Giovanni Picuti

Ariamo dritto

07.04.2016 - 11:52

0

I contadini dell’Italia di Mezzo sono i veri disertori della vanga, i discendenti (prêt-à-porter) dei mezzadri che hanno scritto la storia dell’agricoltura. Dalle nostre parti la zolla ancora esercita il suo fascino. Ne costituisce prova la rassegna agricola di Agriumbria a Bastia, che pur difendendo i valori della tradizione si pone all’avanguardia della più recente tecnologia del settore. Nella tre giorni, appena conclusa, di esposizioni e convegni si è parlato di zootecnia, agricoltura e alimentazione. Una variegata moltitudine di contadini (con deferenza parlando) ha acquistato e scambiato bestiame, concordato incroci e monte taurine e scalato i giganteschi trattori della John Deere da cento e più mila euro. Abbiamo visto l’acquolina in bocca dei visitatori davanti alle modernissime mietitrebbie, alle innovative attrezzature per la fertilizzazione e la distribuzione di pesticidi. Abbiamo scoperto allevatori eccitarsi al cospetto delle chiappe di premiate razze chianine; sbavare dietro gli stazzi delle pecore sopravvissane; suonare campanacci, testare mungitrici automatiche, tastare prudentemente le gonadi dei più agguerriti montoni. Mentre i papaveri di Confagricoltura staccavano assegni per acquistare trattori, gli altri agricoltori - per non tornare a casa a mani vuote - recavano in mano cartoni pigolanti di pulcini. Siparietto. Gloria all’umanità esiodea, scarpe grosse e cervello fino! In questo mondo, che procede al contrario, il contadino gioca ancora il suo ruolo con ruvidezza e furberia, nonostante le insormontabili difficoltà. Perché la terra manda in rovina, ma alla fine preserva tutti dalla fame. La vicenda agricola umbra è caratterizzata da periodi di sviluppo e fasi regressive, da innovazioni e stratificazioni storiche. Viviamo in un contesto intrecciato di vecchio e di nuovo, sullo sfondo di un paesaggio cosparso di ombre del passato, carico di relitti e impronte del tempo. Sebbene l’Italia di Mezzo abbia perso i suoi marcatori - che mostravano una storia paesistica antica, articolata e mutevole - rimane Agriumbria con la sua umanità contadina ferita; forse la migliore disponibile sulla piazza, a ricordarci l’endecasillabo dialettale del Belli che scrive all'amico Giacomo Ferretti: “Scastagnamo ar parlà, ma aramo dritto”. Mai sonetto fu più calzante all’onesta società contadina, lontana dalle contese politiche, sempre alle prese con i problemi ricorrenti, che ne dicano le associazioni di categoria. Un’umanità che può sembrare becera e sanguinaria, crudele e insensibile agli sciocchi, i quali si dichiarano capaci di compiere - beati loro - atti di giustizia, ubbidendo ai sentimenti; gli sciocchi che biasimano chi sgozza capretti e scanna maiali. Niente è più pericoloso della commozione, specialmente quando diventa strumento di legge. Leone XIII diceva: “Finché siamo commossi, non possiamo far nulla di bene”. Ecco la vera rappresentazione del ridicolo: quella del popolo sovrano che regala regni ai dittatori (a qualcuno fischiano le orecchie?) e ruba i polli, ma senza tiragli il collo perché gli fanno compassione. Lunga vita ad Agriumbria, alla ciccia promessa e alla capacità dell’uomo di arare dritto, in barba al languido desiderio dei falsi profeti, capaci solo di farci uscire dal solco. Beata umbritudine, umbra beatitudine.
giovanni.picuti@alice.it

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Voto in Giappone, Abe chiede l'ok per la riforma costituzionale

Voto in Giappone, Abe chiede l'ok per la riforma costituzionale

Tokyo (askanews) - Shinzo Abe alla prova della verità. Il 22 ottobre in Giappone si vota per la Camera dei rappresentanti, un passaggio importante per il premier nipponico che ha indetto le elezioni anticipate con il doppio obiettivo di ottenere un mandato per la riforma costituzionale e dirottare in ambito sociale l'extragettito che dovrebbe giungere dal 2020 grazie all'incremento della tassa ...

 
Conegliano Valdobbiadene superiore Docg, il prosecco eroico

Conegliano Valdobbiadene superiore Docg, il prosecco eroico

Milano (askanews) - Nel variegato mondo del prosecco, occupa un posto di eccellenza. Un'eccellenza garantita dal territorio su cui nasce, quelle colline adagiate tra le asperità delle Dolomiti e la laguna veneta. E dalla sapienza degli uomini che qui lo producono da oltre 140 anni. Il Conegliano Valdobbiadene prosecco superiore Docg è il frutto di questo lembo di terra fortunata, 15 Comuni nelle ...

 
Kenya, Odinga: solo con riforme potremmo partecipare ad elezioni

Kenya, Odinga: solo con riforme potremmo partecipare ad elezioni

Roma, (askanews) - Ancora non è troppo tardi per approvare le riforme che farebbero riconsiderare al leader dell'opposizione kenyana Raila Odinga la sua decisione di ritirarsi dalle elezioni presidenziali del 26 ottobre. Lo ha affermato lo stesso Odinga parlando con la stampa dopo le dimissioni di Roselyn Akombe, membro della Commissione elettorale che si è detta convinta della parzialità di ...

 
A Ischia al via il G7 dei ministri dell'Interno tra le proteste

A Ischia al via il G7 dei ministri dell'Interno tra le proteste

Ischia, (askanews) - I sette ministri dell'interno delle principali democrazie industrializzate del mondo si incontrano a Ischia per il vertice del G7 su contrasto al terrorismo, anche via web, e lotta ai foreign fighters di ritorno dai territori liberati dall'Isis. In tanti però sono scesi in piazza per chiedere ai grandi politiche diverse e che tutelino i diritti umani. Ecco alcune voci del ...

 
Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Il fatto

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Dalla fame all'indigenza. E' la storia di Marco Della Noce, celebre comico di Zelig. Il cabarettista, del quale è impossibile dimenticare il personaggio di Oriano Ferrari, ...

19.10.2017

Avventura televisiva finita per Dimitri Tincano

"Il collegio 2"

Avventura televisiva finita per Dimitri Tincano

Avventura televisiva finita per Dimitri Tincano, il quindicenne ternano che ha partecipato al reality di Raidue "Il collegio 2". Il ragazzo è arrivato all'ultima puntata, ma ...

18.10.2017

Berlusconi VS Sorrentino

Film e polemiche

Berlusconi VS Sorrentino

Dalla conferenza per appoggiare il referendum sull'autonomia in Lombardia e Veneto, Silvio Berlusconi coglie l'occasione di rispondere a una domanda sul nuovo film di Paolo ...

18.10.2017