Ternana, parla Ranucci: "Rimedieremo agli errori, ma ora servono i fatti"

CALCIO SERIE B

Ternana, parla Ranucci: "Rimedieremo agli errori, ma ora servono i fatti"

09.07.2018 - 11:21

0

La questione ripescaggio, il mercato, il desiderio di riscatto, i primi acquisti, la volontà di cancellare il passato, i lavori allo stadio. Stefano Ranucci, numero uno della Ternana, si racconta al Corriere.
Presidente, iniziamo dall’argomento che più tiene banco tra i tifosi: Ternana in serie B o in serie C? “Guardi, la nostra volontà è quella di tenere un profilo basso sulla vicenda, abbiamo massima fiducia nelle professionalità e capacità della federazione e al loro giudizio ci rimettiamo. Confesso che non è bello gioire delle disgrazie altrui e auguriamo alle squadre in difficoltà di risolvere i loro probelemi, fermo restando che noi ci siamo e siamo pronti a presentare la domanda di ripescaggio”.
Quindi, Ternana senza problemi con tutti gli incartamenti necessari? “Assolutamente sì. E’ tutto a posto, compresi i 700mila euro a fondo perduto che servono. Se e quando dovesse arrivare l’ufficializzazione della squadra o delle squadre escluse, noi inoltreremo immediatamente la domanda di ripescaggio. Nel frattempo mi auguro di avere qualche indicazione che potrebbe agevolarci in un mercato non facile”.
Perché probabilmente conoscerete tardi la categoria? “Certo, in ogni caso ci stiamo muovendo ugualmente e abbiamo già messo a segno qualche colpo importante. Se dovesse essere serie C, quella che ci siamo meritati sul campo retrocedendo, è chiaro che l’obiettivo è uno e uno soltanto: vincere. Lo dobbiamo alla piazza”.
A proposito di colpi importanti. Ci spieghi Tagliavento... “Ho avuto la fortuna di conoscerlo quando veniva ad allenarsi al Liberati. E’ una persona per bene e ha spiccate doti manageriali. A differenza dello scorso anno che, per forza di cose, siamo entrati in società a ridosso del campionato, ora abbiamo tempo a disposizione. Per questo vogliamo costruire uno staff molto forte. L’esperienza della passata stagione ci ha insegnato tanto e quando abbiamo saputo che era in uscita dall’Aia, ci siamo fatti avanti”.
Club manager, entrando nel dettaglio?
“Sarà a fianco dello staff nella formazione dei giocatori, anche per evitare comportamenti e cartellini che nello scorso torneo non ci sono piaciuti. E poi che sia B o C c’è necessità di conoscere alla perfezione normative e regole molte complesse che, per giunta, cambiano in continuazione. Ci siamo conosciuti, è stato da noi anche in ateneo e ci siamo piaciuti”.<CF1403>
Un po’ di mercato: Montalto? “Noi ci auguriamo di fare la B anche per avere maggiore attrazione su di lui. E’ chiaro, però, che se dovessero arrivare al giocatore offerte migliori non possiamo certo inibirgli la carriera”.
E Carretta? “E’ sotto contratto e al momento non abbiamo offerte. In ogni caso decide l’allenatore”.
Con Tremolada come è andata? “La vicenda plusvalenza sì o no è errata, perché non è questo quello che interessava a noi. Abbiamo chiesto al mister una sua valutazione, De Canio non era molto convinto. Meramente una valutazione tecnico-tattica”.
Di Falletti cosa ci dice? “Nulla, nel senso che non mi risulta nulla”. 
Molte operazioni legate alla città. Un cambio netto di strategia comunicativa? “Poche parole, più fatti. Il patron aveva promesso di togliere il nome Unicusano e lo ha fatto. Gli stranieri se fanno la differenza come Lopez li prendiamo. Abbiamo commesso molti errori e abbiamo capito. Siamo pronti a correggere con una serie di operazioni importanti. Terni è una grande piazza, lo merita”.

Luca Mercadini

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Danilo Rea in Galleria

Umbria jazz, concerti di mezzodì

Danilo Rea in Galleria

Grande partecipazione domenica 22 luglio al concerto di Danilo Rea nella sala Podiani della Galleria Nazionale dell'Umbria. Ultimo concerto di mezzodì dell'edizione di Umbria ...

22.07.2018

Gino Paoli sul palco

La sorpresa

Gino Paoli sul palco

Per il popolo di Umbria jazz ieri una grande sorpresa: sul palco di piazza IV Novembre a Perugia è salito Gino Paoli con la street band toscana dei Funk off. Musica in ...

22.07.2018

David Byrne e la sua utopia americana

Concerto a Perugia per Umbria Jazz (Foto gallery)

David Byrne e la sua utopia americana

L'elegante concerto di David Byrne all'arena Santa Giuliana per Umbria jazz. Il live di venerdì 20 luglio 2018 scatto dopo scatto Foto servizio di Giancarlo Belfiore

21.07.2018