Modulo che vince non si cambia

Modulo che vince non si cambia

Sottil verso Pagani: anche con i campani Caccavallo trequartista. Bartolucci si riprende il posto. Per 10/11esimi giocherà la squadra vista all’opera con il Pisa

28.09.2012 - 12:33

0

Test match in famiglia ieri al Beniamino Ubaldi. Sottil ha provato il 4-3-1-2, il disegno tattico utilizzato contro il Pisa. Stop precauzionale per Sandreani tenuto a riposo per il riacutizzarsi del fastidio al polpaccio accusato qualche settimana fa. Ma non dovrebbe essere nulla di preoccupante e a Pagani il capitano sarà della partita. Out invece per qualche giorno a causa di un fastidio muscolare Baccolo, che non prenderà parte alla trasferta campana. Giocati complessivamente due tempi, il primo di 40 e il secondo di 30 minuti. Nella prima frazione con i papabili a vestire una maglia da titolare Venturi tra i pali, linea a quattro in difesa con Regno a destra, Briganti e Radi centrali, Bartolucci a sinistra che dovrebbe tornare titolare dopo la squalifica. Grea nell’occasione è stato schierato con l’altra squadra. Mediana con Boisfer centrale, Malaccari (classe ’92) a destra e Palermo a sinistra. Quindi Caccavallo dietro a Bazzoffia e Scardina. Ben quattro ’92 in campo. Ma se come pare, Sandreani si riprenderà il proprio posto, dovrebbe accomodarsi in panchina Malaccari (provato anche mercoledì nel 3-5-2 e ogni giorno più vicino alla forma migliore ndr) e allora saranno tre gli under in campo, tutti del ’92. Difficile poi che Sottil rinunci a Galabinov che nella formazione di partenza rispetto a quella provata ieri, dovrebbe rilevare Bazzoffia. L’attaccante di Rivotorto sta gradatamente immettendo minuti nel motore per arrivare al meglio della condizione. Nella ripresa, stesso modulo con qualche cambio. In difesa Pambianchi in coppia con Briganti, a destra Grea e a sinistra sempre Bartolucci, in mediana Malaccari spostato al centro con Palermo e Semeraro a supporto, quindi Caccavallo alle spalle di Bazzoffia e Galabinov. Solo un tempo per Radi e Boisfer. Sul versante opposto tutti gli altri: Farabbi, Grea, Pambianchi, Galimberti, Pacheco, Guerri, Semeraro, Giuliacci, Manzoni e Nappello.  Purtroppo durante la prima frazione in uno scontro di gioco si è fatto male Guerri che ha lasciato anzitempo il terreno. Per lui subito il ghiaccio. Da valutare questa mattina l’entità dell’infortunio. Chiusura con la cronaca. Il match si è concluso 4-0 per i cosiddetti titolari in pettorina bianca. Nel primo tempo in gol Caccavallo che ha trasformato un calcio di rigore che lui stesso si era procurato. Raddoppio di Scardina servito da Malaccari. In mezzo anche un paio di gol annullati per fuorigioco agli stessi Malaccari e Scardina. Nella ripresa ancora un gol di Caccavallo apparso in progressiva crescita di condizione e il bulgaro Galabinov che ha sfruttato un assist al bacio di Bazzoffia. Curiosità: Farabbi tra i pali con le “riserve” ha parato due dei tre calci di rigore concessi, uno a Scardina e uno a Galabinov con due splendidi interventi in tuffo. Questa mattina ultimo allenamento a porte chiuse al Pietro Barbetti prima della partenza per la Campania dove domattina Sottil dirigerà la seduta di rifinitura.    

Guido Giovagnoli

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Quando cadono le stelle (dello spettacolo): gli scivoloni sul palco

Quando cadono le stelle (dello spettacolo): gli scivoloni sul palco

L'ultimo è stato Bono Vox, scivolato durante il live allo United Center di Chicago. Ma le cadute recenti dei grandi del mondo dello spettacolo sono state tante. Eccone alcune, da Morandi, 'volato' giù dal palco, a Madonna, inciampata all'indietro durante la sua performance ai Brit Award.

 
Economia

Bnl al Wired Next Fest 2018

Luigi Maccallini, responsabile Comunicazione retail Bnl, racconta il progetto Bnl Explorer per spiegare come gestire la complessità in cui siamo immersi.

 
A Spief dialogo e business, modello vincente di Conoscere Eurasia

A Spief dialogo e business, modello vincente di Conoscere Eurasia

San Pietroburgo, (askanews) - Conoscere Eurasia ha creato un modello di capacità nel dialogo sul business anche in periodo di sanzioni. Ed è riuscita a coinvolgere due nomi importanti del business europeo a Mosca. Parla Antonio Fallico, presidente di Conoscere Eurasia: "Io non vorrei essere molto presuntuoso. Sia Philippe Pegorier che Frank Schauff sono nel nostro comitato organizzativo e ...

 
Chiude sipario Spief, accordi per 38 miliardi e voglia di dialogo

Chiude sipario Spief, accordi per 38 miliardi e voglia di dialogo

San Pietroburgo (Russia), (askanews) - Si chiude oggi il Forum Economico Internazionale di San Pietroburgo, dopo giornate molto intense di incontri e una partecipazione internazionale per certi versi, sorprendente. La Russia di Vladimir Putin è apparsa tutt'altro che isolata. Parterre di altissimo profilo, a iniziare dal presidente francese Emmanuel Macron, oltre al premier giapponese Shinzo Abe ...

 
Due Mondi tra realtà e sogno

Tutte le star del festival

Due Mondi tra realtà e sogno

Il Minotauro sarà l'opera inaugurale della 61esima edizione del festival dei Due Mondi. Il testo, ispirato al libro di Durrenmatt, è reso in musica della compositrice Silvia ...

25.05.2018

I My Mine presentano il nuovo album

I My Mine

Italo disco

I My Mine presentano il nuovo album

Venerdì 25 maggio i My Mine presenteranno al Mishima di Terni il nuovo album “83-18” che rappresenta il loro ritorno sulla scena della musica elettronica. La band simbolo ...

24.05.2018

Fumo di Londra torna a Perugia in 4k

Il film diretto e interpretato da Alberto Sordi sarà proiettato in versione restaurata al Morlacchi

Fumo di Londra torna a Perugia in 4k

Alberto Sordi in Fumo di Londra è Dante Fontana, antiquario con il negozio in corso Vannucci, a pochi passa da piazza IV Novembre. Era il 1966 e Sordi, per la prima volta ...

23.05.2018