giovanni picuti

Anonymous peruginus

31.03.2016 - 09:17

0

Non so chi sia e spero di non saperlo mai, per non perdere il gusto delle sue frasi al vetriolo, della sua aneddotica condita di sghignazzi con cui ci percula su Facebook. Forse nemmeno l'amico del cuore sa chi sia. Immagino un'anima anemica, opalescente, su cui l'anonimato getta una pietosa pentola di sugo: all'Amatriciana. Immagino un patetico giovanotto con gli occhiali, un primo della classe che al Mariotti aveva più dimestichezza con i libri che con le ragazze; uno le cui idee si accendono solo davanti ad una biblioteca ben fornita.
Pasquino Perugino passa dalla prosa alla poesia dispensando morsi, graffi e corbellature a destra e a manca. Più a destra che a manca. Ma non ci va leggero nemmeno con i suoi. Perché a differenza di tanti perugini - che praticano il revisionismo ideologico di comodo - egli riesce a leggere il rovescio della medaglia. Alcune volte se la prende con gli amici di prima, dei quali dovrebbe aver sentito le frustate sulla schiena. Questo il motivo dei suoi motti, dei suoi detti, delle sue trovate. Questa la ragione delle piazzate, degli starnazzanti monologhi, delle fulminanti battute. Ammiro il suo vano sforzo d'onestà, più della sua metrica scombinata. Anche a Foligno abbiamo un noto anonimo (l'ossimoro è d'obbligo) che riferendosi al collega perugino ha scritto: "Demolisce, rimprovera, sbeffeggia,/ castiga, irride, critica, bacchetta,/ fa tremare mettendoli in burletta/ un pulpito, una cattedra, una reggia!/ A destra e a manca vola qualche scheggia/ quando brandisce l'affilata accetta./ Non c'è alcun dubbio, è un big della strofetta!/ Ma quant'è bravo! Come la maneggia!/ Ma se una libertà mi vien concessa/ e posso giudicarlo sull'estetica,/ azzarderei una critica sommessa./ Io lo ammiro, lo invidio e lo rispetto./ Ah! Se sapesse un minimo di metrica!/ Lui sarebbe un satirico perfetto!". Siparietto. I social media si sono sostituiti alle pettegole statue parlanti "che dicevano cose assai fatue, dalle piazze Navona e Venezia" (per non trascurar il Babbuino e Lucrezia). Su di esse i romani appendevano satire in versi, per pungere nobili e papi, gentiluomini e cardinali. Pasquino Perugino fa altrettanto con Facebook. Il malumore popolare contro il potere, l'avversione verso la stupidità, la corruzione e l'arroganza dei suoi rappresentanti, non moriranno mai. A Roma Pasquino divenne fonte di irritazione per i potenti presi di mira.
A Perugia, città che ha sempre esibito un'inclinazione per il dissenso, la gente s'era un po' appecoronata.
Ecco perché verso questo delirante fuorilegge proviamo rispetto: sentimento che - almeno per quanto mi riguarda - non ha nulla a che fare con una condivisa ideologia. Su Facebook i nostri pensieri - i miei e i suoi - si rifiutano e si accettano con la velocità del lampo. Se dovessi incontrare il suo sguardo gli serberei l'eleganza di non chiedergli nulla. Abbasserei il mio in segno di riguardo per l'anonimato. In una città in cui le incrostazioni del potere sono più viscose di quelle del papato, ha fatto bene l'anonymous peruginus a mantenere l'impersonalità. Ora, in ossequio al popolo posto difronte al potere sovrano, ci aspettiamo una crescente osservanza dell'imparzialità. Ci aspettiamo che Pasquino del potere riconosca, in rima o in prosa, le umane modestie e ne rimarchi - indipendentemente dal palazzo da dove provengono - le velleità e le malefatte. Beata umbritudine, umbra beatitudine.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Milano, scienza e tecnologia sulla scena del crimine

Milano, scienza e tecnologia sulla scena del crimine

Milano (askanews) - E' grazie a scienza, tecnologia e alle sempre più evolute procedure di indagine che per i responsabili dei delitti è sempre più difficile rimanere impuniti. Oggi l'indagine scientifica ha assunto un ruolo fondamentale. Basti pensare che in uno degli ultimi casi di cronaca è bastato un singolo capello ritrovato sul luogo di un grave delitto di sangue per trovare e catturare gli ...

 
Cinema, Dwayne "The Rock" Johnson conquista la Walk of Fame

Cinema, Dwayne "The Rock" Johnson conquista la Walk of Fame

Los Angeles (askanews) - Una stella sulla Walk of Fame, la celebre passeggiata degli artisti a Los Angeles, per Dwayne "The Rock" Johnson. L'attore americano, ex culturista 45enne, reso celebre dai ruoli da duro in film come "Il re scorpione", "Fast & Furious" fino ai recenti remake di "Baywatch" e "Jumanji" si è aggiudicato l'ambito riconoscimento che consacra le più famose star di Hollywood. ...

 
Orlando: biotestamento importantissima conquista di civiltà

Orlando: biotestamento importantissima conquista di civiltà

Genova (askanews) - "È assolutamente un'importantissima conquista di civiltà". Lo ha detto il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, commentando l'approvazione della legge sul biotestamento, a margine dell'assemblea di Dems a Genova. "Voglio ringraziare - ha sottolineato il Guardasigilli - tutti i parlamentari che hanno concorso all'approvazione di questo importante atto normativo che ci fa ...

 
Orlando: Gentiloni bis? Lavoriamo per risultato chiaro

Orlando: Gentiloni bis? Lavoriamo per risultato chiaro

Genova (askanews) - "Lavoriamo per dare un risultato chiaro perché credo che l'ipotesi di nuove elezioni o di larghe intese non sia nell'interesse del Paese". Lo ha detto il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, commentando, a margine dell'assemblea di Dems a Genova, l'ipotesi di un Gentiloni bis in caso di una situazione di stallo dopo le prossime elezioni.

 
Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Golden Globe

Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Annunciate a Los Angeles le candidature per la 75esima edizione dei Golden Globe 2018, che si terranno il 7 gennaio al Beverly Hilton Hotel, sede della manifestazione. Bene ...

11.12.2017

E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

capitale in lutto

E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

E' morto Lando Fiorini. Il cantante, che avrebbe compiuto 80 anni a gennaio, è deceduto a Roma nel pomeriggio di sabato 9 dicembre dopo una lunga malattia. Le conferme sono ...

09.12.2017

Il funambolo e l'idea di Alchemika

Oltre l'esibizione

Il funambolo e l'idea di Alchemika

L’idea di riportare un equilibrista sospeso sulle teste dei perugini a un secolo da Strucinàide non è poi così nuova. Chi ha una qualche dimestichezza con la vita culturale ...

09.12.2017