Spaventoso schianto sulla Pian d'Assino, per il 22enne di Umbertide c'è ancora speranza

Spaventoso schianto sulla Pian d'Assino, per il 22enne di Umbertide c'è ancora speranza

I medici dell'ospedale di Perugia hanno verificato la presenza di "flusso cerebrale". Le sue condizioni restano gravissime

29.04.2013 - 13:32

0

Le condizioni sono gravissime, ma una speranza per il ventiduenne di Umbertide coinvolto nella prima mattinata di venerdì in un incidente sulla Pian d’Assino c’è. I medici del Santa Maria della Misericordia, ospedale in cui il ragazzo è tutt’ora ricoverato, hanno dovuto attendere fino alle 13 di oggi, domenica 28 aprile, per verificare la presenza di un “un flusso cerebrale”. Il quadro resta sempre grave, ma i sanitari del nosocomio perugino stanno lottando “con tutte le forze”, come sottolinea l’ufficio stampa della struttura, “e con apparecchiature molto sofisticate” per salvare il ragazzo rimasto vittima dello schianto frontale a Zangolo, nel tratto di strada compreso tra Mocaiana e Camporeggiano.

L'incidente A scontrarsi una Fiat Panda e una Peugeot 206 che provenivano da direzioni opposte. Nell'impatto sono rimasti feriti tre giovani che erano a bordo delle due auto. Soccorsi dall'ambulanza del 118 i ragazzi sono stati trasportati all'ospedale comprensoriale di Gubbio e Gualdo Tadino. Le condizioni del giovane di Umbertide, che stava raggiungendo Gubbio per motivi di lavoro, sono apparse subito molto serie a causa dei diversi gravi traumi riportati durante lo scontro; è stato quindi ritenuto necessario il trasferimento all'ospedale Santa Maria della Misericordia a Perugia. Il ragazzo, ricoverato nel reparto di Rianimazione, è stato sottoposto dai medici a una delicata operazione, ma le sue condizioni restano purtroppo gravissime. A preoccupare maggiormente i sanitari - da quanto riportato dall'ufficio stampa del nosocomio perugino - sono le lesioni di carattere cerebrale conseguenza  del grave trauma cranico.
Gli altri due giovani sono stati ricoverati all'ospedale di Gubbio e Gualdo Tadino, per uno di loro i medici si sono riservati la prognosi. Più lievi le ferite del terzo ragazzo coinvolto nell'incidente, che se la caverà con alcuni giorni di prognosi.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

A Barcellona le Festes de Gràcia continuano: "Vincere la paura"
VIDEO

A Barcellona le Festes de Gràcia continuano: "Vincere la paura"

Barcellona (askanews) 18 agosto 2017 - Quella delle feste rionali estive è una delle tradizioni più sentite di Barcellona, ed è stata travolta dall'attentato della Rambla, come tutta la vita della metropoli catalana. Nel quartiere di Gràcia quest'anno si celebra il 200mo anniversario delle "Festes" più antiche e scenografiche della città, che durano un'intera settimana e cominciano a Ferragosto. ...

 
Terrorismo, a Milano nuove barriere in centro e sui Navigli
IL VIDEO

Terrorismo, a Milano nuove barriere in centro e sui Navigli

Milano (askanews) 19 agosto 2017 - "Ci stiamo concentrando sulla zona del Duomo, della Galleria Vittorio Emanuele II e delle zone più visitate in questo momento, e stiamo facendo una verifica per rafforzare il posizionamento dei 'new jersey' in Darsena e sui Navigli". A Milano spuntano nuove barriere di cemento armato antiterrorismo per impedire l'accesso ai veicoli nelle zone pedonali più ...

 
Alla Darsena il Duo Bucolico

Notte in pista

Alla Darsena il Duo Bucolico

Sabato, 19 agosto, sarà il caso di muoversi verso il Lago Trasimeno, come di consueto. Alla Darsena si fa sul serio: sul palco del locale di Castiglione del Lago si esibirà ...

18.08.2017

Ancora un disco "tiratissimo" per Olden

Novità discografiche

Ancora un disco "tiratissimo" per Olden

Ci sono voluti quasi tre mesi per metterci a parlare di questo disco, perché d’estate le cose da raccontare in provincia son tante. Ma finalmente eccoci qua, a dirvi che il ...

18.08.2017

Un direttore per il Teatro Stabile dell'Umbria

Il toto nome

Un direttore per il Teatro Stabile dell'Umbria

Il suo nome, Franco Ruggieri, (scritto subito sotto il logo del Teatro Stabile), è sparito dal depliant con il programma della Stagione di prosa 2017-2018 del teatro ...

18.08.2017