umbria felix

UMBRIA FELIX

La città pensante

25.05.2017 - 18:29

0

Cosa avrà compreso Sergio Mattarella della città che lo ha accolto in occasione del XXV convegno della Fondazione Nemetria? I presidenti della Repubblica sono abituati ai bagni di folla e a spostarsi in continuazione da una città all'altra. Ma venerdì scorso, presso l'Auditorium di San Domenico di Foligno, c'era qualcosa di diverso nell'aria, una sorta di risveglio, un desiderio di rilancio di una comunità smaniosa di interrogarsi sulle relazioni tra due campi apparentemente contrapposti: l'etica e l'economia. L'aria era quella di una città consapevole di essere stata nel dopoguerra - insieme a Terni - polo produttivo della regione, quando ancora le fabbriche erano condotte con l'attenzione che una volta si dedicava al podere. Tanta acqua è passata sotto i ponti e fu proprio uno dei suoi figli più illuminati, Leonello Radi, che volle porsi - e porre al Paese - l'irrisolto quesito, riportando Foligno al centro dell'attenzione di economisti, sociologi, politici e filosofi. Alle menti semplici "Etica ed economia" sarà suonato come un ossimoro. Una figura retorica in grado di accostare parole che esprimono concetti contrari, un contrasto di significati tra il tornaconto che ogni protagonista economico persegue (il profitto dell'impresa) e le condizioni morali/ridistributive che ogni imprenditore dovrebbe perseguire. Sosteneva Radi che l'obiettivo del sistema economico deve coincidere con l'accrescimento del benessere dei suoi membri. Era sua intenzione farci riflettere su due percorsi solo apparentemente opposti, per giungere ad un punto d'incontro delle diverse componenti. Aveva ragione. Se non si vuole spregiare il carattere sacro di ciascun essere umano è indispensabile stimolare nelle imprese una responsabilità sociale che non eluda certi snodi eticamente significativi, dato che il benessere deriva soprattutto da entità immateriali su cui le scelte economiche esercitano un forte condizionamento. Quando gli si chiedeva degli scopi della sua creatura "Nemetria", Leonello insisteva sulla necessità di migliorare la qualità delle relazioni interpersonali finalizzate all'interesse collettivo, in risposta a istanze rivolte dalla società civile e non al proprio tornaconto. Il successore, Giuseppe De Rita, intervenendo al convegno da padrone di casa, ha indicato la strada da percorrere e le insidie che ci aspettano in epoca di crisi, non solo economica, ma soprattutto di valori. Mattarella - il cui sguardo di solito sembra elevarsi ad un grado di beatitudine agli antipodi di ogni pensiero economico - ha applaudito con inconsueta passione il pensiero dell'ex presidente del Censis, passando sopra al fatto che nel suo ultimo rapporto (dopo aver interpretato il Paese per mezzo secolo) il sociologo ci ha consegnato le parole di Kierkegaard, per cui la crisi di una civiltà può essere paragonata a una nave comandata dal cuoco di bordo, che dal megafono del comandante non detta più la rotta ma il menù del giorno. Tutto il resto lascia ben sperare, Leonello. Nonostante le avversità i semi sono germogliati. E Foligno ringrazia, perché al Capo dello Stato rimarrà il ricordo di una città pensante, che di questi tempi non è poco.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Se il rapper Ghali diventa il protagonista di "Assassin's Creed"

Se il rapper Ghali diventa il protagonista di "Assassin's Creed"

Il rapper italiano Ghali, che sta scalando le classifiche delle hit più ascoltate e che vanta decine di milioni di visualizzazioni su Youtube, è stato scelto dal leader dell'intrattenimento digitale Ubisoft per rendere omaggio all'ultimo capitolo della saga di "Assassin's Creed" (Assassin's Creed Origins), il videogioco da 110 milioni di copie, in uscita il 27 ottobre. Ghali veste i panni del ...

 
Egitto in lutto commemora 75esimo della battaglia di El Alamein

Egitto in lutto commemora 75esimo della battaglia di El Alamein

El Alamein (askanews) - Le autorità egiziane e più di 35 delegazioni straniere hanno commemorato il 75esimo anniversario della battaglia di El Alamein del 1942, importante vittoria alleata sui nazisti, in un Egitto in lutto per la morte ieri in un attentato di almeno 35 poliziotti. La cerimonia si è svolta al cimitero della Commonwealth War Graves Commission, dove riposano i resti dei soldati ...

 
Ue, Boccia a Berlusconi: no doppia moneta, nodo è produttività

Ue, Boccia a Berlusconi: no doppia moneta, nodo è produttività

Capri (askanews) - Il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, boccia la proposta di doppia moneta lanciata dal leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, dal palco del convegno dei giovani imprenditori. "No, non ci convince la doppia moneta - ha detto Boccia a margine del meeting degli under 40 di Confindustria - riteniamo che possa incrementare solo elementi inflattivi. La grande sfida del ...

 
Spagna, governo ricorre ad articolo 155: destituzione Puigdemont

Spagna, governo ricorre ad articolo 155: destituzione Puigdemont

Madrid (askanews) - Il governo centrale spagnolo di Mariano Rajoy, riunito in un Consiglio dei ministri durato un paio di ore, ha deciso di fare ricorso all'Articolo 155 della Costituzione per revocare una serie di prerogative della Generalitat della Catalogna, il governo regionale autonomo, dopo che questo ha fatto votare un referendum per l'indipendenza. "Applichiamo l'Articolo 155 della ...

 
Concerto dai balconi di piazza del Mercato

Tanta gente in centro

Concerto dai balconi di piazza del Mercato

A Terni, fino alla tarda serata di sabato 21 ottobre, si è svolta con grande successo, in piazza del Mercato, l’iniziativa "Concerto dai balconi", organizzata ...

21.10.2017

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Il fatto

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Dalla fame all'indigenza. E' la storia di Marco Della Noce, celebre comico di Zelig. Il cabarettista, del quale è impossibile dimenticare il personaggio di Oriano Ferrari, ...

19.10.2017

Avventura televisiva finita per Dimitri Tincano

"Il collegio 2"

Avventura televisiva finita per Dimitri Tincano

Avventura televisiva finita per Dimitri Tincano, il quindicenne ternano che ha partecipato al reality di Raidue "Il collegio 2". Il ragazzo è arrivato all'ultima puntata, ma ...

18.10.2017