Spaccio e criminalità, maxi operazione in provincia di Perugia: sei arresti e 25 denunce

Spaccio e criminalità, maxi operazione in provincia di Perugia: sei arresti e 25 denunce

Più di 200 i veicoli controllati dai carabinieri: due quelli sottoposti a sequestro, 24 le violazioni al codice della strada contestate e 18 i documenti di circolazione ritirati

24.06.2013 - 10:11

0

Maxi operazione dei carabinieri nel fine settimana. In campo un  centinaio di uomini del comando Provinciale di Perugia in azione su tutto il territorio della provincia. Passate al setaccio le principali arterie stradali e i luoghi “caldi. Identificate oltre 300 persone, sei arresti, 25 denunce, 17 gli automobilisti positivi all’alcol test e due quelli sotto l’effetto di droghe e 3 segnalazioni per l’uso personale di sostanze stupefacenti.
Sul fronte della sicurezza nelle strade, inoltre, sono stati più di 200 i veicoli controllati: due quelli sottoposti a sequestro, 24 le violazioni al codice della strada contestate e 18 i documenti di circolazione ritirati.

Perugia al setaccio Nel capoluogo i carabinieri hanno arrestato un pregiudicato 24enne palestinese senza fissa dimora, sorpreso a Strozzacapponi mentre cercava di rubare un portafogli dall’interno di un’auto parcheggiata. Dopo la convalida dell’arresto, il giudice ne ha disposto la custodia cautelare al carcere di Capanne. In manette anche un tunisino di 32 anni, spacciatore conosciuto alle forze dell’ordine, beccato per evasione dagli arresti domiciliari.
Sempre in città, in via Sicilia, ma questa volta ad opera dei carabinieri di Foligno, è stato arrestato uno spacciatore marocchino 35enne, pregiudicato, senza fissa dimora e clandestino. Durante un servizio di osservazione, spiegano i militari, gli uomini sul posto hanno assistito personalmente alla vendita di mezzo grammo di cocaina a un giovane aretino. Il marocchino è stato subito fermato e preso con ancora in mano i 35 euro del toscano. Cioè il  prezzo della dose poco prima ceduta. Lo spacciatore è stato spedito a Capanne mentre l’acquirente è stato segnalato all’autorità amministrativa per l’uso personale.

Assisi I carabinieri della compagnia di Assisi hanno arrestato due pregiudicati locali in esecuzione di altrettanti provvedimenti dell’autorità giudiziaria. Si tratta di una 42enne di Bastia Umbra che deve scontare 10 mesi di reclusione per aver commesso numerosi furti ad Assisi e Città di Castello nel settembre 2009 e di un assisano 38enne già sottoposto alla misura alternativa dell’affidamento in prova ai servizi sociali che ha violato più volte le prescrizioni. Entrambi sono stati rinchiusi a Capanne.
Un operaio incensurato di 30 anni, invece, è stato denunciato a piede libero. In casa i militari gli hanno trovato sette piantine di marijuana.

Preso con la cocaina I carabinieri di Deruta hanno arrestato un pregiudicato albanese di 28 anni, irregolare e domiciliato a Perugia, perché trovato in possesso di 9 involucri termosaldati contenenti circa 15 grammi di cocaina e 300 euro in contanti ritenuti provento dello spaccio.

Clandestini stanati ed espulsi Nel tuderte, militari della locale compagnia hanno denunciato in stato di libertà due macedoni di 28 e 48 anni per violazione delle norme sull’identificazione e sull’immigrazione clandestina. A carico del più giovane è stato emesso dal Questore di Perugia l’ordine di lasciare il territorio nazionale mentre il più anziano, già gravato da decreto di espulsione, è stato condotto al centro di espulsione di Bari.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Lavoro e carcere, a Pozzuoli nasce la sartoria Marinella

Lavoro e carcere, a Pozzuoli nasce la sartoria Marinella

Napoli, (askanews) - Una sartoria artigianale nel carcere femminile di Pozzuoli, un progetto congiunto fra la celebre casa Marinella produttrice di cravatte di lusso e il ministero della Giustizia. Le cravatte realizzate saranno destinate a doni istituzionali e alla polizia penitenziaria. Il lavoro è cruciale per riconnettere l'individuo con la società, ha detto il ministro della Giustizia Andrea ...

 
A Lione all'asta uno scheletro di mammut di 15mila anni fa

A Lione all'asta uno scheletro di mammut di 15mila anni fa

Lione, (askanews) - All'asta a Lione presso la casa d'aste Aguttes un gigantesco scheletro di mammuth, risalente a 12mila o 15mila anni fa. Fu ritrovato una decina d'anni fa nel ghiaccio della Siberia. E' il più grande esemplare di mammuth mai messo in vendita nelle mani di un proprietario privato; prezzo iniziale fra i 450mila e i 500mila euro. Ne spiega l'importamza Eric Mickeler della Camera ...

 
Gentiloni: intesa Brexit, ora via a seconda fase, molto complessa

Gentiloni: intesa Brexit, ora via a seconda fase, molto complessa

Bruxelles, (askanews) - "Il consiglio europeo ha approvato l'intesa tra la commissione europea e il governo britannico che di fatto avvia una seconda fase del processo di separazione del Regno Unito dall'Unione". Lo ha annunciato da Bruxelles il premier italiano Paolo Gentiloni. "La seconda fase inizia adesso con la consapevolezza che si tratta di un tema molto complicato".

 
Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Golden Globe

Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Annunciate a Los Angeles le candidature per la 75esima edizione dei Golden Globe 2018, che si terranno il 7 gennaio al Beverly Hilton Hotel, sede della manifestazione. Bene ...

11.12.2017

E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

capitale in lutto

E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

E' morto Lando Fiorini. Il cantante, che avrebbe compiuto 80 anni a gennaio, è deceduto a Roma nel pomeriggio di sabato 9 dicembre dopo una lunga malattia. Le conferme sono ...

09.12.2017

Il funambolo e l'idea di Alchemika

Oltre l'esibizione

Il funambolo e l'idea di Alchemika

L’idea di riportare un equilibrista sospeso sulle teste dei perugini a un secolo da Strucinàide non è poi così nuova. Chi ha una qualche dimestichezza con la vita culturale ...

09.12.2017