umbria felix

UMBRIA FELIX

La città pensante

25.05.2017 - 18:29

0

Cosa avrà compreso Sergio Mattarella della città che lo ha accolto in occasione del XXV convegno della Fondazione Nemetria? I presidenti della Repubblica sono abituati ai bagni di folla e a spostarsi in continuazione da una città all'altra. Ma venerdì scorso, presso l'Auditorium di San Domenico di Foligno, c'era qualcosa di diverso nell'aria, una sorta di risveglio, un desiderio di rilancio di una comunità smaniosa di interrogarsi sulle relazioni tra due campi apparentemente contrapposti: l'etica e l'economia. L'aria era quella di una città consapevole di essere stata nel dopoguerra - insieme a Terni - polo produttivo della regione, quando ancora le fabbriche erano condotte con l'attenzione che una volta si dedicava al podere. Tanta acqua è passata sotto i ponti e fu proprio uno dei suoi figli più illuminati, Leonello Radi, che volle porsi - e porre al Paese - l'irrisolto quesito, riportando Foligno al centro dell'attenzione di economisti, sociologi, politici e filosofi. Alle menti semplici "Etica ed economia" sarà suonato come un ossimoro. Una figura retorica in grado di accostare parole che esprimono concetti contrari, un contrasto di significati tra il tornaconto che ogni protagonista economico persegue (il profitto dell'impresa) e le condizioni morali/ridistributive che ogni imprenditore dovrebbe perseguire. Sosteneva Radi che l'obiettivo del sistema economico deve coincidere con l'accrescimento del benessere dei suoi membri. Era sua intenzione farci riflettere su due percorsi solo apparentemente opposti, per giungere ad un punto d'incontro delle diverse componenti. Aveva ragione. Se non si vuole spregiare il carattere sacro di ciascun essere umano è indispensabile stimolare nelle imprese una responsabilità sociale che non eluda certi snodi eticamente significativi, dato che il benessere deriva soprattutto da entità immateriali su cui le scelte economiche esercitano un forte condizionamento. Quando gli si chiedeva degli scopi della sua creatura "Nemetria", Leonello insisteva sulla necessità di migliorare la qualità delle relazioni interpersonali finalizzate all'interesse collettivo, in risposta a istanze rivolte dalla società civile e non al proprio tornaconto. Il successore, Giuseppe De Rita, intervenendo al convegno da padrone di casa, ha indicato la strada da percorrere e le insidie che ci aspettano in epoca di crisi, non solo economica, ma soprattutto di valori. Mattarella - il cui sguardo di solito sembra elevarsi ad un grado di beatitudine agli antipodi di ogni pensiero economico - ha applaudito con inconsueta passione il pensiero dell'ex presidente del Censis, passando sopra al fatto che nel suo ultimo rapporto (dopo aver interpretato il Paese per mezzo secolo) il sociologo ci ha consegnato le parole di Kierkegaard, per cui la crisi di una civiltà può essere paragonata a una nave comandata dal cuoco di bordo, che dal megafono del comandante non detta più la rotta ma il menù del giorno. Tutto il resto lascia ben sperare, Leonello. Nonostante le avversità i semi sono germogliati. E Foligno ringrazia, perché al Capo dello Stato rimarrà il ricordo di una città pensante, che di questi tempi non è poco.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Gentile (Rfi): gelicidio imprevedibile, complicata prevenzione

Gentile (Rfi): gelicidio imprevedibile, complicata prevenzione

Bologna (askanews) - Il fenomeno del gelicidio che ha provocato ritardi sulla rete ferroviaria è un "fenomeno che si presenta in modo istantaneo" quindi "improvvisamente" ed è perciò "complicato" prevenire. Lo ha detto Maurizio Gentile, amministratore delegato e direttore generale di Rete Ferroviaria Italiana (Rfi). "Le situazioni più critiche permangono tra la Liguria, il Piemonte e un po' ...

 
Le mascotte per Tokyo 2020 scelte dai bambini giapponesi

Le mascotte per Tokyo 2020 scelte dai bambini giapponesi

Tokyo, (askanews) - Sono iniziate nelle scuole elementari del Giappone le votazioni per scegliere le mascotte per le Olimpiadi di Tokyo 2020. Fino al 22 febbraio 2018 i bambini di ogni scuola giapponese - nel paese come all'estero - potranno scegliere la mascotte preferita. Il vincitore sarà annunciato il 28 febbraio. Dall'orsetto lavatore al supereroe, gli organizzatori dei Giochi di Tokyo hanno ...

 
Letteratura al tempo del Web: O'Hagan testimone e scrittore

Letteratura al tempo del Web: O'Hagan testimone e scrittore

Milano (askanews) - Chi siamo noi: se lo chiede la filosofia da secoli, se lo chiedeva Paolo Conte e continuiamo a chiedercelo anche noi. A volte, nel sostanziale deserto di risposte, arrivano dai barlumi, imprevisti, di chiarezza. Succede, per esempio, con uno dei libri più interessanti usciti negli ultimi mesi: "La vita segreta" di Andrew O'Hagan, "tre storie vere dell'era digitale", recita il ...

 
E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

capitale in lutto

E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

E' morto Lando Fiorini. Il cantante, che avrebbe compiuto 80 anni a gennaio, è deceduto a Roma nel pomeriggio di sabato 9 dicembre dopo una lunga malattia. Le conferme sono ...

09.12.2017

Il funambolo e l'idea di Alchemika

Oltre l'esibizione

Il funambolo e l'idea di Alchemika

L’idea di riportare un equilibrista sospeso sulle teste dei perugini a un secolo da Strucinàide non è poi così nuova. Chi ha una qualche dimestichezza con la vita culturale ...

09.12.2017

Tornano i dinosauri di Jurassic World

La saga

Tornano i dinosauri di Jurassic World

Nel 2018 torneranno i dinosauri di Jurassic World. Il nuovo capitolo della saga multimilionaria iniziata nel 1993 avrà come sottotitolo The Fallen Kingdom, il Regno caduto. ...

08.12.2017