Il "Luccio" sale sul podio del Palio delle barche

Tra barche e antichi costumi, la manifestazione di Passignano sul Trasimeno ha richiamato anche quest'anno un vasto pubblico 

26.07.2013 - 17:37

0

Il "Luccio"ha sbaragliato gli avversari già dopo le prime remate dalla partenza. Merito dell'esperienza dell'equipaggio a bordo (Daniele Giappichelli , Alessandro Bigerna e Diletta Marchetti). Tanta la distanza accumulata che i rematori sono riusciti ad arrivare al traguardo con il lusso di alzare le braccia a pochi metri dalla spiaggia per incitare il pubblico che già li aspettava esultante. Un applauso comunque anche agli altri equipaggi (Cozzari Giacomo e Giorgio Infarinati, Sara Beccari per il Rione San Donato; Simone Pepini, Lorenzo Vaiani e Sara Dini per Rione Centro Uno; Giovanni Ceppitelli, Paolo Pambianco e Giulia Coccolini Rione Oliveto) che hanno gareggiato dando il massimo.  Ha richiamato come sempre moltissimo pubblico la sfilata storica dei Rioni. Il corteo che ogni anno coinvolge oltre un centinaio di figuranti e si snoda per le vie del paese narrando aspetti e storie sempre diversi e appartenenti alla tradizione locale. E anche quest'anno si è chiuso il sipario, sono stati i fuochi d'artificio sparati sul lago a salutare questa edizione, e da domani ci si rimette al lavoro per l'appuntamento del prossimo anno, quando si disputerà la XXX edizione del Palio delle Barche.  Le polemiche ci sono e sono accese, la notizia che alcuni cittadini abbiano firmato una petizione per la soppressione della manifestazione ha turbato non poco il clima della festa. Durante il lancio della sfida la frase più applaudita da tutti è stata "Chi non ama il Palio non ama Passignano". Il Palio è vita, è un motore che dal 1984 muove la quasi totalità dell'associazionismo locale, è tessuto fertile dei nostri valori socialmente condivisi. E' l'aria stessa che ogni trentenne del posto ha respirato. La generazione degli under trenta è letteralmente nata, vissuta e cresciuta nello spirito di questa manifestazione, che ogni anno cresce e tenta di conquistarsi un posto sempre più prestigioso nella realtà culturale regionale e nazionale. Non è un caso il riconoscimento del Palio come "Meraviglia d'Italia", è il sintomo di come sia il miglior prodotto che questa realtà deve sostenere. E' per questo che le polemiche devono lasciare il tempo che trovano, che la musica dei ragazzi fino a tarda notte deve essere non solo sopportata ma anche supportata dalle generazioni precedenti. Il Palio ha una immensa potenzialità anche in termini economici, sia per il turismo che attira, che per le forme di indotto che è in grado di generare. Se non viene compreso questo e lo si osteggia,  con raccolte di firme contro il rumore e la musica, si ostacola un potenziale progresso della città. E' una festa, e le feste sono fatte di rumore, di gioia e di grida che certo hanno il dovere di essere rispettose e mai trascendere. L'ordine pubblico non deve essere messo a rischio, ma c'è un rischio più grande da prevenire, quello che i nostri giovani non abbiano più un motivo per cui aggregarsi, gioire e lottare uniti. La prossima sarà la trentesima edizione, una tappa importante, un compleanno da celebrare e ci sarà bisogno di energie, idee e collaborazione e le critiche ben vengano, purché costruttive.  


Sara Minciaroni

Vedi anche: Gara di pesca sportiva 2012 nella cornice del Palio delle barche 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Luca Barbarossa: "Roma è de tutti, porto la romanità in tour"

Luca Barbarossa: "Roma è de tutti, porto la romanità in tour"

Roma, (askanews) - Una grande festa, con tanti ospiti, e la romanità al centro della scena. Luca Barbarossa festeggia il 29 giugno alla Cavea dell'Auditorium Parco della Musica il suo progetto "Roma è de tutti". Che l'artista racconta così: "Il progetto Roma è de tutti è una sorta di concept album, anche il concerto rispetta in scaletta dalla prima all'ultima canzone dell'album. Sono capitoli di ...

 
Su due ruote dal Sudafrica all'Angola: la missione dello Ied

Su due ruote dal Sudafrica all'Angola: la missione dello Ied

Roma, (askanews) - L'Istituto Europeo di Design insieme a Humacoo Foundation e MotoForPeace Onlus ha lanciato il progetto Missions_in missione per le missioni. Lo scorso aprile è partita la spedizione in Africa dei giovani creativi IED per dare un volto agli operatori delle missioni umanitarie in Sud Africa, Namibia e Angola e documentare il lavoro degli "anonimi" che si impegnano quotidianamente ...

 
Grande Guerra: a Ossana in mostra i reperti trovati sui ghiacciai

Grande Guerra: a Ossana in mostra i reperti trovati sui ghiacciai

Trento (askanews) - A cento anni di distanza, la Grande Guerra è per molti giovani solo un capitolo da leggere, magari da studiare, nei manuali di Storia. Nel piccolissimo borgo di Ossana nella val di Sole, invece, il sacrificio dei soldati sui due fronti di quella guerra devastante è ancora oggi ricordato e vissuto come un patrimonio della comunità. E qui è stato quindi deciso, con una insolita ...

 
Cultura

l mondo di Don Camillo e Peppone in una mostra che celebra Guareschi

Fino al 15 luglio a Villa Bertelli, Forte dei Marmi, la mostra ‘Don Camillo, Peppone e il crocifisso che parla’ è dedicata all’opera di Giovannino Guareschi. In concomitanza con le celebrazioni del cinquantenario della scomparsa dello scrittore, 70 scatti di Osvaldo Civirani raccontano la preparazione delle scene, i momenti di riposo e di lavoro prima del ciak. Un racconto nel racconto, che ...

 
Brad Mehldau, cancellato il concerto

Umbria jazz 2018

Brad Mehldau, cancellato il concerto

Il concerto di Brad Mehldau a Umbria Jazz previsto per il 18 luglio 2018 round midnight al teatro Morlacchi di Perugia è stato cancellato per cause indipendenti dalla volontà ...

23.06.2018

Una Sagra musicale di Guerra e Pace

St Jacob's Chamber Choir

Grandi festival

Una Sagra musicale di Guerra e Pace

Una Sagra monumentale capace di mostrare tutto il suo valore di patrimonio storico e vivo della città e del territorio. E’ così che organizzatori, istituzioni e il direttore ...

23.06.2018

Musica e teatro in quota

Suoni Controvento prendono forma dallo spazio

Un viaggio negli inferi di monte Cucco seguendo il Caino di George Byron, le sue parole, passo dopo passo, lentamente. Oppure là fuori, nella luce del tramonto, a rivedere un ...

23.06.2018