasioni
per Natalie Cole e Fiorella Mannoia

19.07.2014 - 11:16

0

E' il solito copione: ogni qualvolta Umbria Jazz si discosta dalla progettualità che l'ha ispirato sin dalla nascita, quella del festival jazz, per sconfinare nel pop, l'arena Santa Giuliana pare di colpo rianimarsi dell'afflusso di migliaia e migliaia di persone. Così è stato per Natalie Cole e per Fiorella Mannoia con Danilo Rea e Fabrizio Bosso nelle due distinte sessioni.

La rossa Fiorella ha sfoderato le sue migliori "armi" per stregare il pubblico perugino ricorrendo alla sua più profonda intensità espressiva attingendo alcuni brani dal suo ultimo album "A te" dedicato a Lucio Dalla, senza alcuna intenzione celebrativa, ma piuttosto facendone materiale "emozionale" su cui costruire nuovi arrangiamenti. Con la stessa intensità ha citato più volte Ivano Fossati e Mia Martini con "I treni a vapore", "Io non ho paura", ma anche Vasco Rossi con Sally e brani tratti dal nuovo album "Sud", in lavorazione, dedicato al tema del delicato problema dell'immigrazione.

E' stata la regina della serata anche considerando il fatto che, al contrario, Natalie Cole non è apparsa al meglio delle condizioni vocali con evidenti scivolate sulla tonalità e su un timbro che sembra aver perso in profondità.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Sala: non demonizzare Salvini, Milano lo batterà con idee e fatti

Sala: non demonizzare Salvini, Milano lo batterà con idee e fatti

Milano, 23 giu. (askanews) - "Le paure ci sono, tutti noi abbiamo delle paure, però Milano le paure le gestisce e non le butta addosso agli altri, Milano non ha paura della diversità perché sulla diversità ci costruisce il futuro, e non è una bella dichiarazione di principio perché Milano lo fa da 26 secoli ed è arrivata dove è arrivata, integrando e mettendo insieme le qualità di tutti noi. ...

 
Contemporaneo a 360 gradi, il freestyle invade Palazzo Grassi

Contemporaneo a 360 gradi, il freestyle invade Palazzo Grassi

Venezia (askanews) - Una grande rampa da skateboard dove, fino a qualche mese fa, troneggiava il demone colossale di Damien Hirst. A Palazzo Grassi a Venezia la cultura freestyle entra dalla porta principale in uno dei musei più importanti del mondo con la tre giorni di "Skate the Museum", evento collegato alla mostra del pittore tedesco Albert Oehlen, ma che vive di una vita e di un'energia ...

 
Brad Mehldau, cancellato il concerto

Umbria jazz 2018

Brad Mehldau, cancellato il concerto

Il concerto di Brad Mehldau a Umbria Jazz previsto per il 18 luglio 2018 round midnight al teatro Morlacchi di Perugia è stato cancellato per cause indipendenti dalla volontà ...

23.06.2018

Una Sagra musicale di Guerra e Pace

St Jacob's Chamber Choir

Grandi festival

Una Sagra musicale di Guerra e Pace

Una Sagra monumentale capace di mostrare tutto il suo valore di patrimonio storico e vivo della città e del territorio. E’ così che organizzatori, istituzioni e il direttore ...

23.06.2018

Musica e teatro in quota

Suoni Controvento prendono forma dallo spazio

Un viaggio negli inferi di monte Cucco seguendo il Caino di George Byron, le sue parole, passo dopo passo, lentamente. Oppure là fuori, nella luce del tramonto, a rivedere un ...

23.06.2018