Colletta per la famiglia dell'ecuadoriano morto

La zona di "Porte Rosse"

UMBERTIDE

Colletta per la famiglia dell'ecuadoriano morto

17.05.2015 - 16:01

0

Dopo la scomparsa drammatica e prematura del cittadino ecuadoriano Galvina Emilio Sanchez Pilay, la sezione umbra dell’Associazione nazionale oltre le frontiere (Anolf), in collaborazione con la comunità ecuadoregna, organizza per domenica una giornata conviviale al campo sportivo “Porte rosse” di via Colombo a partire dalle 9.30 . La giornata prevede un torneo di calcetto e un momento di degustazione di cibo interetnico per raccogliere fondi a favore della famiglia del defunto (che in Ecuador aveva moglie e quattro figli). Alla giornata prenderanno parte le comunità dell’America latina presenti sul territorio umbro che con la loro presenza vogliono rendere omaggio a un cittadino straniero che aveva scelto di vivere e lavorare a Umbertide, rispettando le regole della convivenza. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare e contribuire alle spese per il rimpatrio in Ecuador della salma del defunto e per dimostrare la vicinanza alla sua famiglia. Il dramma si è consumato proprio una settimana fa per una disattenzione e quindi un tonfo di quattro metri dal davanzale della finestra di casa. E’ morto praticamente sul colpo il cittadino originario dell’Ecuador, caduto a terra in via Magi Spinetti, davanti alla palazzina dei servizi sociali del Comune.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Economia

Borse, lunedì nero

Le borse europee chiudono in calo sui timori delle conseguenze di una guerra commerciale internazionale. A fine seduta Milano cede il 2,44%, in aumento lo spread Btp-Bund a 251 punti base. Londra cede il 2,24%, Francoforte lascia sul terreno il 2,46%, Parigi perde l'1,92%. A Piazza Affari crolla Prysmian -10%, dopo aver annunciato una revisione al ribasso dell'Ebitda. In flessione il comparto ...

 
Luca Barbarossa: storia di Alex, da solo a Pozzallo a otto anni

Luca Barbarossa: storia di Alex, da solo a Pozzallo a otto anni

Roma, (askanews) - Chi avrebbe il coraggio di dire a un bambino di otto anni arrivato in Europa dopo un viaggio di un anno e mezzo, da solo, "è finita la pacchia"? Lo dice Luca Barbarossa, negli studi di askanews per presentare il suo disco "Roma è de tutti". "Racconto una piccola storia emblematica, quella di Alex, un bambino che è arrivato a Pozzallo senza genitori dopo un viaggio di un anno e ...

 
Brad Mehldau, cancellato il concerto

Umbria jazz 2018

Brad Mehldau, cancellato il concerto

Il concerto di Brad Mehldau a Umbria Jazz previsto per il 18 luglio 2018 round midnight al teatro Morlacchi di Perugia è stato cancellato per cause indipendenti dalla volontà ...

23.06.2018

Una Sagra musicale di Guerra e Pace

St Jacob's Chamber Choir

Grandi festival

Una Sagra musicale di Guerra e Pace

Una Sagra monumentale capace di mostrare tutto il suo valore di patrimonio storico e vivo della città e del territorio. E’ così che organizzatori, istituzioni e il direttore ...

23.06.2018

Musica e teatro in quota

Suoni Controvento prendono forma dallo spazio

Un viaggio negli inferi di monte Cucco seguendo il Caino di George Byron, le sue parole, passo dopo passo, lentamente. Oppure là fuori, nella luce del tramonto, a rivedere un ...

23.06.2018