umbria felix

Fede e nichilismo

10.11.2016 - 10:44

0

Sembrerà pure una bestemmia in questo momento parlare di riscatto mentre tanta gente ha il cuore storto per aver perso tutto, la casa, il lavoro e persino i propri cari. Sembrerà fuori luogo, ma con il cuore storto, anche noi, recriminiamo per la perdita di un'Arcadia.

Recriminiamo per lo smarrimento della tradizione occidentale a cui il terremoto - ma non solo lui - ha inferto il colpo di grazia. Quando l'orco non aveva ancora allungato la sua devastante zampata sulla città di Norcia ci stracciavamo le vesti per i danni inferti al patrimonio artistico e religioso, da secoli cardine della Fede popolare della Valle Castoriana.

Che ne dicano i facili detrattori di Radio Maria (l'emittente che ha sospeso Padre Cavalcoli, quello del sisma come un "castigo di Dio") la Fede nella sopravvivenza di quelle popolazioni è stata e continuerà ad essere tutto. Era solo l'inizio quando la chiesa di San Salvatore a Campi di Norcia e l'Abbazia di Sant'Eutizio hanno cominciato a sbriciolarsi. Ora Norcia, Visso, interi paesi sono crollati, letteralmente. S'è detto che la Fede non basta. E' vero, dato che le scosse si sono sommate mettendo un'ipoteca pesante sul futuro delle comunità, cancellando nel volgere di pochi giorni l'ingegno e il lavoro che l'uomo aveva contrapposto alla natura matrigna, resistendole nel 1974, nel 1979, nel 1997. Insomma fino a quando ha potuto. Ora che sono crollati campanili, castelli, mura di cinta, torri d'avvistamento, palazzi storici, cittadine medievali, chiese, abbazie e santuari, dei quali negli anni era stata messa a dura prova la capacità statica, s'è perso qualcosa di più: s'è persa l'identità stessa di quelle comunità.

Questo il motivo per cui il patrimonio culturale dovrà essere recuperato: per riscattarne la sua unicità. È tardi per piangere sull'incuria volontaria, sull'insufficienza delle risorse, sui goffi interventi del passato. Bisogna pensare al futuro di uno dei luoghi più significativi dell'Occidente, luogo egli stesso dell'errare estremo, dell'autentico nichilismo attivo di cui parla Nietzsche, se proprio avete in uggia la Fede, adducendo come pretesto le stupide scappate di un prete. Guardate il bicchiere mezzo pieno, altrimenti non se ne viene fuori. Guardate - se volete - al nichilismo, quello introdotto dalla filosofia che favorisce il processo di distruzione degli ideali tradizionali, per fare spazio all'affermazione di nuovi valori. La Valnerina per risorgere dovrà essere ricostruita in modo antico e al tempo stesso moderno. Sapienza tradizionale e tecnologie moderne dovranno integrarsi a vicenda, non solo negli aspetti strutturali e materiali, ma nelle dinamiche sociali che soprintendono alla ricostituzione del patrimonio antropico minato dagli eventi. Il concetto è di facile comprensione se consideriamo che le popolazioni appenniniche, erranti per definizione, sono sopravvissute ai secoli modificando le loro abitudini per meglio adattarsi ai fenomeni naturali e collettivi. Senza piangersi addosso è tempo di guardare al futuro, chi con gli occhi della Fede, chi con quelli della filosofia che sposa il pensiero di Friedirich Nietzsche. L'errare metaforico di quei discendenti delle popolazioni italiche raggiunge la propria estrema coerenza con il superamento della tradizione, che non significa abbandono, ma una costante rilettura della tradizione che tenga conto del progresso umanistico, scientifico e sociale, appunto consistente nella fede (stavolta con la "f" minuscola) che le cose del mondo incessantemente divengono "altro" da ciò che sono state. È un po' come ripercorrere il rito della Primavera Sacra senza allontanarsi troppo dai luoghi di appartenenza, tenendo presente che l'"altro" è l'essenza del nascere e del morire, ricerca del rimedio contro l'angoscia, riscatto sulla luce nera di quel sottosuolo ostile che s'irradia in tutte le forme sapienziali e pratiche del nostro tempo malato, senza rinunciare alla speranza e alla Fede nel risorgere dopo lo spavento, persino nell'infelicità che ne consegue.

giovanni.picuti@alice.it

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Elena Mirò, dall'atelier creativo la donna contemporanea di Vanessa Incontrada

Elena Mirò, dall'atelier creativo la donna contemporanea di Vanessa Incontrada

'L'atelier', cantiere della creatività per la donna contemporanea, e la nuova collezione Spring/Summer 2018. A presentarli, con Vanessa Incontrada, è Elena Mirò, brand di Miroglio Fashion, con una sfilata nel flagship Store di Piazza della Scala a Milano. La partnership creativa tra Vanessa Incontrada ed Elena Mirò si consolida. "Tutta l'energia che ho assorbito è stata tradotta in idee di ...

 
"Get shorty", arriva su Timvision la serie tv acclamata negli Usa

"Get shorty", arriva su Timvision la serie tv acclamata negli Usa

Roma, (askanews) - Dal libro bestseller di Elmore Leonard, "Get shorty", nel 1995 era stato tratto il celebre film con John Travolta, ma oggi un enorme successo ha riscosso negli Stati Uniti l'omonima serie, che arriva in prima visione assoluta per l'Italia dal 22 febbraio su Timvision. La dark comedy per la tv "Get shorty", di cui vediamo una clip in esclusiva, è diretta da Davey Holmes, già ...

 
Siria, orrore a Ghouta: regime uccide 200 civili, 60 sono bambini

Siria, orrore a Ghouta: regime uccide 200 civili, 60 sono bambini

Damasco, (askanews) - Un massacro con quasi 200 morti fra i civili, di cui 60 bambini. È il bilancio di tre giorni di bombardamenti incessanti sulla roccaforte ribelle della Ghouta, a Est di Damasco, da parte del regime siriano di Bashar al-Assad. Secondo l'Osservatorio siriano per i diritti umani, con sede in Gran Bretagna, l'attacco ha provocato 17 morti domenica 18, 127 morti lunedì 19 e 50 ...

 
Perché la regina di Danimarca sorride ai funerali del marito?

Perché la regina di Danimarca sorride ai funerali del marito?

Copenaghen, (askanews) - Circa 60 ospiti si sono stretti attorno alla famiglia reale danese per salutare il principe consorte Henrik, marito della regina Margherita II di Danimarca. Nelle immagini si vede la regina, 77 anni, che scende dall'auto vestita a lutto ma in più di un'occasione la si vede sorridente e quasi allegra. Presenti al funerale i figli della coppia, il principe ereditario ...

 
Scelti gli studenti più belli

Miss e mister 2018

Scelti gli studenti più belli

Un successo lo School Day gran finale 2018. Oltre 2000 le presenze: il pubblico degli istituti delle scuole superiori di Perugia e provincia in occasione del carnevale delle ...

19.02.2018

Con Montesano al Lyrick trionfa la romanità

L'intervista

Con Montesano al Lyrick trionfa la romanità

C’è Enrico Montesano sabato 17 e domenica 18 febbraio al teatro Lyrick di Assisi nell'anteprima nazionale del “Conte Tacchia”, commedia in musica, rivisitazione del film del ...

17.02.2018

Arriva Sfera Ebbasta

L'appuntamento

Arriva Sfera Ebbasta

Il Centro Commerciale Collestrada è pronto per un evento d'eccezione: domenica 18 febbraio alle 17 salirà sul palco Sfera Ebbasta, in tour per promuovere "ROCKSTAR" il nuovo ...

17.02.2018